Aguzzi su nuovi orari Trenitalia: ‘Fano nuovamente penalizzata’

Fano 18/12/2009 -
Anche il Sindaco di Fano interviene sulla decisione di Trenitalia di  cancellare per alcuni treni la fermata alla stazione di Fano: \"i nuovi orari adottati penalizzano Fano\".

\"Sono stati tanti i cittadini che si sono rivolti a me per lamentare i disagi\" commenta Stefano Aguzzi \"per questo, nel ruolo di consigliere comunale, presenterò un ordine del giorno dove chiederò il reintegro della fermata di Fano per i treni a lunga percorrenza provenienti dal nord Italia e dal Sud il cui transito era stato deviato\".
\"Una decisione\" commenta l\'Assessore Cucuzza \"che arriva proprio in un momento dove siamo tutti impegnati a favorire la mobilità in rotaia, anche grazie alla prossima inaugurazione del nodo di scambio prevista per la prima settimana di gennaio\".






Questo è un articolo pubblicato il 18-12-2009 alle 15:59 sul giornale del 19 dicembre 2009 - 4056 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, stefano aguzzi, Elena Serrano, maria antonia cucuzza, stazione di fano


Già in primavera erano sparite alcune fermate ora tutti gli intercity. Sorgono proteste in tutta Italia, anche mi manda rai tre stasera ha fatto un servizio. Arrivano i nostri quando gli orari sono entrati in servizio, e pertanto Trenitalia non cambierà. Molti giornali riferiscono delle proteste a S.Benedetto, a Civitanova ma non di Fano.<br />
Solo un miglior collegamento, coincidenze, con Pesaro. su rotaia o su gomma porebbe attenuare i disagi. <br />
Resta uno sproporzionato aumento dei costi oltre il 17% di media. Verificate gli orari più comodi e troverete delle belle sorprese.<br />
Ma \"il cliente\" (non più utente) fanese è scoraggiato e sa che anche le proteste acclatanti non servono a niente, e digerirà anche questa batosta.<br />

...ma secondo voi, se tutti ragionassero cosi\', i treni si dovrebbero fermare in tutte le cittadine di questa penisola...e si parla di Intercity mica di regionali ed interegionali...Invece di cavalcare ogni lamento dell\'elettorato dovreste educare lo stesso e fargli capire che non e\' possibile che i treni fermino dappertutto...se no viene meno il servizio stesso... (ve lo immaginate uno che parte da Lecce e vuole arrivare a Milano? Si ritornerebbe al tempo delle diligenze!) anche perche\', per fortuna, Trenitalia non vi ascoltera\' di certo.

hscic, guarda che la fermata di Fano non è per una semplice cittadina, è per la 3° città delle Marche che serve un bacino di 200.000 abitanti, una delle zono più industrializzate, per non parlare del turismo.<br />
Inoltre l\'intervento non disconosce le esigenze dei treni veloci tanto che si dice:\"Solo un miglior collegamento, coincidenze, con Pesaro. su rotaia o su gomma porebbe attenuare i disagi.\" <br />
Se non vogliamo essere soffocati dal traffico specie fra Fano-Pesaro abbiamo una sola via, i mezzi pubblici.<br />
Poi se qualsiasi prodotto aumenta di qualche per cento gridiamo, denunciamo e dobbiamo abbozzare per aumenti così consistenti? Tutta Italia si solleva solo Fano si sveglia solo ora.

.. Certo che il problema è complesso e oltre alle \"fermate\" bisognerebbe pensare (e rivedere) i collegamenti e le coincidenze: in parole povere, se mi fermi a Pesaro anzichè a Fano, e magari in ore notturne (come sta accadendo) devi prevedere poi a Fano (o a Fossombrone o Urbino, ecc.) chi e come mi ci porta. Regionali, Locali, pendolari, trasporto di collegamento anche su gomma, ecc. ecc.<br />
Anche per questo, ci vorrebbe ben altro che un semplice \"ordine del giorno\"... <br />
Comunque, bene fa il Sindaco ad interessarsene, anche se un pò tardivamente: del resto la politica, e non da oggi, segue, anzichè precedere e cercare di indirizzare al meglio, le scelte.




logoEV
logoEV