...

Lunedì 21 ottobre prenderà avvio il trasferimento dei servizi della U.O.C. URP Comunicazione Servizi Amministrativi Territoriali della sede di Fano dell'ASUR Marche Area Vasta 1, attualmente collocati nel padiglione D dell’Ospedale di Fano in via Pizzagalli.


...

Sono rientrata in Italia da poco dallo Zambia, in particolare dalla periferia di Lusaka, dove l’associazione L’Africa Chiama è presente dal 2007 con numerosi interventi umanitari nel settore istruzione e salute. Un viaggio breve ma intenso, con l’obiettivo principale di inaugurare l’inizio dei lavori di costruzione del nuovo reparto di maternità.



...

L’Azienda Sanitaria Area Vasta1 di Fano comunica che, anche quest’anno, sarà attivato il servizio di Guardia Medica Turistica in Area Vasta 1 per la stagione estiva 2019, al fine di rispondere alle esigenze sanitarie di una popolazione che nel periodo estivo aumenta grazie alla presenza dei turisti.



...

Il 3 giugno si è concluso il 2° corso di formazione per Peer Educator tenuto dalle dottoresse Clizia Pugliè, (psicologa) e Barbara Rastelletti (psicologa) del Dipartimento di Prevenzione AV1 ASUR, coadiuvate dagli insegnanti referenti per la promozione della salute del Polo Scolastico 1 e 3 di Fano: Anna Ucci, Mauro Del Bene, Marina Ferrero.






...

Mentre il Presidente della Regione riguardo alle sorti di Fano fa accordi con altri sindaci, per trasferire anche l'Area Vasta Uno a Urbino, il Sindaco Seri, ormai in affanno, si fa rianimare dai Primari, che tirano fuori dati e statistiche, per cercare di convincere i cittadini fanesi che tutto va bene.


...

Se c'è bisogno di chiedere "aiuto ai primari" per difendere la Sanità fanese vuol dire che ci si è resi conto che le cose a Fano non funzionano. Se da una parte esistono circolari che vietano ai dipendenti ospedalieri di esprimersi sulle scelte dell'Azienda Ospedaliera, dall'altra c'è chi partecipa attivamente alla campagna elettorale del sindaco uscente avvalorando le sue tesi.


...

L’hanno accusato di aver chiuso il Santa Croce. E ora – a pochi giorni dalle urne – il sindaco di Fano Massimo Seri si difende dall’”accerchiamento” subito da tutte le opposizioni sul tema della sanità. Anzi, più che una difesa è un contrattacco. A far fronte comune con lui nientemeno che i primari, i medici e gli infermieri dell’ospedale fanese. E il loro coro è unanime: il Santa Croce resterà un presidio strategico, e a penalizzarlo è soltanto l’allarmismo che gli si è creato attorno.


...

Se chi opera nella sanità ha deciso di metterci la faccia e di spiegare quale sia la verità, significa che qualcuno è andato oltre il segno, esagerando in denigrazione e cattiverie. Chi sa solo delegittimare il lavoro altrui dovrebbe quindi, lui sì, riflettere sul ruolo della politica. È lungimiranza, senso della responsabilità, ascolto e condivisione. Troppo comodo provare a mettere il bavaglio a chi pensa in modo diverso.


...

Tema centrale di questa campagna elettorale è sicuramente la Sanità. La scelta scellerata del PD regionale e provinciale di esprimere un modello di sanità che va incontro alle privatizzazioni, che non si interessa dell'entroterra che non guarda al territorio nella sua complessità conferma la visione neoliberista della sua politica in piena continuità con le politiche portate avanti in questi anni anche di governo nazionale sul lavoro (job act), scuola (buona scuola) e pensioni (legge Fornero) che sancisconto definitivamente il distacco da una visione socialista e di sinistra di questo partito e dei suoi alleati.



...

Sanità privata? Una follia. Chi la sostiene? Un furfante. Non ha mezze parole Filippo Nogarin, in tour per la sua candidatura alle europee. Venerdì mattina ha fatto tappa a Fano, a sostegno della candidata pentastellata Marta Ruggeri. L’ex sindaco di Livorno – sponda 5 Stelle, ovviamente – ha raccontato la sua esperienza amministrativa incrociando il tutto con i grandi temi della Città della Fortuna.


...

L'incontro organizzato dal Movimento 5 Stelle è stato, com'era prevedibile, solo uno strumento per ribadire le solite polemiche perpetuate da anni. Il fatto più sconcertante è che, dopo anni di critiche, non sono mai arrivate proposte concrete in alternativa all'indirizzo politico-amministrativo messo in atto dalla regione in questi anni.


...

Abbiamo avuto il primo incontro con il Servizio Sanità ed Asur per discutere di risorse per il 2019. Siamo molto soddisfatti perché continua il percorso virtuoso di investimenti nelle infrastrutture e nelle tecnologie, nuove prestazioni, nella omogeneizzazione dei servizi per abbattere gli sprechi, sul mantenimento del numero del personale.


...

Venerdi 3 maggio alle ore 21,00 presso la sala Pedinotti in via Arco D’Augusto 33, ospiti illustri assieme alla candidata sindaca per il Movimento 5 stelle Marta Ruggeri, ci condurranno in un’analisi reale e approfondita della situazione sanitaria locale dopo le ultime vicende sull’ospedale unico a Muraglia e la redazione del nuovo Piano Socio Sanitario regionale.



...

Ancora oggi si parla del rischio chiusura della medicina di urgenza dell’Ospedale Santa Croce. Ancora oggi ci scontriamo con la solita politica , del dire e non dire, a cui ormai siamo stati abituati dal Presidente della Regione e dei suoi compagni di partito del PD che vogliono, con la partecipazione del Sindaco di Fano, smantellare sempre più il Santa Croce per favorire la sanità pesarese e quella privata.



...

Continuano i troppi disservizi per i cittadini dell’Area Vasta 1. Le notizie di stampa di questi giorni sulla situazione del sistema sanitario nel territorio dell’ Area Vasta 1 evidenziano, se ancora ce ne fosse bisogno, le contraddizioni che ripetutamente, come CGIL CISL territoriali, abbiamo denunciato nel corso di questi anni. E’ sempre più manifesto il disagio ripetuto e continuo di coloro che dovendo prenotare prestazioni presso le strutture Sanitarie di MARCHE NORD, si devono recare personalmente allo sportello.





...

Abbiamo studiato la bozza del nuovo Piano Sanitario Regionale e non potevamo credere ai nostri occhi: sono anni che i cittadini lo aspettano e le risposte alle tante domande che i territori come Fano e l’entroterra aspettavano sono state pari a zero.




...

Un contratto non è più tale se una delle due parti si rivela inadempiente. E se è vero che per la nuova viabilità per l’ospedale unico di Muraglia ci vogliono 120 milioni, allora quei soldi è chiaro che non ci sono. Perciò addio contratto, e la delibera per la clinica privata di Chiaruccia che si voterà martedì sera è pressoché illegittima. Questa la riflessione del centrodestra fanese, all’attacco alla vigilia di un importante consiglio comunale a pochi giorni dal rinvio della delibera per la variante urbanistica in questione.




...

Fa sorridere il richiamo che la candidata a Sindaco in pectore Marta Ruggeri fa a chi si è “ricreduto” sul tema della difesa della sanità pubblica: non certo la sinistra, che in questi anni si è battuta sia contro la devastazione ambientale di Fosso Sejore sia contro la privatizzazione della sanità, presentando in Consiglio comunale documenti a difesa della sanità pubblica che il M5S, per mero calcolo politico, ha scelto di non sostenere mai, perseguendo sempre la cinica strategia del “tanto peggio tanto meglio”.