Giornate FAI d'Autunno: Palazzo Bracci e la chiesa di San Marco, ecco come riscoprirli

5' di lettura Fano 15/10/2020 - Doppio appuntamento quest’anno con le Giornate FAI d’Autunno, la manifestazione nazionale che si svolge in primavera e in ottobre, dedicata alla riscoperta e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese.

Per la prima volta, infatti, in tutta Italia e anche a Fano, per dare a tutti la possibilità di accedere nonostante le limitazioni anti Covid, le visite guidate saranno organizzate dal FAI- Fondo ambiente Italiani- in due fine settimana: sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre e vedranno l’apertura straordinaria in tutta Italia di 1100 siti in 430 città.

Il Gruppo FAI di Fano, grazie al supporto di 8 volontari, organizza la visita guidata di due Beni: Palazzo Bracci in via Garibaldi e la chiesa di San Marco in via Nolfi.

Anche quest’anno a presentare gli edifici, la loro storia e le curiosità, saranno gli Apprendisti Ciceroni®, studenti che, dopo essersi preparati con l’aiuto dei loro insegnanti e dei Delegati FAI, illustrano ai visitatori gli aspetti storici e artistici dei beni aperti.

A Palazzo Bracci saranno gli studenti del Liceo scientifico Torelli con la professoressa Giovanna Mancini, e nella chiesa di San Marco gli allievi del Liceo Nolfi con le professoresse Alessia Grassini e Valentina Foschi.

Causa limitazioni delle misure anti Covid, le visite sono ristrette a gruppi di 15 persone per volta. E’ quindi obbligatorio prenotare in anticipo la propria visita sul sito www.giornatefai.it a fronte di un contributo minimo richiesto: 3 euro per gli iscritti Fai, 5 per i non iscritti.

Per le Giornate Fai d’autunno a Fano si ringraziano
Eminenza Armando Trasarti
Don Marco Polverari
Conte Luciano Filippo Bracci
Prof. Guido Ugolini

La Libreria Mondadori, in p.zza XX Settembre, Punto ufficiale FAI di Fano dove, tra le altre cose, è possibile iscriversi al FAI o rinnovare l’iscrizione La Croce Rossa di Fano che presidierà con i suoi volontari le 2 aperture di quest’anno

CURIOSITA’
Palazzo Bracci e la Chiesa di San Marco si trovano nel quartiere di San Marco situato all’interno delle mura della città, tra via Nolfi e via Garibaldi, detta in passato della Posterla (o Posterna), perché chiusa al suo termine dal fabbricato di Porta Marina (già Galera) con relativa posterla.

Storicamente, questo era anche il luogo in cui sorgeva la Sinagoga che potrebbe identificarsi con il grande edificio con finestroni, in via De’ Rusticucci al n. 57.

PALAZZO BRACCI * Ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI (possibile iscrizione online o all’ingresso del Palazzo).

Il palazzo è un edificio costituito da più fabbricati accorpati tra loro e da spazi scoperti; è a pianta rettangolare con cortile chiuso da portico.

L’età dei singoli corpi è diversa e di difficile datazione. Il corpo principale è seicentesco e presenta un portale neoclassico in pietra bianca. Gli ambienti interni hanno acquisito l'aspetto attuale nella seconda metà dell'Ottocento: le decorazioni pittoriche dei soffitti sono infatti di gusto neoclassico e neoroccocò, con putti, fiori e stemmi. Ottocentesca è anche la scala con ringhiera in ferro battuto. Nella parte dell’edificio che presenta tre finestroni sia su via Garibaldi che su via De’ Rusticucci era ubicata la Filanda Bracci, realizzata nell’’800 da Filippo Bracci e proseguita poi dal figlio Giuliano; fu la prima filanda fanese ad utilizzare macchinari a vapore e diede Lavoro a 139 operaie.

Attualmente il palazzo è anche la sede dell'antica Accademia degli Scomposti, sorta per scopi culturali nel secolo XVII.

CURIOSITA’
Lo scrittore Luciano Anselmi (1934-1996) figlio di una contessa Bracci, è nato in questo palazzo

Maria Valentina Bracci, aprì agli inizi del Novecento un laboratorio di ricami che conquistò prestigio internazionale grazie ad un tipo particolare di lavorazione, che divenne noto come “Punto Fano”.

** Luogo normalmente chiuso al pubblico. PROPRIETA' PRIVATA

ORARI VISITE PALAZZO BRACCI
SABATO 17, ore 16-18
DOMENICA 18, ore 10-12, ore 16-18
SABATO 24 ore 16-18,
DOMENICA ore 10-12, ore 16-18

CHIESA DI SAN MARCO

L'attuale chiesa è un edificio del secolo XVIII, ma la sua realtà ecclesiale è molto più antica. Dove già esisteva un monastero benedettino, nel secolo XII sorse una parrocchia con una chiesa in stile romanico-lombardo. Nel secolo XIII questa entrò a far parte della commenda dell'ordine degli Ospedalieri di San Giovanni Gerosolimitano, meglio conosciuti in seguito come Cavalieri di Malta. Tale commenda rimase fino al 1925, ma i segni distintivi dell'ordine sono tuttora evidenti nella chiesa.

L’interno della Chiesa, a pianta longitudinale, conserva sull’altare maggiore il dipinto del fanese Bartolomeo Giangolini (allievo di Ludovico Carrocci), rappresentante “La Madonna con Bambino e i Santi Marco, Giovanni Battista, Biagio e Antonio Abate”; si trovano, inoltre un dipinto del Cinquecento attribuito al fanese Giuliano Persciutti con “Madonna e Santi” e una piccola tela di inizio Ottocento raffigurante la Madonna (“ Mater Purissima”).

CURIOSITA’
La parrocchia di San Marco è una delle più antiche di Fano

Durante recenti lavori di restauro, sono state rinvenute una cisterna (ora sotto il pavimento centrale) e le absidi di una chiesa in stile romanico-lombardo, risalente al sec. XII.

ORARI VISITE SAN MARCO
SABATO 17 ore 16,18
DOMENICA 18 ore 16-18
SABATO 24 ore 16-18
DOMENICA 25 ore 16-18

Elenco completo dei beni aperti nelle MARCHE:

https://fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/i-luoghi-aperti/?regione=MARCHE

Per ulteriori informazioni: www.giornatefai.itwww.fondoambiente.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2020 alle 16:03 sul giornale del 16 ottobre 2020 - 333 letture

In questo articolo si parla di cultura, fano, fai, monumenti, giornate fai d'autunno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/byHV





logoEV