...

Promozione del libro e della lettura, contrasto alla ludopatia, lotta al bullismo, valorizzazione dei dialetti, accesso alle cure palliative e alle spiagge per i disabili. Tutti risultati o battaglie importanti, legati a leggi regionali che portano sempre la stessa firma: quella di Renato Claudio Minardi. È con questo ‘palmares’ – ed è soltanto una piccola parte – che il vicepresidente uscente dell’assemblea legislativa delle Marche si candida alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre prossimi, con l’obiettivo di dare continuità al lavoro svolto finora. E di raggiungere – ovviamente – dei nuovi traguardi. Una candidatura – tra le fila del Partito Democratico per la provincia di Pesaro e Urbino - che è stata presentata a Fano nel tardo pomeriggio di sabato, accolta da una platea di almeno duecento persone.


...

Il Partito Democratico di Fano conferma la strategicità e l'importanza degli accordi sottoscritti nel 2014 tra ASET S.p.A. e Marche Multiservizi per la compartecipazione delle due società alla realizzazione degli impianti per il trattamento dei rifiuti nella provincia di Pesaro ed Urbino.


...

A pochi giorni dalla pubblicazione del DPCM “decreto rilancio” e dalla progressiva riapertura, nel rispetto di quanto previsto dai protocolli e dalle linee guida adottate dalle Regioni, di quasi tutte le attività commerciali, risulta fondamentale mantenere informati i cittadini sugli effetti che il decreto produrrà nella loro vita e su come andrà ad incidere sulle attività produttive della nostra città: dalle misure per il turismo alle misure per le imprese, dalle misure per il lavoro alle misure per le famiglie.



...

Il Partito Democratico di Fano è impegnato in questi giorni su numerosi tavoli, con il chiaro intento di fare da supporto e sostegno all’attività dell’amministrazione comunale, per offrire alcune idee e soluzioni da mettere in campo, per superare questa difficile fase emergenziale ma soprattutto per porre le migliori basi per la ormai prossima ‘FASE 2’.





...

“Gli ospedali di Pergola Cagli e Sassocorvaro da oggi hanno ufficialmente la loro salvaguardia esplicita nel nuovo Piano socio-sanitario”. Lo evidenzia il consigliere Federico Talè, che precisa: “Per Pergola, unitamente ad Amandola, mi sono battuto perché fosse prevista, in coerenza con i criteri della programmazione nazionale, la funzione di presidio ospedaliero con pronto soccorso o, in subordine, di presidio ospedaliero in zone particolarmente disagiate.