Milano: L'ex assessore Massari stuprò un'amica, patteggia 2 anni

1' di lettura Fano 27/10/2020 - Paolo Massari, l'ex assessore del Comune di Milano all'epoca della giunta Moratti per aver stuprato, lo scorso 13 giugno, un'amica imprenditrice e in passato sua compagna di scuola, ha patteggiato 2 anni di carcere, pena sospesa, e altrettanti di trattamento terapeutico come prevede il cosiddetto ''Codice Rosso''.

Ad accogliere la richiesta di patteggiamento con contestuale risarcimento di 30 mila euro alla vittima è stato il gup Tiziana Gueli. Massari, che fin da subito ha accettato di sottoporsi a un percorso terapeutico, ha ammesso i fatti e ha chiesto scusa alla donna che aveva aggredito nel garage del palazzo dove vive. Il giornalista di Mediaset, ora sospeso in via cautelare dall'azienda e dall'Albo, a suo tempo arrestato, è in libertà.






Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2020 alle 19:00 sul giornale del 28 ottobre 2020 - 324 letture

In questo articolo si parla di cronaca, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzWL