Niente politica su Fano Tv: è polemica

3' di lettura Fano 09/05/2009 - in questi giorni si apprende, con un certo stupore, che l’emittente locale Fano TV ha cessato di occuparsi di politica all’interno del suo telegiornale e/o programmi televisivi.

La Fano dei Quartieri nel dare atto della piena autonomia decisionale di tale emittente esprime forte perplessità sulla decisione assunta, sul tempismo e sulle motivazioni. La presenza di una emittente televisiva locale, la cui nascita ed operatività e praticamente coincisa con il mandato di questa amministrazione, ha rappresentato per la stessa la possibilità di acquisire un ruolo rilevante nello scenario cittadino dell’informazione e della politica consentendo altresì, suo malgrado, agli amministratori comunali la possibilità di godere di una cassa di risonanza unica nel suo genere e mai verificatasi prima nella nostra Città.


Da par suo la Giunta Comunale, sua prerogativa, ne ha fatto un grande, useremo dire smodato, uso fatto questo che ha consentito agli stessi di dare evidenza ad episodi ed eventi che, in passato, non avrebbero goduto di pari attenzione e risalto agli occhi dei cittadini specie a quanti siano poco avvezzi a dedicarsi alla lettura dei giornali o all’ascolto dei Giornali Radio. Se dunque la presenza dell’emittente locale Fano TV ha rappresentato per la Città elemento di maggiore democrazia, dialettica e visibilità politica non si comprende perché proprio alla vigilia del periodo elettorale, ove una apposita normativa par condicio garantisce un\'appropriata visibilità a tutti i principali partiti e/o movimenti politici, la stessa decida di auto-censurarsi piuttosto che smentire, con i fatti, quanto lagnato dalla lista civica Bene Comune presso il Comitato regionale per la comunicazione quale organo di garanzia. Nel premettere e ribadire che tale emittente è pienamente legittimata nel perseguire la propria linea commerciale, editoriale come pure quella di porsi al fianco dello schieramento politico ritenuto più affine o sostenitore, l’ambizione di voler essere TV di servizio pubblico, come annunciato, impone, se non il dovere istituzionale, quello morale di esercitare la propria attività nella totalità dell’arco temporale approfittando proprio del periodo in cui la legge garantisce, a lei ed a noi, il pari trattamento a tutti coloro intendano impegnarsi per il bene della Città.


E per tali motivi che La Fano dei Quartieri invita tale emittente a presenziare alla presentazione dei candidati della nostra lista prevista per domani sabato 09 alle ore 12:00 presso la sede della coalizione Fano Vale ed a rivedere l’intenzione palesata e dare continuità al servizio specie se la stessa intenderà, per il futuro, a continuare ad occuparsi degli eventi politici della Città e nell’erogazione di un pubblico servizio. Fiduciosi in un esito positivo della nostra richiesta siamo certi che tale emittente saprà cogliere il delicato ed importante momento per la Città tutta al fine di garantire continuità ed equa visibilità per affrontare, in democrazia e senza oscurarli, tutti i nodi che stanno venendo al pettine e la fallimentare gestione di questa amministrazione comunale in forte calo di consenso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2009 alle 12:59 sul giornale del 09 maggio 2009 - 2625 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, Fano dei Quartieri





logoEV