D\'Anna: da Trenitalia ci saremmo aspettati un trattamento di tutto rispetto

d\'anna alla manifestazione della stazione di ancona Fano 29/12/2009 -

\"Dopo i 39 milioni di euro che la Regione Marche ha speso per finanziare il trasporto locale ci saremmo aspettati un trattamento di tutto rispetto per i cittadini e per il territorio è accaduto il contrario\".



Dopo aver denunciato, le scorse settimane in Consiglio Regionale, la soppressione delle fermate dei treni in alcune importanti realtà della Regione Marche ad iniziare da Fano, Senigallia, San Benedetto; dopo aver aperto un gruppo su Facebook denominato \"Fermiamo le Ferrovie\" il consigliere Regionale PdL D\'Anna ha partecipato, mostrando eloquenti cartelli, alla manifestazione di ieri mattina alla Stazione di Ancona a favore del ripristino delle fermate dei treni nelle città della Regione dopo le penalizzanti decisioni di Trenitalia che tendono ad isolare sempre più le Marche.



\"Dopo i 39 milioni di euro che la Regione Marche ha speso per finanziare il trasporto locale -ha dichiarato D\'Anna- ci saremmo aspettati un trattamento di tutto rispetto per i cittadini e per il territorio è accaduto il contrario\".



\"Non è tempo di polemiche ma è il momento della responsabilità- ha proseguito D\'Anna-le Istituzioni devono trovare un percorso comune a difesa del territorio e di chi lo vive, un efficiente servizio ferroviario è dunque indispensabile per la qualità della vita e come altrenativa al traffico automobilistico e conseguente inquinamento\"








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2009 alle 16:30 sul giornale del 30 dicembre 2009 - 1234 letture

In questo articolo si parla di politica, Popolo delle Libertà, giancarlo d\'anna


Si deve riconoscere l\'interessamento da subito e culminato con la manifestazione di Ancona del nostro (fanese) consigliere regionale. Tuttavia i treni a lunga percorrenza sono di competenza di TRENITALIA. Poichè, l\'unico azionista è la stato italiano farebbe una buona azione se potesse intervenire presso il governo, come ha fatto e ottenuto l\'0n. Fitto per le Puglie e per Lecce.<br />
Sperando che sia ancora in tempo.<br />
Grazie.

Binario morto?<br />
E\' che la protesta più che in Ancona va indirizzata in po\' più in su... come ci ricorda<br />
giustamente Tero.<br />
Alle battaglie per liberare la stazione di Fano dai \"vagoni amiantati\" (ma Lei ha sempre a che fare con le ferrovie, comprese quelle morte davvero - o quasi - come la Fano-Urbino?), al supporto ai Comitati anti-elettrosmog, ora, però, deve aggiungerci un\'azione più<br />
convincente per far tornare i treni dispersi. Abbiamo visto la foto coi cartelli, anche assai spiritosi (che fa, ruba il mestiere a Panaroni?), ma credo proprio che \'stavolta non possono bastare. Grazie, comunque, e avanti!<br />
<br />
Nota: E per ricordare al TG regionale che esiste anche Fano non facciamo proprio niente?<br />
Le dò un\'idea: Faccia monitorare per qualche giorno il numero dei servizi e i tempi dedicati alla nostra provincia, confrontandoli poi coi dati delle altre realtà regionali: vedrà che belle sorpresine! <br />




logoEV
logoEV