Mondolfo: Diotallevi, una commissione intercomunale per il caso Marotta Unita

Carlo Diotallevi 7' di lettura 20/04/2008 - Martedì si è tenuta un importante seduta del Consiglio Comunale di Mondolfo nel corso della quale abbiamo come opposizione ottenuto molti risultati per i cittadini.

Il Consiglio infatti verteva essenzialmente su o.d.g. ed interrogazioni presentati dalla Lista Civica Per Cambiare riguardanti molti problemi del territorio di Marotta e Mondolfo.


Un primo ordine del giorno riguardava la viabilità di Marotta ed in particolare la situazione di disagio venutasi a creare a moltissimo cittadini con l\'istituzione del senso unico in Via della resistenza.

Il senso unico infatti creava problemi ad un grande supermercato, a diverse attività della zona e soprattutto andava a sovraccaricare la via antistante la chiesa dove insistono anche la farmacia e il forno creando una situazione di notevole pericolosità.


L\'Assessore condividendo la nostra preoccupazione ha deciso di riaprire la strada stessa alla circolazione in entrambi i sensi permettendo quindi di risolvere buona parte dei problemi.

Abbiamo apprezzato ma resteremo vigili per valutare se la soluzione è sufficiente.


Abbiamo presentato un\'interrogazione relativa all\'ospedale di Mondolfo dove si sarebbero verificati dei problemi relativi all\'apparecchiatura a raggi X che costringerebbero i pazienti a ripetere più volte l\'esame stesso, abbiamo chiesto al Sindaco di intervenire presso l\'Asl per risolvere il problema che potrebbe mettere a rischio l\'effettuazione di radiografie.


Il Sindaco ci ha assicurato che interverrà subito per far verificare il funzionamento della macchina e per assicurare la sicurezza dei cittadini. Staremo a vedere.


Abbiamo poi presentato un ‘odg relativo alla questione dei cortei funebri che erano stati vietati con una lettera dell\'’amministrazione a parroco e che avevano scatenato le proteste dei fedeli.


Abbiamo chiesto che i cortei stessi vengano ripristinati lungo il tradizionale circuito e abbiamo rimproverato l’\'amministrazione per aver gestito questa situazione con poca delicatezza e rispetto per i fedeli.


La maggioranza ha votato il nostro o.d.g. ed il Sindaco ha affermato che si rimetterà, in merito, alle decisioni del consiglio parrocchiale che sceglierà il percorso da seguire.


Abbiamo presentato un\'’interrogazione relativa alla situazione di degrado e di inaccessibilità per i portatori di handicap e mamme con passeggini dei 5 sottopassi pedonali alla ferrovia che esistono a Marotta.


L\'’assessore ha assicurato che lunedì prossimo l’amministrazione provvederà a pulire e a rendere decorosi gli stessi e che sta già facendo pressioni, nella trattativa sulla chiusura del passaggio a livello, sulle Ferrovie per ottenere la realizzazione di due nuovi sottopassi pedonali a norma di legge e quindi accessibili a tutti.


E’ stato approvato all\'’unanimità anche il nostro o.d.g. relativo alla vergognosa situazione di repressione e di violazione dei diritti umani in Tibet ad opera dei cinesi.

L’o.d.g. impegna l\'’amministrazione ad attivarsi presso il Governo e tutte le più alte cariche dello Stato al fine di porre in essere tutte le possibili iniziative diplomatiche a sostegno del popolo tibetano fino ad arrivare al boicottaggio, da parte delle autorità italiane, delle olimpiadi di Pechino.


Abbiamo anche ripresentato un\'’interrogazione relativa allo mancanza di sicurezza nello svolgimento del mercato settimanale del venerdì a Marotta. Il Sindaco ha ribadito che verrà garantita la sicurezza attraverso una modifica degli spazi assegnati ai commercianti, ma da parte nostra abbiamo ribadito che l’unica soluzione è quella di spostare il mercato stesso nel piazzale antistante il bocciodromo che dovrà ovviamente essere ristrutturato e adeguatamente sistemato.


L\'’amministrazione ha condiviso la nostra visione e si è impegnata in futuro di operare tale scelta anche se non ha saputo dare dei tempi certi visto che attende la realizzazione da parte della società autostrade di un parcheggio per camion (camion che ad oggi sostano per la mancanza di spazi proprio sul piazzale in oggetto)


Ultimo punto ma sicuramente primo per importanza è stato l’\'odg presentato da tutti i consiglieri di minoranza ed alcuni di maggioranza, Morbidelli in primis, che ha riaperto dopo anni di silenzio la discussione sull’\'unificazione territoriale di Marotta e sui tanti problemi che affliggono la città proprio a causa di questa divisione.


Il dibattito si è articolato in due fasi: la prima relativa al procedimento in corso presso la Regione riguardante la richiesta avanzata, dal Consiglio Comunale di Mondolfo negli anni scorsi, di unificazione della parte di Marotta di Fano sotto il Comune di Mondolfo.


Su questo punto il Sindaco ha ricordato tutti gli atti posti in essere in questi anni dal Comune di Mondolfo che però ad oggi sono rimasti lettera morta in Regione e quindi non si sono concretizzati;


Il consigliere Morbidelli e noi della lista civica abbiamo elencato poi una serie di priorità che riguardano Marotta e che devono essere assolutamente risolte a prescindere dalla questione dell’unificazione amministrativa che deve essere riproposta con forza in Regione.



Secondo noi queste priorità sono: acquisizione del binario morto dalle Ferrovie per realizzare una srada parallela al Viale Carducci che parta da Piazza Kennedy e arrivi a Piazza Roma creando più parcheggi e una migliore viabilità;


Acquisizione del ex casello ferroviario di piazza Kennedy per poter allargare la piazza e rivedere la viabilità della zona;

Confronto e condivisione con il Comune di Fano di tutti gli strumenti urbanistici e di tutte le scelte importanti che riguardano Marotta;

Realizzazione di un Cimitero a Marotta; Revisione totale e comune della viabilità; Una promozione turistica concordata; Una collaborazione tra i due corpi di vigili urbani; Valorizzazione di Villa Valentina attraverso il trasferimento di importanti uffici e servizi comunali (di Mondolfo);


Dopo ore di dibattito sulle problematiche di Marotta noi della Lista Civica abbiamo avanzato un’\'idea che è stata accolta positivamente dal Consiglio e dal Sindaco: la creazione di una Commissione intercomunale (Fano Mondolfo e San Costanzo) composta da Sindaci, assessori e Tecnici che si incontri periodicamente sulle varie questioni e che attraverso una concertazione vera porti gradualmente ad un\'armonizzazione degli strumenti e delle politiche amministrative che riguardano Marotta.


Il Sindaco si è impegnato a convocare quanto prima questo organo in modo da coinvolgere da subito le altre amministrazioni sui problemi di Marotta.

Siamo felici che la nostra idea sia stata accolta ma crediamo che molte cose di quelle che abbiamo detto possano, anzi debbano essere realizzate dall\'’amministrazione Mondolfese che in questi anni purtroppo ha dimenticato i veri problemi di Marotta.


In sintesi un Consiglio molto fruttuoso per noi della Lista Civica ma soprattutto per i cittadini del nostro Comune e che dimostra che il nostro instancabile lavoro porta sempre a risultati concreti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 aprile 2008 - 1031 letture

In questo articolo si parla di politica, carlo diotallevi, per cambiare, alleanza nazionale