L\'Odissea vista da Telemaco diventa avanspettacolo

4' di lettura Fano 01/04/2009 - Chi è il vero eroe tra Ulisse e Telemaco? Il famoso padre di cui il grande Omero narra imprese e gesta eroiche o il figlio, destinato a vivere come un orfano attendendo il suo ritorno? È quello che si chiede Mario Perrotta, attore e autore di successo della nuova generazione di narratori italiani, nello spettacolo in forma di varietà Odissea in scena al Teatro della Fortuna sabato 4 aprile (inizio 21.15) per la rassegna Teatroltre, cartellone dei teatri di Fano, Pesaro Urbino che propone le più importanti esperienze della scena contemporanea. 

“Questa sera mi affitto due musicisti, li porto nella piazza del paese e faccio il botto! Stasera succede un casino…”. Così entra in scena Telemaco - figlio di un Ulisse mai tornato - e comincia il suo spettacolo d’arte varia. Non risparmia nulla, a se stesso e agli altri: racconta, come sa e come può, la sua versione dei fatti. E ogni sentimento si fa carne viva sulla scena e diventa corpo, parole in musica, avanspettacolo, versi sciolti e danza, odissea a brandelli di un ragazzo che non sa tenere insieme i cocci di una storia - quella di suo padre - che non sta più in piedi.


Per Telemaco il tempo dell’attesa è scaduto: è ora di fare spettacolo. Classe 1970, Mario Perrotta è nato e cresciuto a Lecce. Per anni, da piccolo, ha fatto la spola tra la Puglia e Bergamo per andare a incontrare il padre emigrato per lavoro. Ogni volta veniva affidato a famiglie di emigranti che coprivano la distanza in treno, una volta verso nord, una volta verso sud. Poi, dopo il liceo, anche lui si è trasferito al nord, a Bologna dove si è laureato e ha fondato, nel 1994, la Compagnia Teatro dell’Argine che dal 1998 gestisce l’ITC Teatro di S. Lazzaro e che produce lo spettacolo.


Ha alternato alla scrittura di testi, l’interesse per la nuova drammaturgia ma contemporaneamente ha partecipato a fiction di successo ed è stato in compagnie di teatro classico. Negli ultimi anni è tornato, artisticamente, alla sua terra con il Progetto Cincali, che prende le mosse dall’esperienza sua e di tanti emigranti. I primi due spettacoli, Italiani Cincali e La turnata sono stati un successo di critica e di pubblico. Ora con l’Odissea lo sguardo cade su quelli che sono rimasti a casa ad aspettare chi è partito a cercar fortuna: come Telemaco.


“Ho disancorato Telemaco dal tempo degli eroi – spiega l’autore - e l’ho trascinato qui, nel ventunesimo secolo, avvilito da una madre reclusa in casa; assediato dalla gente del paese che, non sapendo che fare tutto il giorno al bar della piazza, mormora della sua ‘follia’ e della sua famiglia mancata; circondato dal mare del Salento, invalicabile e affamato di vite umane.” Giochi di parole, orecchiabili ritornelli suonati dal vivo (da Maurizio Pellizzari e Mario Arcari, già musicista di De Andrè e Moni Ovadia, che ha firmato le musiche), divertenti scioglilingua.


La messinscena è tanto semplice quanto efficace. Le luci disegnano luoghi, persone e addirittura emozioni. Ma la vera forza è Mario Perrotta che commuove, diverte, affascina. Passa dal comico al tragico mostrando virtuosismi vocali e mimici. Il suo talento da monologhista si arricchisce e si libera, sperimentando e mostrandosi a tutto tondo. La prova di un grande artista che ha ben meritato la candidatura al Premio Ubu 2008 come migliore attore.


Biglietti. Da 8,00 a 15,00 euro. Info. Botteghino Teatro della Fortuna, tel. 0721.800750 - fax 0721.827443, botteghino.teatro@comune.fano.ps.it, www.teatrodellafortuna.it. Orario: tutti i giorni esclusi i festivi 17.30–19.30; mercoledì e sabato anche 10.00-12.00; nei giorni di spettacolo 10.00–12.00 e dalle 17.30 in poi. Amat, tel. 071.2072439 – fax 071.54813, www.amat.marche.it, teatroltre@centoteatri.com.


Biglietteria BCC. I biglietti sono in vendita in alcune filiali della Banca di Credito Cooperativo di Fano, 0721.809497. Biglietteria online. TicketOne, punti vendita in tutta Italia, per il più vicino 0721.392261, www.ticketone.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2009 alle 16:12 sul giornale del 01 aprile 2009 - 773 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di teatro, fano, spettacoli, teatro della fortuna, Fondazione Teatro della Fortuna





logoEV