Nuova Fano: "Sicurezza pubblica, urgente un tavolo di concertazione con tutte le forze di polizia"

3' di lettura Fano 31/10/2020 - Una situazione difficile per tutti ancora di più per coloro che hanno le attività commerciali che dopo aver speso tanti soldi per metterle in sicurezza, secondo le norme previste, sono stati costretti a dover chiudere .

Era prevedibile la desertificazione del centro storico ed è chiaro che la dove non ci sono occhi che vigilano quei luoghi deserti diventano un ghiotto banchetto, come abbiamo visto, per coloro che hanno intenzione di delinquere.

E’ vero che l’implementazione della video-sorveglianza è estremamente importante e aiuta a scoprire gli autori dei reati ma è anche vero che non può sostituire la vigilanza delle Forze di Polizia preposte.

Non è nascosto che il comune di Fano copre un territorio di circa 121 km quadrati, estremamente grande, ed è chiaro che non si può concentrare il controllo solo nel centro storico trascurando il resto.

Come più volte detto le forze del nostro comparto sicurezza è limitato e paghiamo ora le conseguenze di un Commissariato che non è mai stato elevato di livello e che a causa di questo oggi ha una forza organica che risale tra il 1980 e il 1990. Forza insufficiente dovendo coprire non solo il servizio di vigilanza esterna ma anche gli uffici interni e i servizi straordinari come ad esempio l’ordine pubblico. Insieme all’Arma dei Carabinieri di solito la città ha due pattuglie di giorno e di notte a volte però per impossibilità solo una . Aggiungo che queste pattuglie quando sono ferme, per interventi vari o incidenti stradali, il territorio rimane scoperto e come è il detto : “dove non c’è il gatto i topi ballano”.

L’Amministrazione comunale con il Sindaco in primis deve tenere conto e dare il proprio contributo forte in un momento emergenziale come questo che stiamo vivendo.

Insisto ora più che mai, come Nuova Fano e come persona che ha alle spalle anni di esperienza nel settore, nel riproporre al Sindaco Seri,di organizzare un tavolo di concertazione, anche online, dove incontrare le forze di polizia e la polizia locale per uno scambio di informazioni e insieme distribuire meglio i compiti che riguardano la sicurezza del territorio. E’ tempo di unire le forze.

Secondo il mio personale punto di vista la polizia locale dovrebbe occuparsi della stretta vigilanza del centro storico prolungando il servizio fino a tarda sera o meglio tutta la notte .

In questo particolare momento anche l’amministrazione comunale deve prevedere degli stanziamenti economici per la sicurezza pubblica cosi da renumerare le turnazioni degli agenti della Polizia Locale che deve essere messa nelle condizioni per poter dare un forte contributo al vigilanza e il controllo in sinergia con la Polizia di Stato e i Carabinieri.

Consiglio, inoltre, all’Amministrazione Comunale di creare delle convenzioni particolari con le società di vigilanza private.

Purtroppo la situazione Covid non ci fa sperare che si risolva in breve tempo e per questo bisogna prendere provvedimenti subito anche per quello che riguarda la sicurezza pubblica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2020 alle 17:53 sul giornale del 02 novembre 2020 - 243 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, Circolo Nuova Fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bAoV





logoEV