Pesaro: fino a tarda notte si festeggia nella \'Camera Oscura\'

camera oscura 2' di lettura Fano 13/05/2008 - In occasione del Pesaro Photo Festival…più di una festa. Una composizione danzante di espressione e divertimento. Un luogo dove non esiste il pubblico se non come protagonista delle contaminazioni, catturato nelle istantanee, rapito dai colori e dalle luci, immerso nelle forme per dare vita ad un evento artistico collettivo.

Viatico della serata sarà lo spettacolo di Danza Acrobatica, le sperimentazioni e interazioni di video-arte live, le fotografie, le installazioni, e le misteriose trasformazioni che avverranno sulla pelle di chi vorrà avventurarsi all\'interno della Camera Oscura.


Sabato 17 Maggio \'08 nelle stanze di Villa Novalis - zona Villa San Martino - Pesaro. Quando le magnifiche sorti e progressive della Storia sembrano fare retromarcia e la società del benessere si specializza nella produzione di nuove povertà rimane ancora una cosa da fare prima di abbandonarsi al disfattismo. Mettersi sulle tracce della Forma. Le forme molteplici, mutevoli e fluttuanti che l\'umanità assume. Forme dai contorni sfocati, dai colori cangianti, forme a velocità variabili ma in moto perpetuo.


Si chiama \"Camera Oscura\" perché è il luogo dove le immagini prendono forma e si trasformano in identità.


CAMERA OSCURA: trasformáre = lat. TRANSFORMÁRE composto della preposizione TRANS al di là e FORMÁRE da FÒRMA aspetto, figura esteriore delle cose.
Far mutare forma o figura

AL DI LÁ DELLA FORMA

identità = lat. IDENTITATEM da IDEM stesso, medesimo.

Medesimezza; L\'essere alcune cose surrogabili l\'una all\'altra, senza che possa esserci mutamento di sorta.

SÈ STESSI

Identità e trasformazione nella festa: Storie, oggetti, relazioni interpersonali, identità individuali o collettive che si trasformano per tornare a sé stesse. Percorsi smaltati o situazioni abrasive ma comunque alimentate dal carburante che fa ancora la differenza: l\'ingegno e la creatività umana.


Identità e trasformazione nella fotografia: La Fotografia come arte espressiva d\'eccellenza per la sua capacità di cogliere un momento, un quantum, e fissare in una immagine ragionamenti fuori dagli schemi o meglio ragionamenti che seguono logiche di schemi differenti o interpretazioni sovversive delle aspettative.


Danza acrobatica, musica, cocktail e video installazioni: le forme dell\'arte, l\'identità del divertimento.









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 maggio 2008 - 1002 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, pesaro, centro culturale il binocolo, camera oscura





logoEV