...

Il film della discordia. Spettatori favorevoli contro una platea di contrari. Netflix – che partecipa alla distribuzione della pellicola - che se la prende con i centri sociali che ne promuovono la visione gratuita. Tra questi anche il Grizzly di Fano, che nei giorni scorsi si è visto rimuovere l’evento Facebook che pubblicizza la proiezione di stasera. Che gratuita, poi, non sarà (i biglietti, quasi esauriti, costano 5 euro l’uno). “Sulla mia pelle” verrà proiettato al cinema Politeama di Fano. Al centro, una storia che fa discutere e riflettere. Quella di Stefano Cucchi, morto nove anni fa durante la custodia cautelare. Sua sorella Ilaria ha trasformato questa tragica storia familiare in una coraggiosa battaglia civile. Nella storia di tutti noi. Come fossimo tutti Stefano. Ilaria, stasera, sarà al Politeama insieme a Fabio Anselmo – legale della famiglia -, e prenderà la parola dopo la proiezione.




...

Storie di ragazzi e di amore per il teatro. Dieci episodi – più uno “live” – da almeno dieci minuti l’uno, per raccontare i grandi temi che riguardano la vita dei giovani di oggi. Il tutto condito con una certa ironia. Ecco cos’è “Claps!”, la nuova serie tv tutta fanese ideata da Edoardo Frustaci dell’Accademia dello Spettacolo. Luca Misuriello l’ha scritta e diretta. È lui a raccontarci l’essenza di questa interessante autoproduzione che ha coinvolto ben sessanta ragazzi, e che verrà trasmessa da Rossini Tv (canale 633 del digitale terrestre). Un appuntamento – fissato per le 21 - da segnare in agenda per cinque settimane a partire da giovedì 23 agosto. Da non perdere anche la presentazione all’Avioland, con tanto di proiezione dei primi due episodi e di presentazione del cast.


...

Una distesa di acqua salata. Lo chiamano mare, e non c’è artista che non gli abbia dedicato qualcosa. Registi, scrittori, pittori, cantanti. Già, i cantanti. Tutti bravi a celebrare il mare d’estate. Facile, così. Poi - nell’83 - un giovane cantautore in cerca della sua strada ha avuto un’intuizione. Lui è Enrico Ruggeri, da sempre innamorato di Marotta e del suo mare. È stato il primo a scrivere una canzone su quella distesa di acqua salata immaginandola sotto i colpi gelidi dell’inverno. Un panorama diverso - lontano dalle tintarelle e dalla movida - trasformato in poesia. “Il mare d’inverno” gli è valsa la cittadinanza onoraria di Marotta già nel 2015. Dopo tre anni esatti – era il 12 agosto -, domenica si esibirà davanti allo stesso mare che l’ha ispirato. Anche se è estate, ma l’emozione sarà sempre la stessa.



...

Rappresenta i due gruppi storici che animeranno la Fano dei Cesari. È lui l’ideatore dei “Ludi della Fortuna”. In altre parole, Domenico Alfano è il deus ex machina delle iniziative di venerdì 13 luglio, pensate per i giovani e incentrate su sport e sana competizione. Una serie di eventi all’insegna del divertimento, inseriti nel programma della settimana romana grazie alla Proloco di Fano, a Colonia Iulia Fanestris, Simmachia Ellenon e al Centro Studi Vitruviani, con la collaborazione del Comitato Genitori di Sant’Orso e di una parte della Carnevalesca.


Edizioni Vivere
Accesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!...
Edizioni Vivere
La tua opinione è importante
Su tutti gli articoli di questo giornale è possibile lasciare un commento. L'idea che tutti stanno...



...

Cantautori illogici. Ma anche monaci laici, poeti mistici e – perché no – carri allegorici. Si definiscono così Antonio Ramberti e Daniele Maggioli. Loro che, unendo una chitarra, una tastiera e quanto basta di follia, hanno dato vita al Duo Bucolico. Sono in giro dal 2005. Sei gli album all’attivo, innumerevoli i club e le piazze in cui si sono esibiti. Prossima tappa il Bastione Sangallo di Fano. Appuntamento venerdì 25 maggio alle 21 30, per un concerto a metà tra la farsa musicale e l’improvvisazione teatrale. Un finto non-sense che ha in realtà molto da dire.


...

Nessun disegno, nessun progetto iniziale. Improvvisazione pura: ecco cos’è l’arte di Stefano Furlani, fanese doc, ma famoso in tutto il mondo per i suoi quadri composti soltanto di sassi e arenile. Falegname e restauratore, porta avanti il lavoro del padre e si definisce un artigiano, ma anche un creativo. Con questa scusa, Stefano saccheggia le spiagge di Fano, e con il bottino ci compone opere d’arte che hanno fatto sgranare gli occhi ai grandi giornali internazionali e ai collezionisti d’oltreoceano. Le sue creazioni partono (quasi) sempre da un sasso-chiave, un ciottolo dalla forma particolare in grado di evocare dell’altro. Un coccodrillo, una giraffa, due cani che si guardano. Oppure Elvis Presley, non fa differenza. Forte del successo della mostra “Sui miei passi…” alla Darsena Borghese di Fano, Furlani continua tuttora a portare i suoi sassi d’autore verso nuovi lidi.


...

Materne, eteree, profonde, crudeli, cupe, eterne bambine. I modi per definire le donne sono davvero infiniti. A ribadirlo è uno spettacolo che andrà in scena sabato 19 maggio alle 21 30 al Teatro della Fortuna di Fano - ingresso gratuito fino a esaurimento posti -. Lo si può definire teatro, ma di certo l’etichetta gli sta stretta, perché il mosaico nato da un’intuizione di Sara Cucchiarini unisce musica, canto, arti figurative e – ovviamente – recitazione. Quella di Giulia Bellucci, che di “Tutte le donne di Emanuela” è autrice e interprete. Sarà lei, insieme alle altre, a dare sostanza a questo racconto onirico che fa incrociare i talenti e riscoprire una nuova femminilità. Che parte dal sentire, ancora prima che dagli ideali.


...

Altro che drago: il nemico è un lombrico pieno di steroidi. O magari, più semplicemente, siamo noi. Noi che abbiamo le idee, ma che non ci crediamo abbastanza. Potere, libertà, cambiamento: temi universali che il fanese Marco Lombardozzi - impiegato, musicista e scrittore - ha deciso di trattare attraverso il sacro fuoco del racconto. Il suo romanzo breve, pubblicato da Aras Edizioni, incarna una storia di ribellione, una battaglia combattuta “Senza lancia contro il drago”. Eccolo, tra le virgolette, il titolo del testo, che venerdì 11 maggio raggiungerà la vetrina più prestigiosa d’Italia: Il Salone del Libro di Torino. Lì, nel gotha della letteratura - nazionale e non solo -, si parlerà di abusi di potere e di lombrichi gonfiati. E di come noi, proprio come Carlo, non dovremmo mai arrenderci.


...

Mangia libri di esoterismo e insalate di sport. Se Riccardo Quattrini fosse un robot lo si potrebbe definire così, parodiando la bizzarra sigla di un vecchio cartone animato. Il protagonista era una grande “macchina” capace di compiere qualsiasi impresa. Una definizione che sembra calzare anche per Riccardo, maratoneta di lunga data e primo tra i fanesi all’ultima ColleMar-ahon.


...

È cresciuto a pane e musica. Nel mentre ha studiato, ha studiato tanto. La sua arte è figlia della passione, sì, ma anche di una profonda preparazione. Lui è Francesco De Benedittis, è fanese e crea canzoni di serie A. Compone pezzi per alcuni “cannonieri” della musica, italiana e non solo. Titolare della Naive Recording Studio, ha all’attivo collaborazioni con Nek, Max Pezzali, Francesco Renga, Marco Carta, Alvaro Soler e altri artisti stranieri, tra cui alcune importanti voci francesi. Poi c’è Max Gazzè. Soprattutto lui, che è una specie di centravanti, perché si propone, osa la manovra. Ed è con lui – e con suo fratello – che Francesco sta inanellando successi e soddisfazioni. Ultimo, ma soltanto in ordine di tempo, il Premio Bigazzi come miglior composizione musicale conquistato al Festival di Sanremo 2018, con il brano “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”.