...

Hanno stoffa da vendere e lo fanno in tutta Italia anche attraverso il web. Ad uscire dai loro laboratori però, non sono semplici vestiti bensì il frutto di un riscatto sociale, il risultato di un processo di rinascita che trasforma i limiti in un punto di partenza. Per la prima volta in 16 anni di storia (e storie), a Il Paese dei Balocchi non sarà una persona ad indossare la fascia da sindaco bensì un collettivo che rispecchia a pieno il tema dell’edizione di quest’anno che è “Buone Nuove”, ovvero quelle notizie che molte persone non conoscono ma che fanno la differenza perché esaltano il terzo settore.


...

Aldilà delle parole di rassicurazione dei mesi scorsi, gli atti parlano chiaro, pertanto come Lega ci teniamo a prenderci un impegno con i nostri concittadini. Noi in caso di vittoria il 09 giugno, con Lucia Tarsi Sindaco, non realizzeremo nessun impianto a Bellocchi e Falcineto.





...

Quando una passione ti salva la vita. O perlomeno ti evita il peggio. Ti fa respirare, nonostante intorno ci siano soltanto odio, sfruttamento. Guerra. A Dario Longarini è andata proprio così. Durante il secondo conflitto mondiale è stato deportato dai nazisti. L'avevano costretto a spaccarsi la schiena nei campi di lavoro. Ma era troppo bravo a utilizzare ago e filo: lasciarlo lì sarebbe stato un peccato. Per questo è stato trasferito a cucire divise per gli ufficiali delle SS. Ed è soltanto un frammento della sua lunga storia, di lui che era l'ultimo dei deportati ancora in vita in tutta la provincia, e che se n'è andato appena un giorno fa.


...

"Il dibattito pubblico di questi giorni sull’impianto per la trasformazione in metano e compost della frazione organica dei rifiuti solidi urbani, ovvero il digestore anaerobico, deve essere inserito nel contesto più ampio degli indirizzi che l’amministrazione comunale deve dare in merito alla gestione dei rifiuti, che purtroppo questa giunta, ancora una volta, subisce supinamente rispetto alle decisioni che vengono prese in ambito provinciale, in particolar modo a Pesaro."





...

"Stronchiamola subito: Delvecchio afferma cose totalmente infondate, ma ci siamo abituati. Crea tra i cittadini un allarme che non ha nessuna ragione di esistere. La prossima conferenza stampa la farà per annunciare barricate contro una fantomatica centrale nucleare a Fano". Il sindaco Massimo Seri tuona contro il consigliere Udc che - appena un giorno fa - aveva annunciato una guerra senza quartiere contro la presunta discarica a cielo aperto che – a suo dire – starebbe per sorgere a Bellocchi di Fano. Ma la verità di Seri è che non ci sarà alcun impianto del genere nel nostro territorio. E neppure un normale digestore.


Edizioni Vivere
Accesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!...
Edizioni Vivere
La tua opinione è importante
Su tutti gli articoli di questo giornale è possibile lasciare un commento. L'idea che tutti stanno...

...

La città di Fano trasformata nella discarica della provincia. In più, la presunta “svendita” di Aset. Tutto questo senza passare per il consiglio comunale, come prevede la legge. Sono tutte affermazioni del consigliere Udc Davide Delvecchio. Il quale, di certo, non l'ha mandata a dire, tuonando contro il nuovo digestore anaerobico che – secondo lui – sarebbe destinato a Bellocchi. Lo ha fatto addossando sul sindaco Massimo Seri ben più di una responsabilità, e firmando una mozione che verrà presto presentata in consiglio.