Strage Corinaldo, il garante Nobili: "Risarcimento dimostra vicinanza delle istituzioni ai cittadini"

Garante dei diritti, Andrea Nobili, 1' di lettura Fano 30/07/2020 - “Il riconoscimento della costituzione civile da parte della Regione Marche, e quindi di un risarcimento che sarà successivamente quantificato in sede civile, sta a dimostrare che le istituzioni sono a fianco dei cittadini per salvaguardare il loro diritto alla giustizia”

Sono parole del Garante, Andrea Nobili, subito dopo la sentenza per la strage di Corinaldo, dove morirono cinque adolescenti ed una mamma di 39 anni. Nei mesi scorsi era stato proprio il Garante a sollecitare la Giunta regionale affinchè si costituisse parte civile.

“Un atto dovuto – ribadisce – a cui questa Autorità di garanzia, per la sua stessa mission, non poteva sottrarsi. Purtroppo, e ne siamo perfettamente consapevoli, nessuna sentenza riuscirà a colmare il dolore dei familiari e ridare loro quello che hanno perso in quella tragica notte di dicembre”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2020 alle 17:51 sul giornale del 31 luglio 2020 - 212 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, andrea nobili, Garante dei diritti, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/br7T