Caos maltempo: vento e grandine dalla costa all’entroterra [FOTO e VIDEO]

2' di lettura Fano 10/06/2020 - Lo chiamavano giugno. Per ora, però, sembra tutto un altro mese. Si potrebbero riassumere così queste giornate di maltempo ‘a singhiozzo’, soprattutto se si pensa a mercoledì pomeriggio, quando vento e grandine hanno imperversato – e fatto pure danni – dalla costa fanese all’entroterra, senza tralasciare Mondolfo.

Tra le zone colpite anche Fosso Sejore, come dimostra il video inviatoci da un lettore e che vi proponiamo in coda all’articolo. "Diversi automobilisti si sono fermati sulla destra - ha raccontato -, mentre tanti altri si sono rifugiati sotto le tettoie dei distributori di benzina lungo la statale per potersi riparare dalla grandine, temendo di subire danni alle vetture come lo scorso anno. Inoltre c'era un vento fortissimo, e la carreggiata si è completamente allagata".

Problemi anche nella vicina Roncosambaccio, dove la grandinata è stata rapida ma non indolore. Il terreno si è improvvisamente ricoperto di bianco, con buona pace delle coltivazioni. Ancora una volta la ‘colpa’ è della grandine, che ha colpito buona parte della provincia di Pesaro e Urbino.

Situazione analoga nel quartiere Gimarra, ma non si deve pensare che il maltempo abbia creato grane soltanto alla parte più a nord di Fano, come dimostrano alcuni allagamenti registrati a Fenile e Bellocchi. Segnalata grandine, inoltre, anche a Cartoceto e nel mondolfese.


Seguono alcune foto di Monica Ricci scattate prima del temporale, insiem al video inviatoci dal nostro lettore.



Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2020 alle 23:05 sul giornale del 11 giugno 2020 - 1773 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, maltempo, entroterra, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bnHG