Il Paese dei Balocchi presenta “Fuoripaese”, in attesa dell’edizione 2021 della celebre festa per bambini e famiglie

2' di lettura Fano 01/10/2020 - La dinamicità e il partorire idee di continuo sono da sempre nel suo Dna e quindi, nonostante il Coronavirus abbia scombinato i piani, Il Paese dei Balocchi non si è perso d’animo e di rimanere inerme ad attendere il corso degli eventi non ci ha pensato nemmeno per un secondo.

In attesa dell’edizione agostana del 2021, che è già in cantiere al netto di nuovi sviluppi della questione sanitaria, l’associazione presieduta da Michele Brocchini presenta il Fuoripaese, due appuntamenti per riflettere e per regalare ai bambini e alle loro famiglie momenti magici seguendo la “stella cometa” di Pinocchio e per celebrare l’anniversario dei 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari, pedagogista e scrittore simbolo della letteratura per l’infanzia, ai quali farà da appendice un approfondimento sulle fake news, altro tema che offre notevoli spunti di riflessione.

Si parte il 7 ottobre alla chiesa sconsacrata di Santa Maria del Gonfalone dove, grazie alla partnership consolidata con Bcc Fano e con Coop Alleanza 3.0 che ha deciso da quest’anno di sposare a pieno i progetti de Il Paese dei Balocchi, arriverà Piero Dorfles giornalista già conduttore Raitre insieme a Geppi Cucciari nel programma “Per un pugno di libri”.

Dorfles presenterà il suo ultimo libro “Le palline di zucchero della Fata Turchina” (in vendita presso Mondadori Bookstore in corso Matteotti a Fano), ispirato alle avventure di Pinocchio volume che contiene una miniera di archetipi di comportamenti umani, ancora oggi, dopo oltre 150 anni, di impressionante attualità.

Il secondo appuntamento è fissato in calendario in una data emblematica, il 23 ottobre 2020, ovvero a 100 anni esatti dalla nascita di Gianni Rodari al quale sarà dedicato un evento in cui, tra una canzone e l’altra, il Duo Marcondirondero (alias Davide Grilli ed Enzo Vecchiarelli) porterà bambini e non alla scoperta delle più importanti e belle filastrocche scritte dall’unico vincitore italiano del prestigioso Premio Hans Christian Andersen nel 1970, filastrocche ovviamente incentrate su temi di stretta attualità come il rispetto della natura, l’amicizia e la fratellanza tra i popoli.

A chiudere il trittico del Fuori Paese sarà un argomento sempre più d’attualità, specialmente dopo l’avvento dei social, ovvero le fake news. A parlarne il 12 novembre sarà Lella Mazzoli, dirigente del Dipartimento di Scienze della comunicazione dell’Università di Urbino “Carlo Bo”, che sul tema ha di recente condotto uno studio.

“Non potevamo rimanere un anno fermi – commenta il presidente, Michele Brocchini – e anche senza creare ‘assembramenti’ crediamo di poter dare comunque il nostro momento di svago e riflessione a famiglie e bambini. Sono felice di dare il ‘benvenuto’ a Coop Alleanza 3.0 con la quale condividiamo gli stessi valori e gli stessi principi e che ci accompagnerà in questo viaggio d’avvicinamento all’edizione 2021”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2020 alle 10:48 sul giornale del 02 ottobre 2020 - 273 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxp8





logoEV