...

“I soldi, i soldi delle nostre tasse vanno spesi bene. Non vanno spesi tanto per spenderli.” E’ stato il commento del Presidente della Commissione Lavori Pubblici e Trasporti del Senato, Mauro Coltorti, in visita a Fano, su richiesta del Movimento 5 Stelle locale e di un Comitato di cittadini che si sono attivati contro il progetto scelto dalla giunta comunale, che prevede una sorta di circonvallazione nord est della città e che convoglierebbe il traffico sulla statale già congestionata. Con lui, il Consigliere Comunale Tommaso Mazzanti e la neo consigliera regionale Marta Ruggeri, che si era già pronunciata in passato contro questo tracciato.




...

Il dibattito accesosi di recente sulla c.d. "nuova strada verso Pesaro", ha suscitato vivo interesse, nonché perplessità e accese discussioni sulla effettiva funzionalità della strada recentemente discussa nel Consiglio Comunale di Fano.


...

Ferragosto rovente nel fanese. E non soltanto per via delle temperature. Da alcuni giorni, infatti, si sono accese le proteste di diversi residenti contro la realizzazione di una nuova strada che collegherebbe la zona Trave alla statale 16, fino all’Hotel Riviera. Una soluzione che ha già trovato l’ok del consiglio comunale, e che a detta di tanti danneggerebbe l’ambiente senza arrecare nemmeno vantaggi alla viabilità. Da qui l’idea di esporre dei teli rossi in segno di disappunto, come vi mostriamo nella gallery in coda a questo articolo.


...

Caro Sindaco, cari Consiglieri comunali...Fermatevi! Con l’atto relativo alla viabilità verso Pesaro, che avete domani all’ordine del giorno del consiglio comunale (la inusuale seduta ferragostana è perfino un po’ sospetta), state per fare una scelta tragica, sbagliata e troppo costosa rispetto ai benefici che supponete di avere e agli impegni già precedentemente dichiarati e deliberati di lavorare, insieme alla città di Pesaro, per una vera variante alla SS16 che colleghi razionalmente le due aree urbane e i rispettivi territori.


...

La giunta del sindaco Seri, che nel programma elettorale aveva definito la interquartieri verso Gimarra una scelta sbagliata e superata, dovendo trovare una soluzione di raccordo tra Pesaro e Fano diversa dalla statale, ha ora deciso in fretta e furia, nel bel mezzo delle delle ferie di agosto, quando la gente pensa alle vacanze, di investire 20 milioni per sventrare la collina di Carmine/Gimarra, la più tutelata della città per il forte vincolo paesaggistico, col bel risultato di portare il traffico nuovamente sulla Statale Adriatica, cioè prima dell'hotel ex Riviera.



...

Gimarra, Agosto 2020: ricominciano i problemi, dopo 12 anni passati tra fallimenti, costruzioni abbandonate e lavori sospesi, arriva la notizia come un fulmine in Estate, la Giunta Comunale ha deciso di completare la Strada Interquartieri riprendendo il vecchio tracciato inserito nel PRG vent'anni fa, che passa proprio a Gimarra, con un tracciato che andrebbe da Via Fornace, alla SS16 vicino l'Ex Hotel Riviera.


...

Al fine di esprimere il nostro dissenso per la sciagurata decisione di far passare la interquartieri in una zona di grande pregio ambientale, devastando le zona Trave/Paleotta e poi rovinando irrimediabilmente la collina del Carmine /Gimarra, saremo presenti lunedì 10 agosto alle ore 14,30 davanti la chiesa vecchia del Carmine per manifestare le nostre ragioni rispetto ad una scelta così inutile, insensata e distruttiva per l'ambiente ed il paesaggio.


...

Sul tema dei 20 milioni per la viabilità, si consuma il fallimento politico più evidente di questa Amministrazione, che restituisce ora più che mai la prova della propria totale insipienza. Questa maggioranza non è stata in grado di prendere una decisione per ben due anni e si riduce all’ultimo, nel giro di una settimana, solo perché costretta dall’ultimatum della Regione, per di più ad agosto, contando sulla distrazione della popolazione, e senza il benché minimo coinvolgimento della cittadinanza, come avrebbe richiesto l’entità dell’importo giustamente definito “storico”. Al contrario, si fa ratificare al consiglio comunale una scelta già fatta nelle segrete stanze dai partiti di maggioranza e successivamente dalla Giunta.


...

Regolamentare e mettere in sicurezza l'ingresso al quartiere di Rosciano. E’ questo l’obiettivo della delibera di giunta, approvata ieri dall'amministrazione comunale, che prevede la realizzazione di una rotatoria all’intersezione tra Via Campanella e via Baretti, e una mini rotatoria all'ingresso del quartiere di Rosciano. Un intervento che rientra nel tracciato delle opere compensative relative alla terza corsia dell’autostrada ma che era rimasto fuori dagli interventi principali.


...

Con l'approvazione nel Consiglio comunale di ieri sera dello schema di convenzione per la realizzazione della nuova viabilità Fano Pesaro è stato fatto un importante passo in avanti per dotare la città di un'infrastruttura fondamentale per migliorare la percorrenza verso nord e preservare il centro della città -ed i nostri principali monumenti- dall’inquinamento e dal traffico di attraversamento.






...

Presentiamo il nuovo progetto della Linea 6 della ciclabile Sant'Orso – Centro/mare. Un tratto che ricucirà le ciclabili già esistenti e le metterà in connessione in modo sicuro e continuo unendo i quartieri esterni al centro città e al mare. Una volta approvato il progetto, si andrà a gara e i lavori inizieranno nei mesi autunnali. Un’anticipazione del Biciplan, che definisce meglio la rete del piano degli itinerari ciclabili su cui il Comune sta lavorando e che presto verrà presentato alla città. Sempre con la stessa visione di città sostenibile aumentando l’accessibilità ciclistica e pedonale verso i centro/mare dai quartieri esterni.


...

Un nuovo collegamento con la parte sud della città, ma anche con San Costanzo e la bassa valle del Cesano. Il nuovo ponte sul Metauro, però, è soprattutto una boccata d’ossigeno per la statale, puntualmente congestionata nelle ore di punta di lavoratori e bagnanti. Inaugurata in pompa magna sabato mattina alla presenza di istituzioni e forze dell’ordine, la nuova infrastruttura arriva come una manna dal cielo dopo una settimana di disagi dovuti al senso alternato sul Ponte Metauro ‘originale’, una decisione resa necessaria da Anas. Mentre si stavano avviando i controlli su quella vecchia ma preziosa infrastruttura, c’è chi però si è adoperato per chiudere le ultime pratiche e far aprire già da sabato il nuovo collegamento.



...

Il Consiglio Comunale ha bocciato la nostra mozione per liberare Fano dal traffico di attraversamento. Non entreremo troppo nel merito, perché ce ne saranno molte occasioni nelle prossime settimane: sta per essere pubblicato l’esito dello studio di fattibilità che il Comune ha commissionato per valutare le possibili opzioni sul collegamento tra Fano e Pesaro, alternativo all’autostrada e alla statale, che include anche una parte della nostra proposta, appunto per il solo tratto nord.



...

Per collegare Fano e Pesaro con un percorso alternativo alla S.S. 16 non serve nessuna nuova strada. Con questo parere netto e deciso, l’Associazione La Lupus in Fabula interviene nel dibattito scatenato dalla mozione del Movimento 5 Stelle che ha proposto la realizzazione di una nuova arteria, complanare all’autostrada A14, per collegare la frazione di Belgatto di Fano a Santa Veneranda (quindi all’Interquartieri) di Pesaro.


...

Nella giornata di mercoledì, l’Ufficio di Presidenza ha accolto la richiesta di discutere con urgenza la nostra mozione per liberare Fano dalle auto e dal traffico di attraversamento che assedia la nostra città, già presentata ai cittadini in un recente incontro molto partecipato a Metaurilia, che verrà presto replicato in altri quartieri.


...

Nella giornata di ieri, la senatrice Rossella Accoto ha incontrato l’Amministratore Delegato di RFI, ing. Maurizio Gentile, insieme al presidente della Commissione Lavori Pubblici del Senato, sen. Mauro Coltorti, per confrontarsi sul futuro della linea ferroviaria Fano-Urbino.


...

Come avevamo previsto, anche la cosiddetta domenica "ecologica" di ieri - nelle modalità concepite dalla Giunta - si è rivelata completamente inutile. La centralina di Viale Monte Grappa ha registrato un valore di 74 microgrammi per metro cubo (oltre la soglia massima di 50), dopo quattro giorni in cui le polveri sottili si sono mantenute nei limiti di legge, con una media di 37, in condizioni meteorologiche simili.


...

Nonostante il divieto di accesso e circolazione per le auto previsto per domenica 2 febbraio, nell’ambito delle misure di contrasto all’innalzamento delle polveri sottili, l’amministrazione ricorda come sia facile accedere al centro storico anche utilizzando il metrominuto, la mappa con indicati i tempi di percorrenza (a piedi o in bicicletta) da un punto all’altro della città.



...

Mercoledì mattina i consiglieri comunali della Lega Luca Serfilippi, Luigi Scopelliti, Marianna Magrini e Gianluca Ilari hanno presentato una interpellanza in consiglio comunale, chiedendo al Sindaco Massimo Seri e alla giunta un intervento immediato sulla situazione in cui versa Via Località Tre Ponti, zona in cui è presente anche la scuola dell’infanzia Verne.


...

La giornata di domenica 26 gennaio, durante la quale è stato realizzato in via sperimentale il blocco stradale dell'area più centrale della città, ha registrato un abbassamento delle polveri sottili non irrilevante (da 80 mg/3 a 57 mg/3) ma ad ogni modo insufficiente rispetto all'esigenza di ridurre in modo consistente le PM10, i cui superamenti da inizio anno sono già n.16.


...

L’amministrazione comunale ricorda che nelle domeniche 26 gennaio e 2 febbraio la viabilità adiacente al centro storico verrà parzialmente interdetta al traffico. Un’azione decisa in considerazione dei dati registrati nelle ultime settimane relativamente alle polveri sottili (PM10) dalla centralina di Via Montegrappa, per affrontare e ridurre le criticità ambientali che sono presenti sul territorio comunale, nel primario interesse della salute pubblica.


...

Secondo stime ufficiali, ogni giorno Fano è assediata da circa 40mila, derivanti in gran parte da un traffico di mero attraversamento che tuttavia lambisce il centro storico e la cinta muraria senza un’effettiva necessità, incidendo pesantemente sulla qualità della vita in quella che aspira ad essere la “città dei bambini”.