...

Calato il sipario sabato scorso sulla XXVII edizione di Fano Jazz By The Sea, con l’emozionante evento speciale nel Castello di Gradara dedicato a Enrico Rava in occasione dei suoi 80 anni, è tempo di bilanci. Innanzitutto qualche numero: 13 i giorni di intensa programmazione, 38 i concerti di cui 27 gratuiti, 11 location, 178 i musicisti invitati; 50 volontari, perlopiù giovani e studenti universitari, coinvolti nell’organizzazione in varie mansioni. Ma soprattutto tre i dati da record di questa edizione: l’incasso complessivo lordo è stato di Euro € 84.837,68, il più alto nella storia del festival (dato oltremodo significativo se raffrontato con i dati nazionali che vedono i festival di questo tipo, anche blasonati, subire delle flessioni di pubblico significative); 4.373 i biglietti “staccati”, con quattro sold out; 29.040 le presenze complessive di pubblico stimate, fra appuntamenti a pagamento, gratuiti, e attività collaterali.


...

La WKO ospite di Fano Jazz Network. Il 22 agosto la Wunderkammer Orchestra si esibirà alla Rocca Malatestiana di Fano (PU) – inizio ore 21.15 – in un appuntamento che rientra nelle iniziative di promozione della musica creativa contemporanea del Network in coda alla 27^ edizione di Fano Jazz by the Sea.


...

Venerdì 26 luglio la XXVII edizione di Fano Jazz By The Sea ospita alla Rocca Malatestiana (ore 21,15; biglietti da 20 a 25 Euro; ridotti da 18 a 23 Euro) un trio dagli inequivocabili profumi caraibici formato dal pianista cubano Omar Sosa, una vecchia conoscenza di Fano Jazz, dalla cantante e violinista connazionale Yilian Canizares e dal percussionista venezuelano Gustavo Ovalles. Il trio proporrà i brani del recente album Aguas.


...

Giovedì 25 luglio la XXVII edizione di Fano Jazz By The Sea punta i riflettori su alcuni dei migliori giovani talenti jazzistici affermatisi su entrambe le sponde dell’Atlantico. Dalla Gram Bretagna arriva a Fano, per la seconda volta, il Portico Quartet, in scena alla Rocca Malatestiana (ore 21.15; biglietti da 17 a 20 Euro, ridotti da 15 a 18 Euro), mentre dagli Stati Uniti sbarca la sassofonista Maria Grand, che terrà prima una solo performance nell’ambito della rassegna “Exodus – Gli echi della migrazione” (ore 18,30, Pinacoteca San Domenico) e poi si esibirà con il proprio trio sullo Young Stage allestito all’interno del Jazz Village (ore 19.30). Al Jazz Village si potranno anche fare le ore piccole in compagnia del dj Luca Petinari (ore 23). Altro evento della giornata, il secondo incontro dedicato a Francis Scott Fitzgerald, alle ore 19.15 al Chiostro di Sant’Agostino, con Alessandra Lopedote che leggerà pagine da Il Grande Gatsby, facendosi accompagnare dallo swing a cappella del Vocal Ensemble di Letteraria.


...

Martedì 23 luglio la XXVII edizione di Fano Jazz By The Sea ha in serbo uno dei concerti più interessanti del suo ricco e variegato cartellone: alla Rocca Malatestiana (ore 21.15; biglietti da 17 a 20 Euro; ridotti da 15 a 18 Euro) è infatti in programma il gruppo di Donny McCaslin, personalità di rilievo del jazz contemporaneo, nonché tra gli ultimi collaboratori di David Bowie, con il quale il sassofonista statunitense ha registrato l’album Blackstar, geniale testamento artistico della rockstar britannica. Alla Rocca Malatestiana McCaslin si esibirà insieme al tastierista Jason Lindner e al bassista Tim Lefebre, anche loro partecipi di Blackstar, al chitarrista Jeff Taylor e al batterista Zach Danziger.



...

La XXVII edizione di Fano Jazz By The Sea fa precedere il ricco programma di concerti e attività alla Rocca Malatestiana e al Jazz Village da due eventi speciali, il primo dei quali già sold out, organizzati in collaborazione con l’associazione Umanesimo Artificiale ed entrambi dedicati alla più innovativa ricerca nel campo della musica elettronica e della sperimentazione audiovisuale.


...

Un Festival che sempre più esplicita la propria vocazione internazionale, ospitando artisti di rilievo provenienti da varie parti del mondo e stringendo rapporti con importanti festival europei e d’oltreoceano. Un Festival che abbraccia sempre più convintamente la causa dell’ecosostenibilità, con l’allestimento green del Jazz Village, posto nel cuore della Città, accanto a quella che è tornata ad essere la sua sede principale, la Rocca Malatestiana. Un Festival che nel suo insieme è anche veicolo di attrattiva turistica, richiamando pubblico da tutta Italia e anche dall’estero.