Contro la violenza sulle donne: i giardini pubblici di San Costanzo intitolati ad Artemisia Gentileschi. Venerdì un appuntamento sul rispetto nei luoghi di lavoro

3' di lettura Fano 25/11/2020 - La giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il 25 novembre, è un’occasione concreta per promuovere iniziative sul tema e realizzare nei propri territori eventi di sensibilizzazione.

Siamo tutti chiamati ad un impegno morale e culturale di diffusione del rispetto, L’anno scorso nei miei primi mesi di mandato - afferma l’assessore ai Servizi Sociali e pari opportunità di San Costanzo Milena Volpe - ho da subito posto l’attenzione sul tema della violenza di genere invitando i consiglieri e le associazioni del territorio ad un dialogo sulla necessità di essere promotori attivi per la nostra comunità di occasioni di prevenzione della violenza. E’ nata così “RispettAMI" una campagna di promozione del rispetto nelle relazioni per l’eliminazione di ogni forma di violenza” un calendario di iniziative dedicate ad ogni fascia di età affinché il messaggio potesse raggiungere ogni casa.

Anche quest’anno l’amministrazione comunale riconferma il proprio impegno proponendo RispettAMi 2020 con un appuntamento live venerdì 27 novembre alle ore 21 IL RISPETTO NEL MONDO DEL LAVORO. Si parlerà di lavoro e di discriminazioni, di diritti, di differenze e di quanto è stato fatto in termini di tutela e di prevenzione e quanto ancora si sta facendo. I capisaldi della serata saranno due donne pianamente coinvolte nella tutela dei diritti di uguaglianza in ambito lavorativo, la Consigliera di parità della Provincia di Pesaro e Urbino Romina Pierantoni e la Responsabile dei nuovi diritti cgil Marche, Massetti Cinzia. Introdurranno l’incontro l’Assessore ai Servizi Sociale e pari opportunità di San Costanzo Milena Volpe e le consigliere Margherita Mencoboni e Nicoletta Carboni. L’evento sarà trasmesso sulla pagina FB RispettAmi – San Costanzo.

Inoltre, con grande soddisfazione annunciamo un altro evento che si terrà a breve, l’intitolazione dei giardini pubblici di San Costanzo ad Artemisia Gentileschi, artista italiana vittima di violenza. La pittrice viene considerata una delle donne più coraggiose della storia; giovanissima denunciò l’uomo che abusò di lei e sostenne la difficoltà e l’umiliazione che poteva comportare un processo nel 600. Questo evento è il risultato di una costruttiva collaborazione con la consigliera Mencoboni, promotrice di una mozione, approvata ad unanimità in consiglio comunale, di richiesta di intitolazione di una via o di una piazza alle donne vittime di violenza. Questa mozione ha costituito l’incipit del risultato raggiunto, ha trovato terreno fertile negli obiettivi dell’Assessore Volpe per cercare insieme la formula migliore per un messaggio ed un monito alle generazioni future. Si è pensato così ai giardini pubblici di via Liguria a San Costanzo, un parco giochi vicino alle scuole frequentato da molte famiglie e da ragazzi pre-adolescenti e adolescenti, con l’ auspicio che possa essere spunto di curiosità e di informazione per chi vedrà la targa, inoltre nella figura della Gentileschi possono trovare rappresentazione tutte le donne vittime di violenza.

Il Sindaco
Filippo Sorcinelli

L’Assessore ai Servizi Sociali e pari opportunità
Dott.ssa Milena Volpe








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2020 alle 15:35 sul giornale del 26 novembre 2020 - 421 letture

In questo articolo si parla di attualità, san costanzo, Comune di San Costanzo, violenza sulle donne, artemisia gentileschi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDo0





logoEV