Pesaro: Museo del pane, progetto sfornato da Comune e Provincia

pane 1' di lettura Fano 18/06/2008 - Maiolo avrà presto il suo \"Museo del pane\": è stato siglato ieri l\'accordo di programma tra la Provincia di Pesaro e Urbino e il Comune di Maiolo per l\'acquisto e la ristrutturazione dell\'immobile (una vecchia casa in pietra nel cuore del piccolo borgo) in cui verrà ospitata la struttura museale.

Parere favorevole era stato, d\'altronde, già espresso dal Consiglio provinciale nella seduta del 25 gennaio, mentre il 28 aprile lo stesso Consiglio aveva approvato lo schema dell\'accordo tra le due amministrazioni.

Non restava, perciò, che l\'ultimo passo: a concretizzarlo, sottoscrivendo l\'intesa, sono stati il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Palmiro Ucchielli, e il sindaco di Maiolo, Francesco Sartini.


In base all\'accordo l\'amministrazione comunale di Maiolo \"si impegna ad acquistare l\'immobile, a redigere il progetto esecutivo e ad eseguire i lavori di recupero della casa in pietra da destinare a Museo del pane; a reperire le relative risorse finanziarie e ad intestare successivamente la proprietà del 50% dell\'immobile ristrutturato alla Provincia di Pesaro e Urbino\". Quest\'ultima, a sua volta, dovrà \"partecipare alla spesa con la somma complessiva di 70mila euro, da corrispondere al Comune di Maiolo in un\'unica soluzione\". Tutto questo, considerando che la spesa prevista per l\'acquisto del futuro Museo del pane ammonta a 120mila euro.


L\'operazione, che permetterà a quella che è già conosciuta ed apprezzata come la \"città del pane\" di avere a disposizione una nuova, suggestiva vetrina per mettere in mostra la cultura e le tradizioni del Montefeltro è stata, non a caso, curata dall\'assessorato ai Beni storici, artistici e archeologici della Provincia, nell\'ambito del progetto \"Centoborghi\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 giugno 2008 - 1001 letture

In questo articolo si parla di cultura, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, pane





logoEV
logoEV