...

Terminate le elezioni Amministrative la Nuova Fano torna sulla questione dei lavori di restyling al Pincio attraverso i suoi esponenti Stefano Pollegioni e Gianluca Rossi.



...

La zona, da usare a fini di bellezza era un assieme di precedenti sussistenze già demolite nell’anteguerra per ottenere lo slargo dove si vedono parti antiche autentiche legate tra loro a modo di rovine che sempre suggestionano, visto che, piaccia o meno viviamo e vivremo intessuti di passato. Inoltre da questa sistemazione traspare di positivo che vengono riconfermati progetti e risorse anche al patrimonio artistico nato a Fano.








...

Venerdì mattina al Pincio di Fano un gruppo di speleologi professionisti (Giacomo Berliocchi, Alberto Crinelli, Manlio Magnoni, Michele Magnoni e Michele Betti), d’intesa con l’Assessore ai Lavori pubblici Cristian Fanesi, ha ispezionato i cunicoli e le cavità artificiali scoperte durante i lavori di riqualificazione dell’area.



Edizioni Vivere
La tua opinione è importante
Su tutti gli articoli di questo giornale è possibile lasciare un commento. L'idea che tutti stanno...
Edizioni Vivere
Accesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!...




...

A Fano, nell’ambito dei lavori di riqualificazione del Pincio appaltati dall’Amministrazione comunale, nell’area dei giardini, in prossimità della statua di Cesare Augusto, sono venute alla luce nuove strutture archeologiche che, in accordo tra il Comune e la Soprintendenza, sono state indagate al fine di meglio comprenderne la funzione e la cronologia.


...

No, Seri e Fanesi non hanno sbagliato i tempi dei lavori al Pincio. La tempistica di questi lavori è stata cosi programmata dai due, solo perché nei loro s-ragionamenti, questi dovevano terminare giusto appunto per il carnevale e cosi loro due avrebbero potuto farsi dei bei selfie con le forbici in mano ad inaugurare tra le 60 000 persone del carnevale.



...

Il selciato, oramai, sembra essere ultimato. Eppure, da via Arco d’Augusto, ancora non si passa. È questo a infiammare di nuovo la polemica. I commercianti di Pincio e dintorni tornano sul piede di guerra. Hanno visto il fatturato ridursi drasticamente nel periodo più importante dell’anno – il Natale –, e ora sono convinti si stia perdendo troppo tempo prima di far tornare il Pincio alla normalità.


...

Quando il sottosuolo di una città d’arte come la nostra ci restituisce, ancora una volta, dei tesori come le emergenze archeologiche rinvenute al Pincio, credo che ognuno di noi abbia il dovere di interrogarsi su come interpreti questo privilegio di essere cittadini di Fano. Quando la storia ci dona simili meraviglie, la valorizzazione degli angoli più suggestivi e caratteristici dal punto di vista artistico e culturale, così come la giusta considerazione dei reperti, assumono non solo connotati di conoscenza, ma anche di opportunità economiche, frutto dell’arricchimento di un patrimonio universale da convertire in offerta turistica per la città.




...

Dopo il restauro del Pincio avvenuto negli anni ’30 del secolo scorso per la prima volta si rimette mano alla pavimentazione adiacente ai monumenti storici di Largo Porta Maggiore. Questi caratterizzano l’ingresso al centro storico della nostra città e durante il restauro vengono alla luce parti di storia inedite e tutte da conoscere. Per questa speciale ed unica occasione il comune di Fano, insieme alla Soprintendenza e allo studio Tecne s.r.l. offre a tutta la cittadinanza e e alle scuole di ogni ordine e grado la possibilità di avere visite dedicate e gratuite.