Mondolfo: Passeggiate al Castello, Giuliano e Giovanni della Rovere fra Tirreno e Adriatico

2' di lettura 04/08/2020 - Papa Sisto IV Della Rovere, “pontefice inclinato assai ad ingrandire i suoi parenti”, come stigmatizza il conte Domenico Beliardi di Mondolfo, aveva ben ragionato nel momento di concede feudi ai suoi due nipoti, figli del fratello Raffaello.

Ad uno, Giuliano – che sarà poi Papa Giulio II – ecco la rocca di Ostia per la sua eccezionale posizione allora alla foce del Tevere, controllava non solo la costa tirrenica degli Stati della Chiesa, ma anche il fiume da sempre vitale per la capitale: navigabile ed ampiamente usato per rifornire l’Urbe di ogni genere. A Giovanni, invece, la signoria su Senigallia, Mondolfo e Mondavio. Con un sistema di rocche, castelli e fortezze Giovanni avrebbe avuto, a vantaggio dello zio papa, il controllo della via adriatica, come di fatto sarebbe stato.

Ecco dunque ogni mercoledì, a partecipazione completamente gratuita, le Passeggiate al Castello di Mondolfo, per conoscere questa fortezza adriatica oggi uno dei borghi più belli d’Italia. Non è un castello merlato, con feritoie e bertesche quello che si andrà a scoprire grazie ai volontari dell’Archeoclub d’Italia, bensì un intero abitato antico fortificato a balcone sul mare, racchiuso dalla duplice cortina muraria quattrocentesca fatta costruire per volontà di Giovanni Della Rovere e commissionata ad uno dei più grandi architetti del ‘400 Italiano, il senese Francesco di Giorgio Martini che già stava lavorando per quel genio militare di Federico da Montefeltro.

Tutti i mercoledì di luglio e agosto una iniziativa per conoscere una delle “città murate d’Europa” per un progetto reso possibile dal Comune di Mondolfo. Con ritrovo alle ore 21 al Complesso Monumentale di S.Agostino e partenza alle ore 21,15 la passeggiata al castello prevede, anche l’Armeria sul lungomura di via Vandali con l’armigero così come la visita ai Musei civici che conservano la grande macchina oraria pontificia, funzionante. A partecipazione gratuita per le passeggiate al castello è indispensabile la prenotazione telefonando al 366.5608563 in orario di apertura dei Musei civici. Per partecipare sarà necessario avere mascherina e gel igienizzante, così come la guida ad ogni partenza darà le informazioni che consentiranno a tutti i presenti di svolgere le escursioni in sicurezza. In caso di pioggia la visita non potrà essere effettuata. Per informazioni: tel. 366.5608563 (in orario apertura Musei) www.castellodimondolfo.it - www.comune.mondolfo.pu.it .








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2020 alle 10:06 sul giornale del 05 agosto 2020 - 340 letture

In questo articolo si parla di cultura, archeoclub mondolfo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsp8





logoEV