...

Erano “soltanto” vigili urbani, ma da tempo sono molto di più. Agenti di polizia locale. Membri di un corpo che ha appena compiuto la bellezza di 156 anni, e che martedì mattina è stato festeggiato attraverso una doppia cerimonia. Prima quella religiosa, nel Duomo di Fano, celebrata dal vescovo Armando Trasarti. Poi quella civile, presso la Sala Verdi del Teatro della Fortuna. Un’occasione per fare il punto, per ripartire con slancio. E per premiare gli agenti che si sono distinti.


...

Con immenso dolore apprendo della scomparsa all’età di 87 anni di Giorgio Spinaci, primo storico rivenditore di Vespa della città di Fano, conosciuto e apprezzato da tutta la comunità.


...

Non ci sono più i venerdì di una volta. Perché ora, il venerdì, è diventato il giorno della rivoluzione ambientalista. Quella che parte dal basso, dai giovani, e che tenta di cancellare con un colpo di spugna lo scetticismo di chi ancora non accetta la dura realtà dei fatti: il clima è cambiato, e non in meglio. Lo sanno bene i tanti ragazzi che venerdì mattina hanno solcato i sampietrini del centro di Fano per dire che no, loro proprio non ci stanno.


...

Scivoli ricurvi come fossero onde. Panchine coloratissime. E poi alberi piantati da poco che attendono di crescere. Rubinetti dalle forme originali da cui zampilla acqua corrente. Il tutto su di un pavimento anti-trauma a misura di bambino. Comincia da qui il nuovo parco urbano di Fano, in zona ex campo d’aviazione. Sembra poco, detta così, eppure è già tanto. Perché un esercito di bambini ha già conquistato la nuova area giochi pensata proprio per loro. Il primo stralcio – finalmente inaugurato in via ufficiale – di quello che sarà il nuovo polmone verde della città.


...

Non era mai successo, ma ora il passo è stato fatto. La polizia locale di Fano – per la prima volta nella sua storia – ha un comandante donna. Si chiama Anna Rita Montagna, ha 53 anni, è sposata ed è madre di due figlie. Ha il polso fermo e la determinazione che il suo ruolo le richiede. E punta dritto su un valore in particolare (uno dei tanti, in realtà): la cortesia. È attraverso di essa che intende rinnovare il rapporto tra i suoi agenti e i cittadini.


...

Ex seminario, Zavarise e persino il Codma. Sono queste alcune delle location al vaglio per mettere una toppa decisiva sul grande “buco” creatosi negli ultimi giorni con la chiusura del Liceo Nolfi e dell’ex Carducci di Fano, che non hanno superato le verifiche statiche e sismiche della Provincia di Pesaro e Urbino. Le priorità? Evitare i doppi turni e scongiurare ogni situazione precaria. Parola di sindaco.


...

Lavoro, istruzione, sanità, welfare, giustizia. Sono alcuni dei temi che verranno trattati durante la Festa nazionale dei Socialisti, che si terrà al Pala J di Fano dal 13 al 15 settembre. Un evento che – a detta degli organizzatori – trasformerà la Città della Fortuna nella “capitale nazionale della politica italiana”. Una tesi resa particolarmente credibile anche dalla possibile presenza di alcuni rappresentanti del nuovo governo “giallorosso”.



...

Costruire le sinergie necessarie. Programmare i servizi alla persona. Perseguire il benessere del singolo. Fornire risposte concrete a bisogni sempre più complessi. È questa la visione - ma anche il biglietto da visita - di Roberta Galdenzi, la nuova coordinatrice dell’Ambito Territoriale Sociale 6. “Una bella sfida”, l’ha definita lei che – parole sue – vive di passione.



...

La convocazione per sabato alle 9. Nonostante l’ora, l’aula era già rovente. Per fortuna soltanto per via della temperatura. Un clima mediamente sereno e strette di mano bipartisan hanno infatti caratterizzato il primo consiglio comunale post-elezioni, durante il quale è stata eletta la nuova presidente. Nessuna sorpresa rispetto ai pronostici: è Carla Cecchetelli del Pd.



...

Non è di oltre quarant’anni l’età media della nuova giunta fanese, composta da cinque uomini – sindaco compreso – e tre donne. Anche se la parità di genere – va detto – potrebbe venire almeno in parte riequilibrata da ulteriori deleghe che verranno sicuramente affidate a uno o più consiglieri comunali. Una squadra, questa, arrivata dopo un periodo discretamente lungo di contrattazioni, con diverse conferme, qualche novità di sostanza, ma poche sorprese rispetto ai pronostici. Con Etienn Lucarelli al “suo” posto, insomma, e Stefano Marchegiani fuori dalla squadra insieme a Carla Cecchetelli.


...

Una candidata sconosciuta ai più, una campagna elettorale troppo incentrata sulla sanità. E l’incapacità di rinnovarsi davvero. Sono queste, in soldoni, le cause del fallimento del centrodestra alle ultime elezioni amministrative. Parola del deputato fanese della Lega Luca Paolini, alla luce della debacle di Lucia Tarsi al ballottaggio contro Massimo Seri.


...

I risultati ufficiali erano ben lungi dall'essere completi. Ma i dati arrivati man mano dai seggi non lasciavano già dubbi: Massimo Seri ha stravinto il ballottaggio contro Lucia Tarsi (qui tutti i dati). E così - di fronte alla sede di coalizione di Corso Matteotti - la prima bottiglia è stata stappata già allo scoccare della mezzanotte. Come fosse l'inizio di un nuovo anno. Di certo di un nuovo mandato. Seguono foto e video della festa tra il Corso e Piazza XX Settembre.


...

Una folla di sostenitori e di compagni di avventura pronta ad ascoltarlo, poi le prime parole del Seri-bis. Dopo l’imponente successo al ballottaggio (qui tutti i risultati), il sindaco e il suo “popolo” si sono radunati in Piazza XX Settembre per le foto di rito. E per il primo discorso post-voto, durante il quale Seri ha “rovesciato” alcuni degli slogan della sua avversaria Lucia Tarsi e dell’intera coalizione di centrodestra. Poi la promessa: “Lavoreremo per tutti, abbiamo grandi progetti”.



...

Desideriamo esprimere il nostro più sincero ringraziamento a tutte le elettrici e gli elettori che hanno dato fiducia a Lucia Tarsi al primo e al secondo turno. Noi della lista Fano Città Ideale nel prendere atto del risultato elettorale confermiamo il nostro impegno a proseguire nella difesa e nella risoluzione dei problemi e delle difficoltà della nostra città in consiglio comunale e non solo. Lo facciamo con un mandato elettorale che ci ha visto partecipare al ballottaggio e ottenere all’interno della nostra coalizione un risultato di tutto rispetto.




...

Gran bell’idea e promessa, quella del sindaco Massimo Seri che ha detto in chiusura della sua campagna elettorale “non solo grandi opere, come il palazzo dello sport o la riqualificazione intelligente del lungomare” ma investimento in politiche per la casa gestite direttamente dal Comune.



...

L’azienda di servizi ASET è un ottimo esempio di politiche industriali pubbliche locali e la scelta da me fatta di unificare Aset Holding ed Aset spa ha portato ad un’azienda pubblica più solida e patrimonializzata, capace di muoversi da protagonista nel settore delle multiutility e alla pari con altre aziende nazionali per possibili collaborazioni industriali.


...

Domenica 9 giugno i fanesi dovranno tornare alle urne. Soltanto allora si deciderà chi sarà il nuovo sindaco della città, attraverso il ballottaggio. Ma tra i due che hanno superato il primo turno è già botta e risposta. Mentre la candidata di centrodestra Lucia Tarsi ha decretato il fallimento di Massimo Seri per il fatto di non aver già vinto, il candidato di centrosinistra ha subito fatto sapere di non gradire i toni della sua avversaria.


...

Il cambio generazionale è adesso. Si costruisce a piccoli passi, partecipando alla politica nel modo più attivo. E facendolo oggi, anche – e soprattutto – se i trent’anni sono ancora lontani. Sembrano suggerire questo i ragazzi e le ragazze della lista “Noi Giovani”, a sostegno del candidato sindaco Massimo Seri. Tra di loro c’è una coppia molto affiatata. Lo sono nel privato, ma sono pronti a esserlo anche all’interno del consiglio comunale. Lei è Carolina Rondina. Una 25enne terribilmente curiosa, una giramondo che sogna una Fano internazionale e inclusiva, e che in Noi Giovani ritiene di aver trovato terreno fertile. Lui è Domenico Alfano, 27 anni, ed è tra coloro che quel terreno ha contribuito a prepararlo, in quanto cofondatore del movimento. Carolina ha studiato arti e scienze umanistiche a Nottingham - nel Regno Unito - e s’interessa di politica sin dal liceo. Anche Domenico ha esperienze di studio all’estero. Impegnato da tempo all’interno di diverse associazioni, sogna un futuro costruito anche grazie alle giovani generazioni. Con un occhio sempre puntato verso l’Europa.



...

L’hanno accusato di aver chiuso il Santa Croce. E ora – a pochi giorni dalle urne – il sindaco di Fano Massimo Seri si difende dall’”accerchiamento” subito da tutte le opposizioni sul tema della sanità. Anzi, più che una difesa è un contrattacco. A far fronte comune con lui nientemeno che i primari, i medici e gli infermieri dell’ospedale fanese. E il loro coro è unanime: il Santa Croce resterà un presidio strategico, e a penalizzarlo è soltanto l’allarmismo che gli si è creato attorno.


...

Se chi opera nella sanità ha deciso di metterci la faccia e di spiegare quale sia la verità, significa che qualcuno è andato oltre il segno, esagerando in denigrazione e cattiverie. Chi sa solo delegittimare il lavoro altrui dovrebbe quindi, lui sì, riflettere sul ruolo della politica. È lungimiranza, senso della responsabilità, ascolto e condivisione. Troppo comodo provare a mettere il bavaglio a chi pensa in modo diverso.



...

La mia Amministrazione sarà contraddistinta da un cambio di marcia ed anche una certa discontinuità con gli ultimi 15 anni, sia per i lavori pubblici che per l’ambiente. Il sindaco uscente Seri in questa campagna elettorale ha raccontato alla città di aver investito 130- 140 milioni (a seconda delle versioni). Ci siamo chiesti a cosa si stesse riferendo, visto che nella città non si evidenziano opere per quel valore.


...

Domenica 5 maggio 2019, la sezione fanese di Italia in Comune e la lista Noi Città Seri per Fano insieme al candidato sindaco Massimo Seri hanno accolto il Presidente del Partito Federico Pizzarotti e i candidati del Centro Italia di Più Europa - Italia in Comune: la vicesindaca di Macerata Stefania Monteverde e il sindaco di Castelnuovo di Porto Riccardo Travaglini.


...

C’è stato tempo fino a sabato per presentare i nomi dei candidati. Ora chi è dentro e dentro, aspettando le urne. Si voterà il prossimo 26 maggio. I fanesi saranno chiamati a scegliere tra Massimo Seri – sindaco uscente a caccia di un bis – Lucia Tarsi, Marta Ruggeri e Teodosio Auspici, rispettivamente rappresentanti di centrosinistra, centrodestra, Movimento 5 Stelle e La Sinistra per Fano. A seguire l’elenco di tutti i candidati lista per lista.


...

L’inaugurazione di una sede elettorale è spesso qualcosa di molto più grande. È l’occasione per dettare la linea, per arringare un po’ i presenti. E per lanciare stoccate agli avversari. La lista In Comune – che fa capo a Samuele Mascarin e che sostiene la ricandidatura di Massimo Seri – l’ha dimostrato in pieno. Perché l’apertura, sabato mattina, della sede in Piazza Costa ha permesso ai suoi massimi esponenti di togliersi anche qualche sasso dalla scarpa. Uno di questi si chiama Stefano Aguzzi.


...

Dai vandali sacrileghi di Colli al Metauro a quelli “elettorali” della Città della Fortuna. È stato un weekend impegnativo, quello pasquale, per gli “annoiati” – se così si possono definire - di Fano e dintorni. Mentre a Calcinelli alcuni ignoti hanno distrutto la statua della Madonna con Bambino, lungo la fanese via Papiria persone altrettanto sconosciute hanno imbrattato i manifesti elettorali di due “pesi massimi” del centrosinistra: Etienn Lucarelli e lo stesso Massimo Seri.


...

Facendo seguito alla direttiva sindacale emanata nei confronti di Aset spa il 9/04/2019 il sindaco ha recepito i risultati del confronto tra la societa', i sindacati e l'assessorato alle politiche sociali introducendo criteri di equita’ sociale nella prima bollettazione acqua 2019; pertanto il sindaco avra' modo di deliberare, nell'assemblea soci del prossimo 26 aprile, gli sgravi attesi dalle famiglie, utilizzando tutte le necessarie risorse di bilancio della societa'.


...

Sono 23 le candidate e i candidati della lista In Comune che si sono presentati alla stampa: per il 60% di loro è la prima esperienza di candidatura per una competizione elettorale, il 44% sono donne e il 56% uomini, una candidata – Ilena Gava – è espressione della comunità rumena e un candidato – Pietro Sanesi – è espressione della comunità musulmana.