Il comitato contro le Provincia incotra La Malfa

giorgio la malfa 1' di lettura Fano 16/06/2008 - Il comitato \" Aboliamo la Provincia di Pesaro e Urbino\" ha incontrato a Pesaro l\" on. La Malfa per esporre le proprie argomentazioni in merito alla necessità di abolire le Province per ridurre concretamente i costi della politica.

Se l\" abolizione sarà un percorso lungo, bisogna modificare la Costituzione, il primo passo importante è quello di bloccare la nascita di nuovi enti.Mentre il governo Berlusconi cerca risorse per aiutare le famiglie e le imprese , spendere 30 milioni di euro per finanziare le 4 nuove Province che dovrebbero formarsi nei prossimi mesi sarebbe veramente uno spreco di risorse. L\" on. La Malfa ha espresso opinioni convergenti con le nostre e si confrontera su questi argomenti con il ministro Tremont.

Si è parlato anche della Provincia di Pesaro, della sua assurda e fuori luogo richiesta di nuove risorse al Governo,dei rapporti con il nostro comune e della maggiore autonomia decisionale che avrebbe Fano con la scomparsa della Provincia. Infine due inziative del comitato. Le 600 firme raccolte a Fano per la petizione popolare per chiedere l\"abolizione della nostra Provincia sono state inviate al Presidente della Repubblica per indicare la forte volontà popolare per ridurre i costi della politica. La seconda iniziativa sarè un\"altra raccolta di firme per cancellare una tassa della Provincia,l\"IPT.

Questa tassa la pagano,circa 200 euro t,utti i fanesi ogni volta che comprano un\"automobole nuova e che si paga al PRA per registare il nuovo veicolo,soldi però che finiscono alla Provincia\", Una tassa inutile,che si paga per qualsiaisi tipo di automobile,che toglie soldi dalle tasche dei fanesi senza che ne abbiamo nessun vantaggio.

da Fabrizio Neumann
Consigliere comunale Forza Italia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 16 giugno 2008 - 917 letture

In questo articolo si parla di lavoro, forza italia, Fabrizio Neumann