San Costanzo: torna la sagra polentara

1' di lettura 13/03/2009 - La 189° edizione della manifestazione: buon cibo, musica e mostre dalle ore 15,00 di domenica 15,00 marzo.

Amanti della polenta preparatevi: torna la Sagra Polentara di San Costanzo con la sua 189° edizione. Un appuntamento della tradizione che vede ritornare in Piazza Perticari, sotto la straordinaria Torre Campanaria e le possenti Mura malatestiane, i “maestri polentari” della Pro Loco di San Costanzo.


Domenica 15 marzo a partire dalle ore 15,00 (in caso di maltempo la Sagra si svolgerà la domenica successiva) si riaccenderanno i fuochi di legna nelle tradizionali fornacelle di cotto e certame (argilla) per cuocere la dorata polenta dei carrettieri. Un rito ultracentenario che vuole che la Festa della Polenta si ripeta con gli stessi ritmi e con le stesse ricette del ragù dei polentari, una ricetta antichissima e gelosamente tenuta segreta.


Non solo polenta, ma anche dolci tipici del fine carnevale, oltre alla antica “Osteria Bettola” che i giovani “osti” serviranno i vini tipici della valle del Metauro e del Cesano.

Musica, allegria, mostre di pittura con l’artista Mariella Anotinetti che nella Quadreria di Palazzo Cassi esporrà i suoi acquarelli, ed una mostra fotografica di Marco Vani che espone sue foto in bianco e nero dal titolo “Il Jazz”, che si terrà nella saletta delle mostre della Biblioteca comunale.

Nel Centro beni ed Attività Culturali di Palazzo Cassi sarà visitabile la mostra fotografica “Quasi due secoli di Festa della Polenta”, allestita proprio sulla storia della Sagra Polentara.
I bambini della Scuola Materna di San Costanzo comunale sfileranno in piazza su carri allegorici mascherati da contadinelli e polentari.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2009 alle 18:05 sul giornale del 13 marzo 2009 - 943 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, polenta, san costanzo, Comune di San Costanzo