Pergola: riduzione posti letto di medicina e riabilitazione: la giunta scrive al governatore Acquaroli

Guidarelli, sindaco di pergola 2' di lettura 26/11/2020 - La riduzione di posti letto nei reparti di medicina e riabilitazione è una delle criticità dell’ospedale Santi Carlo e Donnino.

La giunta Guidarelli continua a tenere alta l’attenzione sulla problematica e a riguardo ha inviato nei giorni scorsi una lettera al direttore dell’Area Vasta 1 Romeo Magnoni e a quello di Asur Marche Nadia Storti, e al governatore delle Marche Francesco Acquaroli. Da maggio, a causa delle disposizioni legate all'emergenza Covid-19 si è reso necessario dedicare stanze alla cosiddetta ‘zona grigia’ con 7 posti letto riservati a pazienti con eventuali sintomi o in attesa dell'esito dei tamponi. Questo, unitamente agli spazi ridotti per i lavori, ha fatto sì che a medicina e riabilitazione fossero ridotti i posti letto a 14 e 9 rispettivamente, condivisi con estrema difficoltà in uno stesso corridoio.

«Preoccupati dai disagi dovuti da questa situazione – spiegano la sindaca Simona Guidarelli e il vice Graziano Ilari - sin da maggio abbiamo chiesto in numerosi incontri con dirigenti Asur e amministratori regionali, che fosse trovata con urgenza una soluzione per poter rimettere a disposizione dei reparti in questione un numero maggiore di posti letto. Avevamo reso disponibile gratuitamente una struttura di proprietà comunale dove si era ipotizzato di spostare il distretto in modo da guadagnare spazio all’interno dell’ospedale. Sono seguiti vari contatti con valutazione dei lavori da effettuare e accordi in merito al concordato da stipulare. Da quanto sappiamo si stanno valutando anche altre soluzioni, in seguito al fatto che il progetto per l’attivazione del distretto presso la struttura da noi mesa a disposizione ha evidenziato purtroppo costi maggiori rispetto a quanto ipotizzato inizialmente.

Chiediamo informazioni precise sullo stato dei fatti e sugli intendimenti dell’Azienda, sollecitando che prima possibile venga trovata una soluzione per mettere i due reparti in condizione di lavorare in maniera più efficiente e sicura, restituendo loro un numero maggiore di posti letto a disposizione su piani distinti. E’ in arrivo anche la stagione invernale, periodo in cui la popolazione anziana del nostro territorio maggiormente necessita di cure e ricoveri». La giunta pergolese nella missiva all’Area Vasta 1 aveva sollecitato anche la nomina del nuovo pediatra. Proprio nello stesso giorno è arrivata la comunicazione che dal 1 dicembre al posto del pediatra di libera scelta Martina Biagini, subentrerà Valentina Ragnoni.

«Continuiamo a chiedere che venga data continuità alla presenza dello stesso professionista, evitando ciò che è avvenuto nell’ultimo periodo con l’avvicendamento continuo di medici diversi in un servizio dove invece è fondamentale il rapporto di fiducia che si instaura con gli utenti».








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2020 alle 10:13 sul giornale del 27 novembre 2020 - 451 letture

In questo articolo si parla di attualità, pergola, Comune di Pergola, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDuB