Auspici: la giunta Aguzzi si è fermata a cinque anni fa

sinistra unita 3' di lettura Fano 15/01/2009 - Teodosio Auspici, della segreteria di Sinistra Unita, attacca l\'operato dell\'attuale amministrazione: \"fanno riemergere vecchie polemiche per nascondere la mancanza di un vero programma per la città\".

Sembra proprio che per questa giunta e per gli uomini di questa maggioranza il tempo si sia fermato. Che questi quasi cinque anni di loro amministrazione non siano nemmeno passati. Anzi qualcuno sembra che non si sia nemmeno accorto che è consigliere di maggioranza. Mi riferisco al sig. Neuman, consigliere comunale di FI, che recentemente ha rilasciato dichiarazioni polemiche sui \"semafori\". Fermo restando che sembra proprio che non avendo idee e facendo niente se la sia presa con quei poveri semafori che non funzionano da tempo. Il tutto per poter tirare fuori un vecchia polemica nel tentativo di riportare il passato di nuovo di cronaca rievocando magari remoti eventi politici scordandosi, però, che i problemi del traffico sono rimasti li dove erano e che la loro amministrazione si è dimenticata dei problemi e delle promesse fatte.


Tutto si può ricondurre alla mancanza di programmazione utile per la nostra città che ha caratterizzato questo sindaco e la sua amministrazione. E allora quando le idee mancano, se non quella di esercitare il potere, ecco che si mettono le lancette dell\'orologio indietro e si ricomincia a rievocare, tirare in ballo quelli che si possono definire vecchi fantasmi ma di concreto non si vede niente se non tanto fumo e niente arrosto.


Quali sono i fatti/accuse e quale la realtà: esisteva ed esiste il problema del traffico, Aguzzi dichiarava che le strade sono poche e che si è lasciato costruire troppo; dopo cinque anni di suo governo il PRG portato avanti prevede il 50% di cemento in più rispetto al Carnaroli e contemporaneamente si dichiara non utile finire l\'interquartieri. La città chiede da tempo un parco, Aguzzi partecipa sempre alle feste del parco ma poi si preoccupa molto di più a realizzare la pista in cemento e la strada ammazza parco al campo di aviazione. Il centro storico, riqualificato dalle precedenti amministrazioni, andrebbe pedonalizzato e fatto respirare invece viene strozzato dalle auto e dall\'asfalto nonostante due importanti parcheggi al servizio del centro storico,il Multipiano e quello Excapannoni dei carri progettati dalla vecchia giunta, siani stati realizzati. Piazza Avveduti e Costa gridano vendetta ma ancor di più il Pincio insieme al primo tratto di via Roma asfaltato e mal illuminato anche se con lampioni nuovi.


Le tensioni sociali crescono insieme ai problemi economici della comunità e delle realtà produttive della nostra zona ma il nulla viene fatto da questo sindaco se non il correre a spendere circa 60 milioni euro per l\'acquisto della caserma senza nemmeno un chiaro progetto di cosa farne. E potremmo continuare con altri esempi di mal governo sempre secondo lo schema seguito da Aguzzi: si dice cuori e si fa picche. Ma in questo modo non andremo sicuramente lontano. Allora come Sinistra Unita pensiamo che sia ora di riportare in avanti le lancette e di confrontarsi con i reali problemi che ha la nostra città e che il futuro ci presenterà e di affrontarli con progetti e programmi ben chiari ed insieme ad una classe dirigente che guardi avanti e non indietro. Noi l\'abbiamo fatto e dimostrato mettendo insieme la Sinistra, ora mettiamo insieme la nostra città progressista.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 15 gennaio 2009 - 637 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, sinistra unita, Sinistra Unita Fano, teodosio auspici





logoEV
logoEV