...

Un tema dimenticato da tutti: i malati di Alzheimer. Si calcola che le famiglie fanesi toccate da questa malattia terribile siano più di 1200; il morbo di Alzheimer è una malattia in rapido incremento nella nostra società, che colpisce non solo anziani ma anche persone di età media; una malattia invalidante, che coinvolge duramente le famiglie dei malati, creando gravi disagi sia psicologici sia economici per la necessità di dover assistere i malati con una presenza continua.



...

In questo tipo di politica esistono poche certezze. Una però nel pesarese ce l’abbiamo: che, durante ogni campagna elettorale, il Pd escogita il sistema di far credere ai cittadini che la Fano-Grosseto si completerà grazie al suo provvidenziale intervento.



...

"Martedì notte il Consiglio dei Ministri ha approvato il tanto atteso Decreto Semplificazioni, un provvedimento che velocizza le pratiche e sblocca le opere infrastrutturali, i tanti cantieri fermi sparsi sul territorio nazionale. 130 grandi opere sbloccate. Tra gli interventi prioritari previsti dal decreto c’è anche la Fano-Grosseto.


...

Era ora! Anche nella nostra città si mettono in opera politiche moderne per la valorizzazione del nostro centro storico. Politiche che segnano il confine tra la staticità ed il tentennamento del passato e la via del rilancio del nostro patrimonio artistico e culturale, motore trainante capace di rimettere in corsa tutte le attività economiche che operano nel nostro centro cittadino.


...

Dopo il grande successo dell'ultima giornata e a seguito delle numerose richieste, Il centro di educazione ambientale Casa Archilei replica l'appuntamento per scoprire le lucciole dei suoi giardini.



...

Rullo di tamburi! Domani partirà la mirabolante sperimentazione, che tanto studio ha richiesto alla Giunta, per estendere la ZTL nel centro storico a Piazza Costa e alla parte nord di Via Nolfi, fino alla fine dell’anno. Che sforzo! Con grande sprezzo del pericolo – udite udite! – l’Amministrazione tenterà anche l’intrepida impresa di istituire vere e proprie aree pedonali. Peccato però che lo faccia solo dalle 19 alle 24, per lo più in vie e piazze che già oggi riscontrano flussi di traffico molto ridotti o quasi inesistenti.





...

Annunciata alla stampa come se fosse la preziosa ostrica dalla quale nascerà la perla rara del nuovo PRG di Fano, l’operazione “saldo zero” è in realtà solo una cozza pelosa! Così come è pelosissima la lezione di etica sul consumo del suolo che questa amministrazione vorrebbe impartire senza avere nessuna credibilità.


...

Cosa può pensare un viaggiatore che in treno scenda o solo transiti per la stazione di Fano? “Ecco sono arrivato sul set di uno spaghetti western, si il film di Sergio Leone C’era una volta il West”; dovremmo suggerire al capo stazione di diffondere con l’altoparlante le musiche di Ennio Moricone per completare lo scenario! Chissà forse è stata un’idea di Ceriscioli e Biancani i quali, percorrendo quotidianamente la tratta adriatica per raggiungere le rispettive poltrone in Ancona l’hanno voluta così con l’intento di aiutare Fano, incrementando il turismo cinematografico.


...

L’ospedale di Urbino e quello di Fano non verranno potenziati, l’incremento dei posti letto di terapia intensiva e semi-intensiva saranno concentrati tutti su Pesaro (rispettivamente di 41 e 27 unità). E’ questo l’errore fatto dalla Giunta regionale che non ha provveduto a stabilizzare i posti letto che era stato necessario creare durante l’emergenza pandemica provocata dal Covid-19.


...

Sono molto contento della Candidatura alla Presidenza della Regione dell’On. Francesco Acquaroli un caro amico, una persona preparata e posata. Lunedì mattina mi sono sentito telefonicamente con Lui per esprimergli le mie felicitazione e  quelle di tutta la Nuova Fano e abbiamo condiviso alcune problematiche che nel futuro dovranno essere trattate con molta attenzione.


...

L’inadeguatezza di questa Amministrazione ha fatto si che il turismo fanese abbia pagato circa 40 mila euro ad un personaggio spagnolo, sicuramente all’altezza, definito il guru catalano del marketing turistico. Ormai non abbiamo dubbi che abbiamo bisogno di guide capaci ma speravamo che non dovessero arrivare da oltre confine anche perchè siamo sicuri che a Fano esistono.


...

Gilberto Gasparoni segretario di Confartigianato Trasporti Marche esprime la propria soddisfazione per la firma del decreto dirigenziale di riparto dei primi 45,5 milioni di euro previsti dal fondo salva opere che verranno assegnati a circa 400 aziende (522 in totale il numero dei pagamenti, che fanno capo ai titolari dei crediti).




...

La passeggiata della Sassonia é da metà anni '80 un punto di riferimento per la nostra città. La sua riqualificazione é un dovere verso i cittadini, che può risultare importante anche per lo sviluppo del turismo, in attesa del più ampio progetto che questa amministrazione sta portando avanti attraverso il concorso di idee del Waterfront.


...

La Soprintendenza ha espresso parere negativo sul progetto di nuove costruzioni da realizzare nel giardino di Villa Tombari. Tuttavia la Giunta non ha nessuna intenzione di prevedere strumenti urbanistici idonei a mettere in sicurezza l’immobile anche per il futuro. Se ne lava le mani come Ponzio Pilato.


...

La programmazione dei lavori nel 2020 al centro dell'incontro tra il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd), presidente della commissione ambiente e infrastrutture, e i referenti Anas per le Marche. Nel corso della riunione sono stati elencati i cantieri di prossima apertura che comprendono sia le strade ex statali che quelle regionali gestite da Anas a seguito dell'accordo con la Regione firmato nell'ottobre del 2018.





...

Il consiglio comunale, con un lunghissimo e fumoso intervento del sindaco Seri, ha respinto la nostra mozione che chiedeva che anche a Fano venisse applicato, per la raccolta dei rifiuti, il metodo del porta porta spinto con tariffa puntuale, metodo raccomandato dalle normative europee, nazionali e regionali, e che finisse la cattiva pratica di fare cassa accettando rifiuti da fuori ambito.


...

«Per quale motivo il Presidente Paolini si è dimenticato di coinvolgere anche il Consiglio provinciale nella sua interezza, per il maxi incontro in cui è stato trattato il problema del digestore, al quale sono stati convocati i Sindaci della provincia, i Presidenti delle Unioni montane, i Presidenti di Aset e di Marche Multiservizi? - domanda il Gruppo “Cambiamo Pagina” di centrodestra».


...

Nella riunione dell’Assemblea Territoriale d’Ambito del 12 Giugno la maggioranza dei Sindaci dei comuni della Provincia hanno convenuto di iniziare un percorso diretto ad arrivare ad un unico gestore dei servizi pubblici locali (acqua, rifiuti e gas). Sarà organizzato un tavolo di lavoro a cui parteciperanno i Sindaci di Pesaro, Fano, Urbino e un rappresentante dei comuni minori, oltre che i manager degli attuali gestori Marche Multiservizi ed Aset.





...

“No al progetto di fusione tra Aset e MM, che non nasce per migliorare i servizi ai cittadini, ma solo per avvallare il progetto voluto dal PD pesarese di costruire un'unica azienda provinciale di servizi. Si discuta in modo trasparente sul progetto del digestore e non lo si utilizzi per portare a termine un progetto non condiviso che rischia solamente di essere un regalo al socio privato emiliano Hera”. La segreteria provinciale della Lega prende una posizione chiara sulla possibile fusione tra Marche Multiservizi ed Aset emersa dopo l'assemblea dei sindaci voluta dal Presidente Paolini.


...

Non ci meraviglia ormai che nell’avvicinarsi di campagne elettorali si torni a cavalcare il cavallo migliore quello della difesa del Santa Croce di Fano . Quello che ci colpisce è che a farlo è colui che ha contribuito a distruggerlo e chi, invece, si ricorda nel momento del voto. Spero che i cittadini non cadano nel solito tranello.


...

Comprendiamo che il periodo trascorso con il COVID 19 ha portato un rallentamento in tutte le attività compreso quella postale, ma un ufficio importante come questo che copre il comprensorio: LIDO/PALEOTTA/GIMARRA/PORTO IN PARTE che rimanga ancora chiuso non ci sembra una cosa giusta. Fra l'altro l'ufficio svolge altri servizi importanti.