Aset promossa a pieni voti

aset 2' di lettura Fano 23/06/2009 - I clienti di Aset Spa sono complessivamente soddisfatti dei servizi erogati dall’azienda. E’ quanto emerge dalla ricerca di Customer Satisfaction effettuata da Roberta Bartoletti, Giovanni Boccia Artieri e Lorenzo Giannini del LaRiCA (Laboratorio di Ricerca sulla Comunicazione Avanzata) dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”.

I Comuni soci di Aset e i cittadini vorrebbero maggiori controlli per i trasgressori delle norme igieniche come l’abbandono di ingombranti vicino ai cassoneti. Interessante sapere che nel corso del 2008 gli ispettori Aset preposti al controllo di tali norme hanno fatto 75 verbali. I questionari per il rilevamento della soddisfazione dei clienti sono stati distribuiti ad una campione di 2500 clienti scelti in maniera casuale dal database di Aset. Dei 2500 questionari soltanto 405 sono stati compilati e rispediti ad Aset, dei quali 353 domestici e 52 non domestici.


Soddisfatto dell’esito dell’indagine il presidente Aset Giovanni Mattioli che dichiara: “I buoni risultati ottenuti dimostrano che Aset dà dei buoni servizi, quindi possiamo ritenerci complessivamente soddisfatti, anche perché dall’ultimo rilevamento, fatto nel 2006 i dati indicano che la soddisfazione degli utenti è aumentata anche se sono del parere che si può fare sempre meglio”. L’indagine sulla qualità percepita è stata rivolta anche ai 18 comuni soci di Aset Spa attraverso la distribuzione di un questionario e tramite un focus group, un tavolo di discussione al quale hanno partecipato i sindaci dei comuni. Per quanto riguarda il servizio di igiene ambientale il 76% degli utenti domestici e il 79% degli utenti non domestici risultano essere soddisfatti in quanto hanno assegnato un voto superiori al 6. Passando ai servizi di igiene ambientale il giudizio risulta essere molto positivo per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti solidi urbani, la raccolta differenziata e la raccolta di ingombranti. Gli utenti sono un po’ meno soddisfatti (ma il punteggio è sempre sopra la sufficienza) della raccolta a domicilio e dello spazzamento.


“Rispetto al 2006 tutti i valori sono migliorati- ha dichiarato la professoressa Bartoletti questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione della ricerca- le aree di criticità risultano essere la pulizia delle spiagge e lo spazzamento”. Per quanto riguarda gli altri servizi: l’idrico integrato registra la soddisfazione del 65% degli utenti, il servizio gas la soddisfazione del 90% del campione mentre per quanto riguarda i rapporti con gli uffici c’è una piccola differenza tra utenti domestici, soddisfatti al 74% e non domestici soddisfatti al 67%.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2009 alle 18:27 sul giornale del 23 giugno 2009 - 761 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano





logoEV
logoEV