...

Costanzo Ronchini era nato a San Costanzo nel 1946. Fin dalla giovane età si era trasferito a Fano insieme alla famiglia. Dopo essersi diplomato come perito meccanico era stato assunto allo stabilimento dell'allora Snamprogetti (oggi Saipem) che all’epoca era l’Azienda più importante per l’economia della nostra città.


...

Premesso che il Consiglio comunale di Fano in data 8 Maggio 2018 ha approvato una mozione, a firma della Consigliera comunale Carla Luzi, con la quale si è impegnata l’Amministrazione comunale di Fano a mantenere ASET Spa in mano completamente pubblica perseguendo in ogni sede istituzionale e politica la difesa del modello in house, rifiutando di prendere in considerazione ogni piano di cessione di ASET Spa, sia tramite alienazione di tutte o parte delle azioni sia tramite ipotesi di fusione per incorporazione con società prive del requisito in house, mantenendo in capo al Comune di Fano le prerogative assolute di direzione e controllo sui servizi pubblici della città e del territorio di riferimento;





...

Villa Tombari sorge in una zona della città di Fano che nel corso degli anni, in particolar modo dopo la seconda guerra mondiale, è stata oggetto di un'importante espansione urbana. Il quartiere Poderino venne edificato nell'ambito del progetto nazionale "INA casa" fortemente voluto dall'allora ministro del lavoro Amintore Fanfani nel 1949; mentre le prime case che costituirono il nucleo originario del quartiere Paleotta sorsero nella prima metà degli anni '50. Prima di questa espansione urbana la città di Fano era circondata da un'estesa campagna al centro della quale Villa Tombari si ergeva come unico edificio nel raggio di alcuni chilometri. I primi documenti che riportano l'esistenza della villa risalgono addirittura al 1818 in pieno periodo pontificio, ben prima dell'unità nazionale nel 1861.




...

Leggiamo basiti l’ennesima proposta, improvvisata e inconcludente, avanzata dalla Lega in merito al futuro dell’area exAGIP: l’Amministrazione comunale è riuscita dopo sessant’anni a eliminare un distributore di benzina da sotto le finestre di una scuola elementare, ma ora la Lega vuole costruire davanti a quelle stesse finestre un parcheggio multipiano, addobbato – bontà loro! – con qualche essenza vegetale.




...

Per fortuna anche nei momenti più difficili la Lega di Fano riesce a strapparci un sorriso, come nel caso dell’area exAgip per la quale abbiamo proposto una destinazione utile a migliorare la viabilità di Viale Gramsci, a mettere in sicurezza le piste ciclabili che vi convergono e a realizzare una barriera verde a protezione della scuola primaria “Corridoni”



...

Grazie all’approvazione - in occasione del Consiglio comunale del 13 febbraio 2020 - della mozione presentata dal centrosinistra e fortemente voluta da “In Comune”, finalmente è iniziata una nuova fase: ASET è incaricata di realizzare gli studi di fattibilità sui siti di Bellocchi, Falcineto e Monteschiantello per verificare la migliore soluzione per la realizzazione di un impianto di digestione anaerobica.


...

Il Comune di Fano ha speso circa un milione di euro per riqualificare un’area di straordinario pregio storico e monumentale come il Pincio, ma in occasione del Carnevale, proprio lì vengono installate giostre, tendoni, tavoli e panche da sagra.



...

Abbiamo letto il programma del Carnevale 2020 (qui il testo integrale, ndr) e apprezziamo diverse lodevoli intuizioni, ma non possiamo non rilevare che la scelta di invitare il cantante Povia, nonostante le critiche e le perplessità avanzate da più parti, è rimasta invariata e senza neppure il garbo di una risposta di merito ai tanti interrogativi posti circa l'inopportunità di una scelta di dubbio valore artistico e promozionale e in evidente contraddizione con le politiche di inclusione e accoglienza che l’Amministrazione comunale ha posto in essere in questi anni.