Il Comune di Fano precisa: non sono i pioppi a dare allergia

Comune di Fano| 1' di lettura Fano 23/04/2008 - Di fronte alle continue richieste che in questo periodo vengono avanzate riguardanti la potatura dei pioppi i cui \"sfiuti\" vengono, erroneamente, indicati come la causa di allergie, l\'Ufficio Verde Pubblico precisa che i così detti \"sfiuti\" costituiscono la fruttificazione e non il polline delle piante.

I semi dei pioppi presenti nell\'aria in primavera non sono quindi la causa dei sintomi respiratori lamentati dai soggetti allergici, poiché si tratta, per l\'appunto di semi e non di polline.


Peraltro, il cotone che accompagna il seme e ne permette la diffusione da parte del vento, è di dimensioni tali che se inalato causerebbe immediati disturbi respiratori per ostruzione delle vie aeree e non allergie.


L\'equivoco nasce dal fatto che, nel medesimo periodo in cui il pioppo libera i suoi semi, nell\'aria si trovano anche i pollini di piante che causano reazioni allergiche nei soggetti sensibili, quali, ad esempio, la parietaria e le graminacee.


I pioppi, inoltre, possono essere \"maschi\" (alberi con soli fiori maschili) oppure \"femmine\" (alberi con soli fiori femminili): il maschio fiorisce e diffonde il polline in concomitanza con la fioritura della femmina e su questa si ha, ovviamente in un periodo successivo, la fruttificazione e quindi la diffusione nell\'area del seme cotonoso.


Per quanto concerne, dunque, il problema delle allergie si può affermare con assoluta certezza che in nessun caso di possono addebitare ai semi dei pioppi i sintomi respiratori comunemente accusati in primavera.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 aprile 2008 - 894 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, comune di fano





logoEV