...

“Siamo consapevoli dei disagi che bagnini e residenti stanno subendo dopo la mareggiata di questa notte. E’ una situazione di emergenza ma non è una questione solo di scogliere”. Il vicesindaco e assessore all’Urbanistica e Protezione Civile Cristian Fanesi, già dalle prime ore di questa mattina insieme all’associazione Bagnini di Oasi Confartigianato, si è recato negli stabilimenti balneari da Gimarra a Ponte Sasso dove, chi può chi meno, tutti hanno subito dei forti disagi vedendo, nel peggiore dei casi, anche andare distrutte le dune di sabbia che abitualmente si mettono a protezione nel periodo invernale con l’acqua che è arrivata fino agli uffici e ai depositi attrezzi.



...

Risveglio prematuro e certamente agitato per i fanesi e non solo. Ci si era coricati rassicurati da un cielo pressoché stellato, ma la pioggia e – soprattutto – le potenti raffiche di vento che hanno imperversato dalla notte fino a buona parte della mattinata hanno interrotto il sonno di tutti, mettendo vigili del fuoco e polizia locale nella condizione di dover intervenire in diverse zone del territorio.




...

Come un'onda anomala nel cielo. Come una grande medusa. Come un'astronave eterea venuta da chissà dove. Come una montagna volante fatta di panna montata, ma troppo scura per essere vera. E - soprattutto - troppo minacciosa. Nelle nuvole che venerdì pomeriggio hanno poi portato al grande nubifragio, ognuno può davvero vederci ciò che vuole. Di certo ha attirato l'attenzione di tanti, che si sono "divertiti" a immortalarle e a pubblicarne le foto sui social.



...

In relazione ai danni provocati dal forte maltempo che si è abbattuto sulla città nei giorni del 9 e 10 luglio scorsi, la Regione Marche ha comunicato di aver avviato con il corrispettivo Dipartimento di Protezione Civile la ricognizione dei danni.



...

Dopo i violenti nubifragi che hanno interessato la città nel pomeriggio di martedì 9 luglio e nella mattinata di mercoledì 10 luglio, l'Assessorato alla Protezione Civile del Comune di Fano tramite i propri uffici ha avviato, dalla cessazione dell’allerta meteo, le verifiche tecniche per l'accertamento dei danni che possano essere derivati al patrimonio pubblico.


...

Uomini e mezzi dei Servizi Viabilità e Pronto intervento della Provincia e ditte incaricate sono impegnati sulle strade provinciali per rimuovere numerosi alberi caduti sulle carreggiate per il maltempo abbattutosi sul territorio. In alcuni casi sono state chiuse temporaneamente le strade per procedere alla rimozione, come per la Sp 145 ‘Blilla’, nel pesarese, a causa di 9 piante cadute in vari tratti e per la strada comunale “Castelrotto” a Pergola, dove una pianta ha ostruito la carreggiata rompendo anche cavi Enel.



...

La situazione si sta normalizzando dopo il nubifragio e a riguardo ringraziamo i volontari della Protezione Civile, gli operatori dei Vigili del Fuoco, della Polizia Locale, dell’Aset e del Comune di Fano, che in questo momento stanno monitorando e intervenendo per risolvere i problemi causati dal temporale, come la rimozione di alcuni rami o tronchi caduti sulle strade comunali.


...

“L’Amministrazione fanese sta lavorando per risolvere il problema degli allagamenti e ben presto saranno apprezzabili i primi risultati. L’intervento per prolungare in mare i due scolmatori all’altezza di viale Ruggeri e via del Bersaglio, a Sassonia sud, avrà effetti positivi non solo sulla balneabilità, ma anche sul rilascio dell’acqua piovana nella zona di via Pisacane, riducendo il rischio di allagamenti". Queste sono le dichiarazioni, congiunte, rilasciate alla stampa dal Comune e da ASET il 5 settembre 2017. Cosi interviene Nuova Fano sugli allagamenti causati dal maltempo.


...

“Questa terribile ondata di maltempo ha messo in ginocchio le Marche e molti operatori del settore del turismo. La Regione intervenga subito senza indugi ed il Presidente Ceriscioli riferisca in aula su quanto accaduto e su cosa si intende fare” ; così dichiara il Consigliere Regionale Mirco Carloni che raccoglie le preoccupazioni degli operatori del settore turistico marchigiano.



...

“Si comunica che, dopo il nubifragio che si è abbattuto nel pomeriggio sulla città, il sindaco Massimo Seri e l’assessore alla protezione civile Cristian Fanesi hanno attivato il centro operativo comunale C.O.C. alle ore 18.15”. Inizia così la nota inviata dallo stesso Fanesi dopo la terribile grandinata di martedì pomeriggio, salvo poi rettificare che dopo circa un’ora che il centro era già stato chiuso. Ma con una promessa: “Continueremo a monitorare i corsi d’acqua”. Intanto il guado provvisorio dell’Arzilla è stato chiuso a scopo precauzionale.


...

Proseguono gli interventi degli uomini e mezzi della Provincia di Pesaro e Urbino sulle strade di competenza. Questo il bollettino transitabilità reso dal Servizio Viabilità della Provincia, aggiornato alle ore 11 di giovedì 30 maggio.


...

Niente Chalet del Mar, e niente Baretto. I locali di punta dell’Arzilla hanno deciso di rinunciare alla serata del giovedì, notoriamente una tra le più frequentate della settimana. Eppure il “ponticello” – o guado, che dir si voglia - è stato riaperto, come comunicato dalla stessa amministrazione comunale. Era sotto osservazione da mercoledì sera. Il passaggio era stato pure in via precauzionale.


...

Visto il perdurare delle previsioni meteo negative per questo fine settimana, l'Aero Club Fano ha deciso di annullare Paradrenalina, originariamente prevista per Sabato 18 maggio.



...

Maltempo e campagna elettorale vanno a braccetto. Lo dimostrano i tanti post – con foto al seguito - apparsi sui social nelle ultime ore, dopo che il maltempo ha danneggiato il guado provvisorio dell’Arzilla. Non solo la puntualizzazione – talvolta indignata – degli utenti – ma anche gli attacchi veri e propri contro la giunta da parte di alcuni candidati alle prossime elezioni comunali.