Saltara: si finge un impegato provinciale per estorcere soldi

truffa 1' di lettura Fano 13/05/2009 - F.S. , pregiudicato 42enne residente a Mondolfo è stato arrestato dai carabinieri a Saltara con l\'accusa di estorsione continuata ed aggravata: l\'uomo, spacciandosi come impiegato della Provincia, aveva cercato di estorcere denaro ad un anziano.

Il truffatore si era recato a Ponte Metauro dove aveva incontrato un 69enne della zona intento a raccogliere legname vicino alla zona del fiume, l\'anziano era provvisto di regolare autorizzazione, ma F.S. aveva tentato di convincerlo che avesse tagliato alcune piante pregiate. L\'uomo, in qualità di impiegato provinciale, ovviamente falso, si era offerto di coprire il fatto in cambio di denaro: una “bustarella” di 200 euro per occultare un reato inesistente che è stata immediatamente consegnata sotto la minaccia di una denuncia.


F.S. però, nei panni di impiegato modello, aveva controllato anche la carta d\'identità del povero malcapitato e si era fatto dare numero di telefono ed indirizzo, precauzioni che, come l\'anziano avrebbe scoperto il giorno seguente, erano state prese solo per interesse personale.


Il ricatto è continuato infatti il giorno seguente quando F.S. Ha richiesto ulteriori somme di denaro all\'anziano, minacciandolo sempre con la storia della denuncia. E\' a questo punto che la vittima della truffa ha deciso di rivolgersi ai carabinieri di Saltara e denunciare l\'impostore.


Per il finto impiegato provinciale è scattata così la trappola: convinto di avere ormai l\'uomo in pugno, non ha esitato a richiamarlo per estorcergli altro denaro, ma ad aspettarlo ha trovato i carabinieri di Saltara che lo hanno bloccato ed arrestato con l\'accusa di estorsione continuata. L\'uomo è ora rinchiuso nel carcere di Pesaro.






Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2009 alle 16:28 sul giornale del 13 maggio 2009 - 772 letture

In questo articolo si parla di cronaca, truffa, Mariafrancesca Sticca





logoEV