Digestore, la Lega: "Studio di fattibilità? Prima ci sono questioni legislative e urbanistiche da risolvere"

3' di lettura Fano 18/02/2020 - La Lega presenta una mozione sulla questione del digestore anaerobico. Di seguito i dettagli.

Premesso che:

- nel Consiglio Comunale del 13 febbraio u.s. è stata ammessa una mozione con carattere di urgenza in quanto da recenti notizie di stampa è emerso che un gruppo imprenditoriale ha intenzione di realizzare in regime di libero mercato nel territorio provinciale di Pesaro un impianto di digestione anaerobica pur in assenza della programmazione d’ambito;

- nella mozione urgente, votata favorevolmente da tutti i consiglieri di maggioranza, si impegna l’Amministrazione comunale a dare tempestiva indicazione ad Aset Spa di avviare dei progetti di fattibilità per la realizzazione dell’impianto di digestione anaerobica sui tre siti già individuati dal precedente “studio di prefattibilità” commissionato a Nomisma Energia Srl e IGW srl al fine di verificare le migliori ed effettive condizioni (urbanistiche, ambientali, tecniche ed economiche);

- durante il sopra citato Consiglio Comunale del 13 febbraio u.s. durante l’intervento del capogruppo del gruppo consiliare Noi Città, lo stesso consigliere Enrico Cipriani ha fornito a tutti i gruppi consiliari un elaborato nel quale si chiede vengano approfondite, prima di qualsiasi altro approfondimento tecnico ed economico e quindi prima di avviare lo studio di fattibilità nei tre siti già individuati dal precedente “studio di prefattibilità” (Bellocchi, Falcineto e Monteschiantello), le seguenti questioni: 1) distanza 500 metri dai centri abitati 2) vicinanza di aree con vincoli ambientali;

ritenuto che:

- il carattere di urgenza di tale decisioni risulta rilevante in quanto è necessario approfondire, prima dell’affidamento dello studio di fattibilità a Nomisma Energia Srl e IGW Srl, se i punti indicati nei documenti forniti dalla Lista Civica Noi Città possono limitare o escludere alcune delle località indicate per la realizzazione dell’impianto di digestione anaerobica, quali Monteschiantello, Zona Industriale di Bellocchi e Falcineto Loc. Torno;

tenuto conto che:

- il documento di 5 pagine fornito durante il Consiglio comunale del 13 febbraio u.s. è allegato ​​​​​​​alla presente mozione ed è da considerarsi parte integrante di essa; i sottoscritti consiglieri comunali chiedono al Consiglio comunale di esprimersi favorevolmente a questa mozione che impegna il Sindaco e l’Amministrazione comunale

- ad avviare prima dello studio di fattibilità le indagini e gli approfondimenti richiesti dallo ​​​​​​​stesso documento di 5 pagine e fornito dalla Lista Noi Città durante il Consiglio comunale del 13 febbraio u.s. (allegato alla presente) parte integrante della mozione e pertanto che ​​​​​​​l’elaborazione del demandando progetto di fattibilità, valuti e prenda in debita considerazione le DUE QUESTIONI di natura legislativo/urbanistica, da approfondire e risolvere prima di qualsiasi altro approfondimento tecnico ed economico;

- di rendere noti a questo Consiglio comunale e alla cittadinanza l’esito degli studi di ​​​​​​​approfondimento che verranno eseguiti prima dello studio di fattibilità che verrà avviato da ​​​​​​​Nomisma Energia Srl e IGW Srl;

- qualora uno o più dei 3 siti individuati per lo studio di fattibilità (Monteschiantello, Zona ​​​​​​​Industriale Bellocchi e Falcineto Loc. Torno) risultasse non idoneo a seguito delle indagini e ​​​​​​​degli approfondimenti effettuati questo/i dovrà/dovranno essere stralciato/i dallo studio di ​​​​​​​fattibilità e non si potrà pertanto procedere allo studio di esso/i.



...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2020 alle 10:25 sul giornale del 19 febbraio 2020 - 365 letture

In questo articolo si parla di fano, rifiuti, politica, lega, digestore anaerobico, lega fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgpt





logoEV