...

Arricchito l’allestimento per la Memoria della Fisarmonica lo spazio espositivo realizzato presso i Musei Civici di Mondolfo. Il progetto, nato grazie alla stretta sinergia fra la locale sede dell’Archeoclub d’Italia con l’Istituto Comprensivo “Enrico Fermi” ed il Comune testimonia la storia artigianale di uno dei borghi più belli d’Italia, ricordando come Mondolfo fu la quarta città in Italia ad iniziare la produzione di fisarmoniche già nel secondo Ottocento.















...

Sta suscitando grande interesse il percorso “La Maddalena a Mondolfo: un itinerario” che ha preso avvio negli scorsi giorni in uno dei borghi più belli d’Italia nell’ambito della mostra “Amor/osare” ai Musei civici al Complesso Monumentale di Sant’Agostino per Synesthesia Festival.





...

Sono a partecipazione completamente gratuita le Passeggiate al Castello di Mondolfo che ogni mercoledì animano uno dei borghi più belli d’Italia. Andare alla scoperta dell’abitato antico, racchiuso dalla duplice cortina muraria quattrocentesca fatta costruire per volontà di Giovanni Della Rovere e commissionata ad uno dei più grandi architetti del ‘400 Italiano, il senese Francesco di Giorgio Martini.



...

Ben tre gli appuntamenti gratuiti a Mondolfo con la cultura e la tradizione che uno dei borghi più belli d’Italia offre ogni mercoledì a residenti e turisti sino al 31 agosto 2020.





...

Tornano da oggi 22 giugno alla fruizione di residenti e turisti i Musei Civici di Mondolfo, rimasti chiusi nell’emergenza covid. Con un nuovo orario che prevede attualmente una apertura di cinque giorni a settimana che si prolunga in notturna nelle giornata di sabato e domenica (e che andrà ad ampliarsi nelle prossime settimane), i Musei civici al Complesso Monumentale di Sant’Agostino saranno accessibili ad ingresso gratuito.


...

Sarà un lungo fine settimana quello dell’Epifania 2020 a Mondolfo con i Musei civici sempre aperti e la straordinaria possibilità di visitare “Al tempo di Lepanto”. Tutti i giorni, feriali e festivi compresi sino a Lunedì 6 gennaio, l’esposizione resterà aperta al Complesso Monumentale di S.Agostino ad ingresso gratuito per dare possibilità di conoscere antiche tele e opere legate alla Madonna del Rosario.