15 Bandiere Blu, le Marche sul podio

bandiera blu 3' di lettura Fano 08/05/2008 - Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente Gian Mario Spacca per il primato raggiunto con l’assegnazione di 15 bandiere blu alle Marche. Risultato che ci colloca al primo posto, a pari merito con la Toscana.

Secondo il presidente un “comune bandiera blu” è la sintesi di una perfetta e attenta politica ambientale, nella filosofia di turismo sostenibile. “Oggi abbiamo la conferma che il lavoro svolto dalla Regione in termini di qualità ambientale è andato nella direzione giusta – ha detto – Ha funzionato la collaborazione Regione- amministrazioni locali-operatori del settore.


Un’ottima partenza della nuova stagione estiva alle porte”. “La domanda turistica – aggiunge - è sempre più sensibile alla questione ambientale che è una delle variabili più incisive nelle scelte delle località turistiche. Per questa ragione, in questi anni, abbiamo lavorato con determinazione per rinsaldare il legame tra turismo e ambiente. I risultati si vedono”.

Il presidente aggiunge che il sistema turistico marchigiano è riuscito a crescere valorizzando anche i legami che uniscono la costa con l’entroterra, così ricco di arte, storia e tradizioni, non solo per aumentare la varietà dell’offerta di ospitalità, ma anche per creare un continuum tra costa ed entroterra in grado di spiegare i segreti di questa regione al plurale.”


15 bandiere blu è il risultato ottenuto dalla regione con l’annuale riconoscimento assegnato questa mattina a Roma, nel corso della cerimonia di premiazione. Dalle 12 dell’anno scorso, si sono aggiunte tre bandiera che rendono le Marche al top del mare pulito.

Oltre Gabicce Mare, Pesaro (Lido di Ponente e Lido di Levante) Fano (Fano nord - Sassonia, Torrette e Marotta), Senigallia, Sirolo, Numana (Alta e Numana bassa), Porto Recanati-Scossicci, Civitanova Marche, Porto San Giorgio, Cupra Marittima, Grottammare, San Benedetto del Tronto, si sono aggiunti tre vessilli a Potenza Picena, Porto Sant’Elpidio e Fermo-Lido/Casablanca-Marina.


Le bandiere blu 2008 sono state assegnate dalla Fee (la Fondazione per l\'educazione ambientale) in collaborazione con Cobat (Consorzio Obbligatorio per la raccolta delle batterie esauste) ai comuni rivieraschi e agli approdi turistici. Giunta alla sua 22esima edizione, la manifestazione ha voluto premiare le amministrazioni che maggiormente si sono impegnate a migliorare lo stato dell\'ambiente, promuovendo un turismo sostenibile. I dati sulle acque di balneazione, l\'esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione, lo smaltimento dei rifiuti, le iniziative ambientali, la cura dell\'arredo urbano e delle spiagge, la possibilità di accesso al mare per tutti i fruitori e il sostegno a programmi di educazione ambientale sono stati gli elementi presi in considerazione per l\'assegnazione delle bandiere blu.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 08 maggio 2008 - 832 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, bandiera blu


Pierpavl

è pròpi na bella soddisfazión anca per Mondòlf ch\' véd a sventolà la bandiera blu a Marotta d\' Fan e pu quella d\' sotta dal Césàn. Ma la sua \'ndó è?

Anonimo

io non sono marchigiano ma da quando ho scoperto le marche e i marchigiani non li cambierei per nessun altro posto al mondo; sogno di passare il resto della mia vita in questa regione.