SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Torriani: anche Falcioni e Lomartire votarono lo scioglimento dell\'Olivetti

2' di lettura
708

Francesco Torriani

Apprendiamo da una nota che i coordinatori del PDL, Alberto Santorelli e Maria Antonia Cocuzza, si dichiarano dispiaciuti per la notizia dell\'approvazione, da parte della Regione Marche, della delibera del dimensionamento scolastico che prevede lo smembramento dell\'istituto Olivetti tra il Volta e il Battisti.

La vicenda nello specifico è nota, ma è bene precisare che la scuola Olivetti da anni era fuori dai parametri nazionali ( DL 233/98 ) che prevedono 500 alunni come numero minimo per istituto. Anche il Partito Democratico di Fano in Consiglio Comunale ha sostenuto l\'ipotesi di accorpamento dell\'Olivetti con il Volta.


Successivamente il Consiglio Provinciale all\'unanimità, quindi anche con il parere favorevole del Consigliere Lomartire e del Vice Sindaco Falcioni, entrambi autorevoli esponenti della Giunta Aguzzi, ha proposto una mediazione che proponeva una soluzione ispirata non solo da criteri numerici ma soprattutto didattici: tenere insieme scuole professionali e tecniche della città. Da qui la decisione di accorpare l\'indirizzo tecnico con il Battisti e l\'indirizzo professionale con il Volta. Tutto questo dovrà avvenire senza danni e disagi per alunni, e loro famiglie, ed insegnanti. La Regione Marche ha tenuto questa linea; la discussione in Consiglio Regionale è stata pacata e nessun Consigliere a votato contro.



Anche in questa vicenda non possiamo non evidenziare la vocazione strumentale del PDL e della Giunta Aguzzi che non hanno perso l\'occasione per fare demagogia. Infatti, nella nota in questione, si dice che la politica avrebbe dovuto adottare le soluzioni ascoltando i principali protagonisti della questione in discussione ed invita studenti e agli insegnanti a non sentirsi abbandonati dalla politica.

Ma con quale credibilità politica si fanno certe affermazioni quando il Ministro Gelmini, del Governo Berlusconi, dello stesso schieramento politico che appoggia Aguzzi, ha improntato una riforma della scuola senza ascoltare le parti coinvolte e con delle conseguenze molto pesanti per i ragazzi, famiglie e personale scolastico? Per chi non lo sapesse il futuro dell\'Istituto Olivetti era predestinato alla luce di quanto prevede la Riforma Gelmini.


Il sindaco Aguzzi se fosse stato coerente avrebbe dovuto esprimere solidarietà non solo agli studenti dell\'Olivetti, ma anche agli studenti che protestavano contro la Riforma Gelmini. Invece in quell\'occasione si è nascosto dichiarando che lui non si interessa di politica nazionale. Di un Sindaco così Fano non ne ha bisogno e in certi casi, per evitare di fare delle figuracce, basterebbe un po\' di sano pudore. Ma forse pretendere questo da Aguzzi è troppo.





Francesco Torriani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2009 alle 17:44 sul giornale del 14 febbraio 2009 - 708 letture