Nuova Fano: "La sanità nelle mani dell'onnipotenza di Minardi e la sottomissione del Sindaco Seri"

2' di lettura Fano 02/07/2020 - Il teatrino a cui stiamo assistendo da un paio di settimane a questa parte ha del ridicolo, con dei risvolti che sarebbero pure comici se non fosse che in ballo c’è la salute dei cittadini fanesi e marchigiani. Così esordisce Luca Paolini e Giancarlo Urbani della Nuova Fano riguardo alle dichiarazioni del Consigliere Regionale Minardi  sul protocollo di intesa regionale firmato dal Sindaco Seri.

La Nuova Fano ha già espresso la propria diffidenza riguardo alla lettera del sindaco Massimo Seri al Presidente della Regione uscente Ceriscioli in cui lo esortava di rivedere la delibera regionale 523, da lui stesso firmata nel 2018, che declassava l’OSPEDALE Santa Croce a STABILIMENTO OSPEDALIERO alle dipendenze dell’Azienda Ospedaliera Marche Nord di Pesaro, con le conseguenze a cui abbiamo assistito fino ad oggi.

Ma, cosa più importante, e più grave, leggiamo il 1° luglio sulla stampa il veto del consigliere regionale Minardi a rivedere il Protocollo Sanitario. Conosciamo bene la posizione di Minardi in tema di sanità: “a due ospedali vecchi ne preferisco uno nuovo e funzionante” (cit.).

Minardi è , insieme al Presidente Ceriscioli e al suo PD, l’autore dello sfascio della nostra sanità pubblica e non è nascosto che favorisce, ad essa, la sanità privata. Lo si evince dalla proposta dello stesso Consigliere Regionale quella di acquistare prestazioni dai privati al fine di abbattere le liste d’attesa, sul modello della Regione Lazio. Andate a vedere in che guaio si trova la sanità nella Regione Lazio guidata sempre dal PD!

Ci colpisce la sua onnipotenza, nelle sue dichiarazioni, (“ il Protocollo non si tocca!”) che mettono in chiara luce la sottomissione del Sindaco Massimo Seri che in questo periodo non nasconde le sue indecisioni e le sue insicurezze.

Forse la solitudine politica del Sindaco Seri e la paura della responsabilità dovuta alle conseguenze di quella firma, in un documento subdolo, che non ha danneggiato solo il Santa Croce ma è stato preso come modello per tutta la Regione lo sta tormentando ?

È evidente che neppure l’emergenza Covid-19 ha insegnato nulla sull’importanza di avere ospedali aperti e funzionanti sul territorio, così come non ha insegnato nulla sull’importanza della sanità pubblica per i cittadini infatti non c’è stata una parola dal Consigliere Minardi in tal senso ma solo la conferma che il loro progetto sanità andrà avanti . Poveri noi !

E’ chiaro che solo mandando a casa queste persone e tutto il PD potremmo sperare in un vero cambiamento e restituire ai cittadini il sacrosanto diritto a curarsi, che deve essere garantito a tutti.

Lista civica Nuova Fano
Luca Paolini
Giancarlo Urbani






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2020 alle 15:09 sul giornale del 03 luglio 2020 - 406 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Circolo Nuova Fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpDm





logoEV
logoEV