...

Dopo la tragedia, dopo le autopsie, si avvicina il momento dell’ultimo saluto. E si attende una chiesa più gremita che mai per omaggiare Asia Nasoni, la 14enne scomparsa durante la tremenda notte di Corinaldo, tra il 7 e l’8 dicembre scorsi, quando nella discoteca Lanterna Azzurra si è scatenato il caos a causa di uno spray urticante spruzzato nell’aria. Generando una serie di eventi che ha portato alla morte di sei persone. Tra loro anche la 15enne fanese Benedetta Vitali.



...

Non solo Senigallia, non solo Fano, non solo Frontone. D’altronde, questo, è un dolore che non ha confini geografici. Ma c’è come minimo un’altra comunità in lutto per i tragici fatti di Corinaldo: quella di Marotta di Mondolfo. Abitava qui Asia Nasoni, 14 anni, una delle vittime del dramma della Lanterna Azzurra, nella serata dell’atteso concerto di Sfera Ebbasta. Qui - a causa della follia di chi ha spruzzato spray al peperoncino nell’aria e del panico che ne è conseguito (VIDEO) – hanno perso la vita anche altre cinque persone, durante una folle notte finita sulle cronache di tutto il mondo.


...

Il sindaco di Mondolfo Nicola Barbieri, a seguito del dramma avvenuto nella notte tra il 7 e l’8 dicembre a Corinaldo, interpretando il sentimento di profondo cordoglio dell’Amministrazione Comunale e dell’intera cittadinanza, scossa ed attonita per l’immane tragedia che ha colpito gravemente anche la nostra comunità, decreta la proclamazione del lutto nei giorni 8 e 9 dicembre 2018.


...

Venerdì 7 dicembre alle ore 21 a Mondolfo presso il Salone Aurora confronto dal titolo "Via da casa: riflessione sul perché migriamo". Durante la serata verranno trattati i seguenti temi: - Terra, la nostra casa; - Storia e geografia delle migrazioni; - Le migrazioni del XIX secolo e le due guerre mondiali; - Gli organismi internazionali; - Accenni sul colonialismo; - Le migrazioni forzate; - I cambiamenti climatici e i nuovi profughi ambientali; - Muri e frontiere - Il tema migratorio in Italia



...

Dopo aver fatto rilevare la doppia progettualità per la doppia richiesta di finanziamenti (ministeriali e regionali) esistente per sistemare il campo sportivo del centro storico di Mondolfo non possiamo non rilevare altre stranezze. Già durante la campagna elettorale del 2016 la compagine amministrativa vincente del Comune di Mondolfo prometteva la sistemazione del campo sportivo.


...

La Giunta Barbieri tira dritto sulla riqualificazione del campo sportivo di Via Fermi a Mondolfo. Infatti dopo la “doccia fredda” arrivata dal Ministero per i Comuni della Provincia di Pesaro e Urbino, con cui di fatto sono state confermate le risorse solo per 9 progetti sui 22 che ad inizio anno avevano ricevuto comunicazione di finanziamento, escludendo anche Mondolfo, la Giunta ha approvato una variazione al Bilancio che consentirà di intervenire sull’importante polo sportivo nel cuore di Mondolfo.


...

L’asfalto era scivoloso a causa della pioggia, e questo ha reso più difficile ogni tentativo di frenata. Ad ogni modo, sono ancora al vaglio le cause dell’incidente che ha visto coinvolto un giovane scooterista e un piccolo furgone. Le condizioni del ragazzo sembrano essere gravi.




Edizioni Vivere
La tua opinione è importante
Su tutti gli articoli di questo giornale è possibile lasciare un commento. L'idea che tutti stanno...
Edizioni Vivere
Accesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!...


...

L’inizio di un nuovo giorno. Genitori e figli mano nella mano, per un’altra mattinata in compagnia delle maestre e degli altri amichetti. Ma per i bambini dell’asilo non è stato un “nuovo giorno” qualunque. Perché – poco prima di arrivare – lungo il tragitto hanno assistito a una scena singolare quanto preoccupante: un uomo stava devastando i vetri di un’auto parcheggiata. Ed era soltanto l’ultima parte del suo “assedio”.



...

Applausi, applausi e ancora applausi. Al palazzetto dello sport, una Marotta unita ha accolto con grande calore il suo eroe del momento. Nientemeno che Davide Mazzanti, il coach della nazionale azzurra di volley, reduce da uno storico secondo posto ai mondiali da poco conclusosi in Giappone. Sono stati momenti emozionanti anche – e soprattutto - per lo stesso allenatore, a cui sono stati dedicati diversi videomessaggi. Il sindaco di Mondolfo Nicola Barbieri gli ha poi consegnato una targa in segno di gratitudine. Infine è stata mostrata ai circa 700 presenti la gigantografia di Mazzanti che verrà presto affissa all’interno del palazzetto a fianco di quella di Lucia Morico, la judoka che – con il suo bronzo - nel 2004 aveva già portato Marotta sul tetto del mondo. Seguono foto e video della serata, comprese quelle del pranzo domenicale del ct presso il ristorante "Il Chiostro dell'Avis".




...

Non c’entra l’alcol, e neppure la distrazione. Quella di mercoledì pomeriggio ha tutti i crismi di una tragica fatalità. Un incidente mortale, dovuto molto probabilmente al sole che - per un istante - ha accecato un automobilista, il quale si è accorto tardi dell’uomo che stava attraversando la strada di fronte a lui. Non ha potuto evitarlo, e per lui non c’è stato scampo.



...

Con la sua moto ha sfondato un muretto. Basta questo per capire la gravità dell’incidente che ha mandato fuori strada un centauro, schiantatosi contro un’auto che stava provenendo nella direzione opposta. Immediato l’arrivo dell’eliambulanza per il trasferimento a Torrette di Ancona, mentre s’infiammano le polemiche sull’assenza di telecamere in strada.


...

Mentre Mondolfo si prepara a vivere il centenario di Vittorio Veneto, con l’inaugurazione dei restauri al Monumento ai Caduti al Parco della Rimembranza ed i fatti che il 4 novembre 1918 portarono alla fine della Grande Guerra, i Musei civici di uno dei borghi più belli d’Italia ricordano la data mettendo in mostra un raro volume unitamente ad una inedita opera acquerellata.


...

Quando si raggiunge un grande risultato, il tempo degli onori può durare anche giorni. Davide Mazzanti deve ancora tornare a Marotta, la sua città natale, dove lo attende una grande festa (qui tutti i dettagli). Dopo aver conquistato il secondo posto all’ultimo mondiale di volley femminile, al momento è troppo impegnato tra trasmissioni televisive e momenti istituzionali. Come quello di lunedì mattina, che lo ha visto impegnato – insieme alle sue “ragazze terribili” – nientemeno che in un incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Seguono le foto e il video integrale della cerimonia.


...

Ha sfatato ogni pronostico, portando un gruppo di giovanissime atlete a un passo dal sogno più grande. È Davide Mazzanti, balzato agli onori della cronaca per essere arrivato alla finale del mondiale di volley femminile. Soltanto la Serbia – sabato scorso - ha saputo fermare lui e le sue “ragazze terribili”. Peccato, ma l’emozione è stata grande. E la festa in arrivo non potrebbe essere da meno.


...

Non si sa ancora quando, ma si sa dove. E - soprattutto - perché. A Marotta, l'euforia per l'argento conquistato al mondiale di volley femminile è ancora alle stelle. Anche per questo l'amministrazione comunale sta pensando a un evento ad hoc per celebrare l'allenatore che ha portato le “ragazze terribili” a un passo dal traguardo più desiderato. Il marottese Davide Mazzanti, ovviamente.


...

Un trionfo, a prescindere dal risultato. L’argento conquistato è motivo di orgoglio nazionale. Lo dimostrano gli otto milioni di telespettatori incollati allo schermo durante il tie-break della finale. Il mondiale di volley femminile ha unito il Paese per qualche ora. In primis Marotta, la città in cui è nato il ct azzurro Davide Mazzanti, tornato in Italia domenica sera con il resto del team. A seguire foto e video dell’arrivo, oltre al ringraziamento personale dell’allenatore ai suoi concittadini - dopo quello post-semifinale -, molti dei quali hanno seguito le ultime due partite di fronte al maxischermo predisposto al Palazzetto dello Sport dall’amministrazione comunale. Il primo filmato mostra proprio il loro applauso finale.



...

Il volley è appena arrivato lì dove il calcio, per ora, non può. Non ci ha portato sul gradino più alto del mondo, ma su quello immediatamente sotto. Con tutte le emozioni che ne conseguono. Il sogno delle ragazze di Davide Mazzanti si è infranto contro il muro di una Serbia esperta, e che ha saputo capitalizzare le ultime azioni di gioco con una determinazione da campionesse del mondo. E il trofeo più ambito, infatti, lo portano a casa loro, dopo cinque set poco adatto ai cuori deboli.



...

Ci voleva un allenatore di Marotta per riportare la nazionale azzurra a un passo dall’impresa. Ebbene sì, le ragazze di Davide Mazzanti hanno battuto la Cina aggiudicandosi la finale più ambita. Quella del mondiale di volley. Per arrivarci c’è voluto un match poco adatto ai cardiopatici, conclusosi al tie-break al termine di un testa a testa senza fine. Un po’ come il sogno azzurro, che sabato potrebbe realizzarsi davvero.


...

Dagli ultimi minuti di gioco alle parole di un concentratissimo Davide Mazzanti, fino alle grida di gioia del palazzetto di Marotta, la città natale del ct azzurro che si è riunita di fronte al maxischermo per tifare per la nazionale di volley. Tutto questo in tre video che sintetizzano – o perlomeno ci provano – le belle emozioni di una semifinale vinta al fotofinish. In attesa della finalissima di sabato mattina, per la quale l’amministrazione comunale ha riconfermato il maxischermo.


...

Sarà una festa. A Marotta lo sanno bene, ed è tutto pronto per la proiezione dell’attesissima semifinale del mondiale di volley femminile. L’allenatore delle azzurre è nientemeno che Davide Mazzanti, nato e cresciuto proprio a Marotta. Per l’occasione, ci sarà un maxischermo al palazzetto dello sport (qui i dettagli). Appena ne è venuto a conoscenza, lo stesso Mazzanti ha voluto ringraziare l’amministrazione comunale e tutti i marottesi per il sostegno che sta ricevendo.




...

C’è una comunità in fermento. È quella di Marotta, ed è pronta a tifare all’unisono per il suo grande allenatore. Davide Mazzanti è vicino tanto così dal compiere l’impresa. È lui il tecnico che sta regalando alla nazionale di volley femminile un momento d’oro. Venerdì mattina la semifinale del mondiale contro la Cina. L’amministrazione comunale ha già annunciato che verrà installato un maxischermo per l’occasione.



...

Ha avuto una relazione con un uomo sposato. Poi la fine della storia, la sofferenza che ne è conseguita, e la volontà estrema di far tornare quell’amore perduto. Così una 40enne umbra si è rivolta a un “mago”. Che però ha cominciato chiederle sempre più soldi in cambio dei suoi servigi. Fino a maturare una cifra di ben 240mila euro in soli sette mesi.