Consiglio provinciale, convergenza sul secondo casello

consiglio provinciale pesaro Fano 16/12/2009 - Solidarietà in primo piano in consiglio provinciale, con le testimonianze dirette di padre Tarcisio Pazzaglia (missionari comboniani), Stefano Montaccini (associazione volontari servizio internazionale) e Maurizio Tomassini (presidente provinciale Acli) sul tema “Alimentazione e sviluppo sostenibile in Africa”.

Giannino Cesarini, direttore lavori del progetto della Provincia “Una scuola per Mujwa”, annuncia un «finanziamento di 190 mila euro in arrivo dal Governo per l’ampliamento della struttura scolastica già edificata in Kenya». L’edificio, grazie alle nuove risorse, potrà ospitare, a partire dai prossimi anni, anche ambienti per educazione civica e sanitaria, infermieria, foresteria e mensa. \"Nel nostro territorio – ha detto il presidente Matteo Ricci - c’è una forte propensione alla solidarietà. Il tema della giustizia sociale riguarda tutti, perché anche gli enti locali contribuiscono alla cooperazione\".


E passa all’unanimità l’ordine del giorno firmato da tutti i capigruppo che sancisce «l’adesione del consiglio alla campagna per il conferimento del premio Nobel per la pace 2010 alla donna africana. Spazio, poi, al dibattito in aula con la discussione sull’approvazione del regolamento della commissione provinciale per le politiche del lavoro. Per Antonio Baldelli ed Elisabetta Foschi (Pdl), «la composizione della commissione è da integrare perché nelle rappresentanze sindacali vengono comprese solo Cgil, Cisl, Uil, ma è stata esclusa l’Ugl\". Baldelli propone il rinvio alla prossima seduta. Ma Ricci ribatte: \"Votiamo solo il regolamento dell’organismo. Il criterio seguito è la rappresentatività dei sindacati nelle imprese. Se dai dati che acquisiremo risulterà una maggiore presenza in azienda di altre sigle rispetto al passato ne terremo conto. Con un emendamento che integrerà la composizione della commissione». Passa il regolamento con il voto a favore della maggioranza. Approvata all’unanimità la mozione del presidente Luca Bartolucci di «ferma condanna \" all’\"esecrabile gesto di violenza\" nei confronti del premier Silvio Berlusconi.


Sullo stesso tema, passa anche l’ordine del giorno presentato da Marcello Mei (Udc), mentre è bocciato (con l’astensione dell’Udc) il documento - presentato da Pdl e Lega - che condanna \"le parole dei parlamentari Bindi e Di Pietro dopo l’aggressione, maturata in un clima di odio e di avversione fomentato da una certa parte della sinistra italiana\". Capitolo secondo casello. Matteo Ricci ribadisce la posizione espressa: \"Siamo favorevoli all’infrastruttura e la scelta dell’ubicazione spetta al Comune di Pesaro. Siamo a disposizione. In questi mesi non ci siamo mai espressi né per Santa Veneranda, né per via Solferino. Le opere accessorie, nuovissima Montelabbatese, interquartieri a 4 corsie e bretellina di collegamento tra Montelabbatese e attuale casello non sono poca cosa. Ma con la nuova infrastruttura si aprirebbe una porta in più per agevolare la viabilità verso sud\". E il consiglio trova la convergenza (astenuti Baldantoni e Pascucci) su un ordine del giorno firmato da tutti i capigruppo. Che ribadisce \"la posizione favorevole alla realizzazione del secondo casello e del massimo delle opere concordate con la delegazione trattante\", dove «la scelta dell’ubicazione spetta al Comune di Pesaro\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2009 alle 15:00 sul giornale del 17 dicembre 2009 - 859 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, consiglio provinciale pesaro