Ripresa dei collegamenti aerei tra Italia e USA

5' di lettura Fano 02/04/2020 - Con luoghi d’interesse e bellezze naturali da togliere il fiato, il mito americano affascina da sempre sia chi vorrebbe iniziarvi un nuovo capitolo della propria vita, sia chi vorrebbe semplicemente vedere dal vivo quei luoghi che tanto hanno fatto sognare, rimasti fino ad ora lontani, osservabili solo grazie al cinema e alla televisione.

Nonostante il 13 marzo sia entrato in vigore il travel ban, che impedisce di recarsi negli Stati Uniti a coloro che provengono o hanno visitato Paesi della zona Schengen, il Regno Unito o l’Irlanda nei 14 giorni precedenti alla partenza, si può sperare che il sogno di visitare gli USA torni presto ad essere realizzabile. Al momento si prevede che il blocco imposto durerà per almeno 30 giorni, ma con l’evolversi della situazione potrebbero essere apportate ulteriori modifiche.

Viaggiare potrebbe essere per alcuni il modo migliore di celebrare la fine di un periodo così critico, come fare quindi a prepararsi per il proprio viaggio negli Stati Uniti?

Documenti Necessari per Partire: ESTA

Per coloro che avessero deciso di organizzare un viaggio da intraprendere non appena ci sarà la ripresa dei collegamenti tra Italia e USA, il primo passo è procurarsi i documenti necessari, che sono comunque richiedibili al momento.

Dal 2009, i cittadini dei Paesi facenti parte del programma Viaggio Senza Visto (VWP), possono recarsi negli Stati Uniti con l’ESTA (Electronic System for Travel Authorization).

Cos’è l’ESTA e chi può richiederlo:

L’ESTA è un sistema ideato per determinare l’idoneità dei viaggiatori ad entrare negli Stati Uniti, chi ottiene questo permesso non ha bisogno di richiedere un visto.

È possibile richiedere il proprio ESTA online e, per presentare la domanda, si ha bisogno solamente di un passaporto elettronico valido, facilmente riconoscibile grazie alla presenza di un microchip posto sulla copertina.

Ci sono comunque dei requisiti da soddisfare per essere considerati eleggibili a viaggiare con l’ESTA, eccoli di seguito:

  • Essere un cittadino di un Paese facente parte del VWP, attualmente sono 39 e l’Italia ne fa parte

  • Durata del viaggio negli USA di massimo 90 giorni

  • Viaggiare per fini lavorativi, turistici e/o di transito

  • Essere in possesso di un biglietto di ritorno verso il proprio Paese o di uno verso un Paese diverso dagli Stati Uniti

  • Non avere già un visto attivo per entrare negli USA.

L’autorizzazione ESTA deve essere stata approvata almeno 72 ore prima della partenza, altrimenti non sarà consentito imbarcarsi sul mezzo di trasporto scelto, è quindi consigliabile presentare la domanda appena si prenota il viaggio.

Perché Recarsi negli Stati Uniti e Richiedere l’ESTA:

L’ESTA ha solitamente una validità di 2 anni dal momento del rilascio, rendendo quindi possibile presentare la domanda anche se non si è sicuri di quando si potrà partire esattamente, proprio come in questo momento. Inoltre, il permesso garantisce la possibilità di recarsi negli Stati Uniti anche più volte nel periodo di validità.

Ma quali sono i motivi più comuni che spingono gli italiani a recarsi negli Stati Uniti e per i quali l’ESTA è necessario?

  • Lavoro: Gli USA sono una delle potenze economiche più importanti del nostro tempo e da anni ormai, diverse aziende italiane collaborano e hanno stretto legami con compagnie statunitensi, creando così un intenso flusso di spostamenti tra i due Paesi. Che sia per un importante meeting o per incontrare un nuovo partner d’affari, l’ESTA è sicuramente la scelta migliore per quei lavoratori che devono recarsi negli Stati Uniti.

  • Famiglia: Sin dall’800, il famoso sogno americano ha portato moltissimi italiani a cercare un nuovo inizio nella terra delle opportunità. Se prima, riunirsi con i membri della propria famiglia che avevano intrapreso questa strada poteva comportare spese considerevoli e viaggi lunghissimi, ormai non è più così. L’ESTA rende questi riavvicinamenti, seppur momentanei, molto più semplici. È la scelta giusta per quei genitori che desiderano riabbracciare i propri figli e anche per coloro che non vedono i propri parenti trasferitisi probabilmente da quando si sono imbarcati.

  • Turismo: Voler passeggiare e fare shopping nella famosa Rodeo Drive, vedere con i propri occhi il Grand Canyon o ammirare la Statua della Libertà, questi sono solo alcuni dei luoghi d’interesse che è possibile visitare durante un viaggio negli Stati Uniti. L’ESTA è necessario per coloro che desiderano realizzare il proprio sogno nel cassetto di visitare una terra così meravigliosa come gli USA.

  • Transito: Gli Stati Uniti sono una finestra sul mondo, anche i viaggiatori che devono recarsi in località terze beneficiano dei vantaggi concessi dall’ESTA, essendo necessario se si devono effettuare scali nel Paese.

Non farti trovare impreparato alla ripresa dei collegamenti tra Italia e USA, il travel ban è solo temporaneo, richiedi il tuo ESTA online in modo facile e veloce!






Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2020 alle 16:10 sul giornale del 03 aprile 2020 - 342 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biTI


logoEV