Unione Valcesano: bilancio, siglato accordo con i sindacati

Unione Valcesano 2' di lettura Fano 10/04/2008 -

Accordo raggiunto tra organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil ed Unione Valcesano sul bilancio di previsione 2008.



Tra le novità la volontà di istituire uno Sportello della Salute a livello di Ambito sociale ed il possibile allargamento della sperimentazione della consegna a domicilio dei medicinali agli anziani in difficoltà.


Nel documento, che porta la firma delle organizzazioni sindacali e del Presidente dell\'Unione, Giuliani Lucarini, si ribadisce anche la volontà di \"di estendere - si legge - o rendere più omogenea la rete dei servizi sul territorio qualificando gli stessi\".


Particolare attenzione, come è stato ribadito congiuntamente, dovrà essere riservato alle fasce più deboli dove sia in ambito sociale che educativo dovranno essere messe a disposizione risorse finanziarie reali superiori a quelle impegnate nell\'anno precedente.


Sempre nel protocollo di intesa si parla della necessità di \"consolidare l\'iniziativa specifica orinata a far emergere, qualificare e regolare l\'attività delle collaboratrici familiari\" ad iniziare con corsi formativi e favorire l\'incontro tra domanda ed offerta, cercando in tal modo di contrastare il lavoro irregolare ed il rispetto dei diritti delle lavoratrici.


Disponibilità inoltre è stata espressa dagli Enti per la costituzione di un fondo, a livello di Unione, per il sostegno economico alle persone non autosufficienti che necessitano del supporto di collaboratrici familiari. Servi per il cui accesso, Unione Valcesano e sindacati hanno ribadito, sarà importante valorizzare lo strumento dell\'ISEE, adoperandosi per una sua più amplia applicazione.


A tal fine, infatti, si costituirà un \"gruppo tecnico\" composto da esperti di parte pubblica e di parte sindacale che valuterà i principali aspetti applicativi.


Di vitale importanza la decisione di non aumentare le tariffe e le rete di propria competenza ed in ogni caso nel documento si legge che ci si impegnerà \"a non effettuare incrementi superiori al tasso di inflazione programmato\".


Tra queste confermata il non aumento dell\'Ici sulla prima casa, una seria lotta all\'evasione delle imposte locali e a destinare le risorse recuperate attraverso la rivalutazione delle rendite catastali ed il riclassamento degli immobili per un ulteriore ampliamento delle detrazioni.


Nel protocollo d\'intesa una parte consistente è stata riservata anche alla stabilizzazione del personale precario, così come impegno è stato, infine, espresso al fine di \"migliorare l\'efficienza dei servizi attraverso una politica - si legge in conclusione nel documento congiunto - volta a valorizzare le professionalità presenti all\'interno dell\'Ente e ad attivare gli strumenti e le risorse necessarie ad incentivare la produttività del personale .


da Unione Valcesano

www.unionevalcesano.pu.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 aprile 2008 - 799 letture

In questo articolo si parla di


Pierpavl

io sarò un pò zucón e sal crésc\' dl\'èta calca battuta la pèrd, ma cò \"c\'azzecca\", dirìa Tonino, l\'Unione Valcesano sa l\'ICI sulla prima casa e la lotta all\'evasión e l\'elusión dl tàss del comune, quant tutti sànn che l\' tàss e comunque i tributi locali compètn ma i singoli comuni e no ma l\'Unión? Aripèt, io sarò vècchi, ma ma mè st\' paròl al vènt m\' sòna tant cómm presa pèl cùl.




logoEV