Settimana Europea della Mobilità: Fano ancora presente

4' di lettura Fano 11/09/2020 - Per il quarto anno consecutivo la città di Fano aderisce alla Settimana Europea della Mobilità (19esima edizione), diventata un appuntamento fisso per tutte le amministrazioni e per tutti i cittadini che si vogliono impegnare sulla strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita.

Il tema dell’edizione 2020 in programma dal 16 al 22 settembre è "Emissioni zero, mobilità per tutti" e riflette l’ambizioso obiettivo di un continente che punta a diventare “carbon neutral” entro il 2050, così come dichiarato da Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, alla presentazione del Green Deal europeo. Tra gli appuntamenti in calendario a Fano c’è il confermatissimo Giretto d’Italia – Bike to Work promosso a scala nazionale da Legambiente con il sostegno di CNH Industrial insieme a Euromobility e VeloLove. L’assessorato alla Mobilità e Sostenibilità premierà con un gadget tutti coloro che dalle 7.30 alle 9.30 di giovedì 17 settembre transiteranno in sella ad una bicicletta nei 4punti d’accesso situati in Piazza Costanzi, via Garibaldi (lato mare), C.so Matteotti (nord) e via Arco d’Augusto. Lo scorso anno Fano si classificò terza a livello nazionale con i 1.860 passaggi registrati ai varchi. Altro evento di punta della Settimana Europea della Mobilità 2020 è quello in programma venerdì 18 settembre in Piazza Andrea Costa, che dopo la sperimentazione della ztl è diventato il luogo simbolo dell’orientamento dell’amministrazione.

A partire dalle 17 è prevista un’esposizione di biciclette, e-bike, monopattini e cargo bike e tante altre novità che vedrà coinvolti molti rivenditori del territorio; ospite dell’iniziativa anche Urbico: la bicicletta è il loro mezzo per lavorare come corrieri per la consegna di documenti e prodotti nell’ultimo miglio. Un particolare focus sarà rivolto proprio alle cargo bike, mezzo che per la sua conformazione risponde alle esigenze ambientali e a quelle di commercianti permettendo ai cittadini di fare acquisti muovendosi in bicicletta. E proprio in quest’ottica si inserisce la campagna “Spesa quotidiana? Prima la bici!”, lanciata da FIAB in collaborazione con Confesercenti Nazionale, CNA (Confederazione Nazionale Artigianato), un’alleanza strategica che da un lato vuole favorire un diverso contatto tra clienti e commercianti/artigiani, dall’altro rendere le città più vivibili e sicure; in sostanza, meno auto, più biciclette e spesa più serena.

Oltre agli stand con le ultime novità sulla mobilità ciclabile ed elettrica ci sarà un'estrazione di fantastici premi. L’evento di venerdì 18 avrà anche un momento musicale, ovviamente ecosostenibile, con il concerto itinerante della Instabile Dixieland Band ed anche uno spazio per i bambini con lo spettacolo “Rodariando in città” del Cremi. Nonostante la Settimana Europea della Mobilità termini il 22, l’ultimo appuntamento in calendario è il Seminario online per tecnici progettisti professionisti che si terrà martedì 29 settembre dalle 16 alle 18 cui parteciperanno l’architetto Paolo Gandolfi ex parlamentare e firmatario della legge sulla Ciclabilità e attualmente dirigente del Comune di Reggio Emilia e l’architetto Matteo Dondè, esperto in mobilità sostenibile. In seguito all’emergenza covid oggi è ancora più importante adottare abitudini di spostamento alternative all’auto privata, che fanno bene alla qualità dell’aria che respiriamo e sono rispettose dell’ambiente e che fanno bene alla nostra salute come pedalare e camminare.

In questo senso riprenderanno riprenderanno i nuovi percorsi Casa-Scuola elaborati dal laboratorio Città delle Bambine e dei Bambini, in collaborazione con le scuole, le famiglie e la polizia locale, nei quartieri Poderino e Sant’Orso che resteranno attivi per tutto l’anno scolastico sulla scia degli ultimi dati positivi che vedono in costante crescita il numero di bambini che vanno a scuola da soli. “Aderendo anche quest’anno alla Settimana della Mobilità – spiega l’assessore Fabiola Tonelli – proseguiamo questo percorso che abbiamo intrapreso e che sollecita la cittadinanza ad essere sempre più consapevole di arrivare a questo cambiamento di mentalità ed abitudini quotidiane fondamentale per la salute e per la salvaguardia dell’ambiente.

Non possiamo fare eventi troppo di massa per non creare assembramenti ma abbiamo comunque messo in cantiere iniziative importanti che si conciliano con le iniziative già prese quest’estate e che portano Fano verso una precisa direzione, quella di città che vuol diminuire l’inquinamento e vuol potenziare l’utilizzo di mezzi sostenibili”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2020 alle 11:34 sul giornale del 12 settembre 2020 - 234 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvGD