Amici senza frontiere: gemellaggio Fano-Gandia e nuove visite da St Albans e Wieliczka

4' di lettura Fano 13/02/2020 - Ci sono voluti ben 31 anni, ma meglio tardi che mai si sarà detto Mauro Tallevi. Lui, fanese da una vita trasferitosi a Gandia nella Comunidad Valenciana, dal 1989 bramava infatti il gemellaggio tra le due città.

Il suo primo tentativo nonostante la grande dedizione che lo contraddistingue non andò a buon fine, con l’aiuto del presidente di Amici Senza Frontiere Massimiliano Barbadoro e la fondamentale sponda delle due amministrazioni quel cassetto è stato però riaperto a distanza di tanto tempo ed il suo sogno è divenuto realtà. Tre i momenti salienti, con la sottoscrizione del patto di amicizia nella Sala della Concordia della residenza municipale fanese datata 28 gennaio 2018 a precedere come da protocollo le firme dei gemellaggi da parte dei due sindaci in entrambe le località: il 19 marzo 2019 è stata Diana Morant Ripoll a fare gli onori di casa presso il Palazzo Ducale dei Borgia, mentre l’8 febbraio 2020 l’ospitalità è toccata a Massimo Seri nella Sala Verdi del Teatro della Fortuna. Una cerimonia solenne quest’ultima che di fronte alle massime autorità civili e militari ha suggellato le relazioni riprese dal 2017 tra Fano e Gandia, legate sin dall’alba del sedicesimo secolo sotto le insegne della famiglia spagnola dei Borgia. Juan duca di Gandia e Cesare governatore di Fano, ambedue figli del Papa Alessandro VI, rappresentano un anello di congiunzione dalle antiche radici.

Più recentemente le affinità si chiamano Festival Internazionale del Brodetto e della Zuppe di Pesce di Fano e Concurso Internacional de Fideuà de Gandia, kermesse gastronomiche con protagonisti due piatti tipici dal sapore di mare, Carnevale di Fano e Fallas de Gandia, storiche manifestazioni accomunate dai loro spettacolari giganti di cartapesta e dal rogo dal significato purificatore della giornata conclusiva. Di qui la presenza sul carro del Vulon domenica 9 della presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli e del suo omologo gandiense Telmo Gadea, che il giorno precedente subito dopo la formalizzazione del gemellaggio tra le municipalità sempre alla Sala Verdi hanno siglato il patto di amicizia fra i rispettivi eventi. Assieme a lui nella spedizione spagnola anche le due madrine delle Fallas di Gandia, la Fallera Mayor Sandra Faus Palmer e la Fallera Mayor Infantil Alba Ramon Borja, con indosso i loro magnifici costumi tradizionali. Senza dimenticare poi l’assessore alle relazioni internazionali Liduvina Gil Clemente e la responsabile del settore turismo Olatz Megia Segarra, altre due figure chiave di questa unione tra la città della Fortuna e la capitale della comarca della Safor.

Dei gemelli fanesi meritano invece una citazione speciale pure l’assessore allo sport ed alla cultura Caterina Del Bianco e quello al turismo ed attività economiche Etienn Lucarelli, spesisi con professionalità e passione di concerto con Amici Senza Frontiere (il cui testimonial è l’emergente pilota di moto di livello internazionale Marco Gaggi) per il positivo esito delle celebrazioni e per alimentare i rapporti esistenti. Un plauso inoltre al Coro Polifonico Malatestiano per la suggestiva esecuzione di inni e brani che hanno animato il partecipatissimo appuntamento alla Sala Verdi, ai figuranti della Pandolfaccia per la propria comparsa in abiti d’epoca e ad Alberghi Consorziati per la preziosa collaborazione. In cantiere ora diversi scambi, con istituti scolastici, società sportive e marinerie già pronti ad avviare proficue partnership. Non è frattanto passata inosservata la presenza in mezzo al pubblico di Luciano Rapa, console onorario italiano in Gran Bretagna, deus ex machina del gemellaggio in piedi dal 1998 con St Albans.

Proprio dalla città inglese di origini romane alle porte di Londra è in arrivo una delegazione capeggiata dal primo cittadino Janet Smith, col quale dal 15 al 18 febbraio visiteranno Fano il consigliere con portafogli per attività commerciali, cultura e turismo Mandy McNeil, il consigliere Geoff Harrison ed il funzionario civico Alison Orde. Per l’ultima sfilata di Carnevale è infine attesa una rappresentanza della gemellata polacca Wieliczka, per la precisione il sindaco Artur Koziol, il vice-sindaco Agnieszka Szczepaniak ed il segretario generale Adam Marek Panus.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2020 alle 08:28 sul giornale del 14 febbraio 2020 - 359 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa





logoEV