Statistiche Web

dot Due giorni di politica e solidarietà: 'i balcani 20 anni dopo. Esperienze e percorsi di pace'

immagineGiovedì 13 e Venerdì 14 Dicembre 2012 a Fano, presso Palazzo De’ Cuppis (angolo Via De’ Cuppis/Piazza XX Settembre), si svolgerò l’iniziativa “La politica nella solidarietà: i Balcani 20 anni dopo. Esperienze e percorsi di pace”.

Vent’anni fa – il 5 aprile 1992 – iniziò, alle porte dell’Italia, il più lungo assedio dalla fine della Seconda Guerra Mondiale: nella sostanziale indifferenza di un’Europa che aveva appena assistito alla caduta del Muro di Berlino e al dissolvimento del blocco sovietico, la città di Sarajevo sopportò per oltre quattro anni granate e cecchini. La città bosniaca, da sempre crocevia e dimora di popoli e culture, perse 12mila concittadini, dei quali 1.600 bambini e adolescenti: molti vennero uccisi mentre facevano la fila per l’acqua e il pane, mentre andavano a scuola e al mercato o, semplicemente, perché resistere all’assedio significava difendere la normalità, rifiutare la prassi della “pulizia etnica”, amare una città euna comunità cosmopolite per antonomasia.

Attorno a Sarajevo si sviluppò una tragedia ancora più ampia e tragica, che coinvolse tutta la Bosnia Herzegovina e raggiunse, come nel caso di Srebrenica, punte di crudeltà ed efferatezza che dalla Seconda Guerra Mondiale i popoli europei non avevano più conosciuto. 200mila cittadini abbandonarono Sarajevo, una città di mezzo milione di abitanti. Gran parte di loro non sono più tornati e alla triste contabilità del massacro si sommò così la distruzione fisica e morale di una comunità autenticamente multiculturale, la Sarajevo delle quattro religioni – musulmana, ebraica, ortodossa, cattolica – la Gerusalemme dei Balcani, la città di Vladimir Peric-Valter, la Sarajevo “Mon Amour” difesa da Jovan Divjak cessava di esistere e con lei cambiava la geografia umana dell’intera Bosnia Herzegovina, ridotta a precario mosaico di cantoni e comunità riunite e legittimate da una sorta di “democrazia etnica”, la faccia pacifica della “pulizia etnica” perseguita con le armi.

A distanza di vent’anni dall’inizio dell’assedio di Sarajevo e della guerra in Bosnia Herzegovina (1992/1995), vogliamo recuperare la memoria di quei giorni e di quelle sofferenze e sovrapporle, anche visivamente, alle contraddizioni da allora non sanate che oggi segnano il presente di questa terra e delle donne e degli uomini che ne interpretano, loro malgrado, la storia più recente con il suo bagaglio di memorie.
 
Programma:
 
GIOVEDI’ 13 DICEMBRE
Ore 17.30 – Inaugurazione della mostra fotografica “BiH 2012”, opere di Stefano Ceccarelli, Mirco Cheli, Matthias Canapini
Ore 18.00 – Roberta Biagiarelli presenta il Progetto “La transumanza della pace”
Ore 18.30 – Proiezione del documentario “La transumanza della pace”, realizzato da Roberta Biagiarelli e Giovanni Rigoni Stern, e del documentario “Parlano le donne di Srebrenica”, realizzato dalle Donne in Nero di Belgrado.
Ore 20.00 – Aperitivo e musica balcanica (c/o ex-Chiesa S.Arcangelo)
 
VENERDI’ 14 DICEMBRE
Ore 18.00 – “I Balcani 20 anni dopo. Testimonianze ed esperienze di pace”. Tavola rotonda con Giannina Del Bosco (Donne in Nero Verona), Roberta Biagiarelli (autrice e interprete dell’opera teatrale “A come Srebrenica”), Giacomo Scattolini e Tullio Bugari (cooperatori Arci, autori di “Jugoschegge”, Ed. Infinito)
Ore 21.00 – Proiezione del film “Il cerchio del ritorno” realizzato da Andrea Rossini (per gentile concessione di “Osservatorio Balcani e Caucaso”)
 
Iniziativa promossa da: Arci Comitato provinciale Pesaro/Urbino, Associazione Millevoci Fano, Babelia, Bottega Mondo Solidale Fano, Circolo giovanile “Salvador Allende” Fano, Donne in Nero Fano, Emergency Fano. Con il patrocinio di: Provincia di Pesaro e Urbino, Osservatorio Balcani e Caucaso, ANPI Sezione “Leda Antinori” Fano. Con il sostegno di: Centro Servizi per il Volontariato.
 

dagli Organizzatori

Spingi su!        
 


Commenti

Vuoi commentare questo articolo?

Nome e cognome (necessario - In caso di dati falsi o incompleti il commento verrà sconsigliato):

Indirizzo email (necessario):
desidero ricevere la newsletter

Accedi o registrati

Il tuo commento:

CAPTCHA ImageInserire il codice in figura:

Immagine troppo complicata?

qrcode

Gli articoli di oggi

logoEV
logoEV


RUBRICHE

I NOSTRI GIORNALI

Vivere Pesaro VivereUrbino Vivere Fano Vivere Senigallia Vivere Fabriano Vivere Jesi Vivere Ancona Vivere Osimo Vivere Camerino Vivere Macerata Vivere Recanati Vivere Civitanova Vivere Fermo Vivere Ascoli Vivere San Benedetto

ARTICOLI PIÙ LETTI

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

VIVERE PESARO

VIVERE URBINO

VIVERE MARCHE

VIVERE ITALIA

ICittà
Aziende a Fano su ICittà