Schieppe di Orciano: abbattua una quercia secolare

alberi 1' di lettura Fano 11/01/2009 - Vigilia di Natale a Schieppe di Orciano: viene abbattuta una delle querce secolari presenti sulla strada provinciale detta Ridolfina, quercia che faceva parte come le altre ancora presenti sulla strada, degli elementi di paesaggio diffuso tutelati dal Piano paesistico regionale.

Negli stessi giorni, alcuni alberi ad alto fusto presenti su terreno comunale, nella zona di mitigazione tra abitato e zona artigianale di Schieppe, vengono egualmente abbattuti.

Poiché non è stato possibile, tramite contatti telefonici con gli enti competenti, avere informazioni sull\'accaduto, il Coordinamento dei comitati ha inviato una richiesta formale di chiarimenti ed una diffida agli enti che dovrebbero vigilare sui danni causati al patrimonio boschivo ed al paesaggio. Esigiamo chiarezza.

Lo stesso comitati pro-Schieppe si è attivato per salvaguardare la zona da altri abusi. Un albero secolare impiega, lo dice il nome stesso, decenni a crescere: come è possibile che tanto scempio ed incuria invece passino inosservati ed in 5 minuti svaniscano 100 anni? La battaglia per il recupero paesistico e ambientale di Schieppe è iniziata da tempo e non si fermerà ora neanche di fronte all\'ovvia dimostrazione di incuria e malgoverno di beni che appartengono a tutti! Un suggerimento affinché i cittadini possano essere in qualche modo rimborsati del danno? Che chi ha tagliato, chi ha (forse) autorizzato, chi ha chiuso un occhio, chi non ha vigiliato ..rimborsi la collettività risarcendo il valore paesaggistico e naturale degli esemplari abbattuti: non basta ripiantumare e pagare una semplice multa per risarcire uno scempio simile. Chi ha idee su come quantificare il rimborso può scrivere a segreteria@comitatinrete.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 12 gennaio 2009 - 984 letture

In questo articolo si parla di alberi, Comitati in rete





logoEV