Acquistare l’auto a distanza: consigli e controindicazioni

6' di lettura Fano 17/02/2020 - L'acquisto di un'auto: un investimento importante. L'acquisto di un'auto è un passo importante nel bilancio familiare e, a volte, necessario nel caso in cui bisogna sostituire un mezzo che ormai ha fatto il suo tempo.

In una società moderna con un'economica molto altalenante, troppo spesso non si può accedere all'acquisto di un veicolo nuovo, ma si deve optare per un'auto usata.

Grazie al web, sarà possibile visionare una vasta categoria di offerte ed eseguire l'acquisto non solo nella propria città, ma anche in un posto al di fuori della propria regione. Le proposte sono tante, ma sarà molto importante seguire una serie di parametri che possono essere utili per non effettuare un investimento sbagliato. In questa guida, si suggeriscono alcuni consigli al fine di evitare rischi dell'acquisto di un'auto a distanza.

Acquistare un'auto a distanza: i rischi

L'acquisto a distanza porta con sé una serie di vantaggi, dato che permette di accedere a delle offerte allettanti con prezzi più bassi rispetto a quelli presenti in un luogo più vicino a casa. Ma il fatto che l'auto si trovi in un luogo non accessibile nel giro di breve termine, determina anche una serie di difficoltà nella conclusione di un acquisto che sia sicuro e vantaggioso.

Si consiglia di conoscere attentamente quali possono essere i rischi a cui si va incontro. In primo luogo, si potrà essere fuorviati dall'immagine presente sulla scheda, e trovarsi a percorrere centinaia di chilometri per poi avere di fronte un veicolo pieno di ammaccature e graffi.

Inoltre, non potendo ascoltare il rumore del motore, ci si potrà trovare un'auto che non parte e di cui non si potrà verificare la sua funzionalità, perdendo solo tempo e denaro per il tragitto effettuato. Infine, possono esserci dei problemi burocratici, come fermi amministrativi, errori nel libretto, mancata omologazione e scoprirli solo dopo che ci si trova innanzi all'agenzia per il passaggio di proprietà.

Il contatto con il venditore e le informazioni aggiuntive

La prima operazione che si suggerisce per un acquisto sicuro e valido, è quella di valutare attentamente le schede di ogni macchina presenti online. Sono tantissimi i siti in cui i privati e i concessionari espongono i propri annunci. Non è sufficiente solo l'immagine dell'auto e il prezzo, ma sarà importante anche che venga indicato il numero dei chilometri, l'anno di immatricolazione e l'eventuale stato del veicolo.

Si consiglia di scartare subito gli annunci che non contengono questi elementi, anche nel caso in cui il prezzo è molto vantaggioso: una scheda non dettaglia implica che qualcosa nell'auto non è perfettamente funzionante.

È importante, inoltre, che vi sia anche una descrizione del mezzo, nel quale sia precisato se vi sono stati dei tagliandi, se le gomme sono state cambiate di recente, oppure interventi necessari in base al chilometraggio, come la sostituzione della cinghia di distribuzione, dei freni e della batteria.

A questo punto, è bene contattare il proprietario, sia privato che concessionaria, e richiedere delle informazioni aggiuntive. Molti siti espongono il numero di cellulare, comodo per farsi inviare immagini fresche. Si suggerisce di chiederne di nuove e non solo dell'esterno, ma anche dell'abitacolo e del motore. Se si trova un proprietario coscienzioso, si può anche richiedere un video con il motore accesso in modo da percepire eventuali strani rumori.

Visionare l'auto prima di ogni acquisto

Se le analisi preliminari sono state soddisfacenti, si può fissare un appuntamento per l'acquisto. È importantissimo vedere l'auto e non concludere nessun accordo prima che ciò avvenga. Quindi, se il venditore richiede un acconto per bloccare il veicolo, è meglio non accettare, dato che si trasformerebbe in una sorta di caparra e, se l'auto non rispondesse alle aspettative, sarà difficile recuperarla.

Lo stesso vale se viene richiesta una lettera d'impegno per l'acquisto, poiché qualunque informazione ottenuta online o in via digitale potrebbe anche non corrispondere al vero.

Quando si è in presenza del veicolo, vanno eseguiti una serie di controlli. In primo luogo, sarà importante verificare l'identità del venditore come reale intestatario dell'auto o, nel caso di un concessionario, che abbia il mandato alla vendita. Importantissimo è controllare il libretto e, in particolare, che non siano presenti manomissioni. Infine, sarà necessario effettuare un giro di prova e ascoltare con attenzione rumori legati al motore e alla carrozzeria.

L'acquisto da un concessionario: i vantaggi

L'acquisto presso un privato può portare a maggiori rischi di eseguire un investimento errato, per la mancanza di una serie di garanzie offerte su problematiche che possono verificarsi dopo qualche mese. Per questo, può essere molto utile rivolgersi a un professionista del settore.

Ma quali sono i vantaggi di acquistare un'auto da un concessionario o da aziende che vendono online? Il primo aspetto da considerare è che ogni auto è stata attentamente controllata sia dal punto di vista meccanico che da quello burocratico, quindi comprare un'auto dal concessionario può essere più semplice rispetto che dal privato.

Inoltre, quasi tutti le aziende specializzate nella vendita di auto nuove e usate, possono offrire dei vantaggi dal punto di vista economico, permettendo pagamenti dilazionati e accettando anche titoli, ciò che invece un privato non offre. Infine, si avrà a disposizione una garanzia sul veicolo acquistato che può essere una valida sicurezza nel caso in cui si possano verificare degli inconvenienti futuri. Al seguente link, tutte le informazioni per acquistare auto usate Torino, poi consegnate in tutta Italia.

L'acquisto da un concessionario: i rischi

Ma anche comprare la propria auto dal concessionario ha dei rischi. Infatti, non sempre sono rispettati gli standard di qualità che si richiede da parte di un professionista del settore e, a volte, le auto possono essere semplicemente adattate alla vendita, sistemando quei difetti del motore e delle carrozzerie più rumorosi, nascondendo problematiche più gravi che si rivelano dopo qualche mese dall'acquisto.

Certo, si avrà a disposizione una garanzia, ma sarà necessario riportare l'auto dal concessionario e, se questo è situato a distanza di diverse centinaia di chilometri, sostituire un pezzo di poche decine di euro, diventa un dispendio di soldi e di tempo.

Essere sicuri dell'acquisto: la richiesta del Certificauto

Rendere l'acquisto di un'auto sicuro e soprattutto un valido investimento, è possibile non solo rispettando le precauzioni indicate, ma soprattutto richiedendo un Certificauto. Il termine indica un particolare documento in base al quale viene certificato da un'officina specializzata e dal concessionario, che l'auto ha eseguito una serie di test, in base ai quali si determina un livello di qualità del veicolo.

Grazie a questo attestato, si potrà realmente conoscere lo stato di una macchina e avere la certezza che non vi possano essere spiacevoli conseguenze future. Inoltre, il Certificauto consente una garanzia in caso di danni con un'assistenza da parte delle officine autorizzate, presenti in tutta Italia, senza dover tornare dal concessionario per non perdere questo vantaggio.






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2020 alle 19:34 sul giornale del 17 febbraio 2020 - 86 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgoX





logoEV
logoEV