Fano protagonista alla Bit di Milano, in vetrina la città e i suoi maggiori eventi di richiamo turistico

4' di lettura Fano 11/02/2020 - Una città, Fano, che ha tutte le carte in regola per contendersi fino alla fine il ruolo di capitale italiana della Cultura 2021. Questo e tanto altro è stato ribadito ieri alla Bit di Milano, la Borsa internazionale del turismo dove ogni regione italiana e diversi stati europei, oltre a tour operator e compagnie aeree, hanno avuto l’occasione di promuoversi e di fare un focus sulla propria offerta turistica.

La delegazione fanese, guidata dal sindaco Massimo Seri e dall’assessore al Turismo Etienn Lucarelli, ha recitato un ruolo da protagonista nello stand della Regione Marche, infatti anche grazie ad un video riassuntivo, si è parlato di quelle che sono le peculiarità turistiche della città e i suoi segni distintivi che ne hanno fatto un’eccellenza affermata scelta da sempre più turisti, italiani e stranieri. L'intervento di presentazione all'interno della BIT è stato coordinato dal vicepresidente del consiglio Regionale Reanto Claudio Minardi, e nei vari interventi della giornata è intervenuto anche il consigliere Boris Rapa.
Oltre a sindaco e assessore, sono saliti nella città meneghina anche alcuni rappresentanti degli eventi principali come Maria Flora Giammarioli, presidente dell’Ente Carnevalesca che ha potuto raccontare il Carnevale 2020 e dare qualche anticipazione sull’edizione del 2021.
Passaggi Festival, il festival della Saggistica che ogni anno porta a Fano autori, giornalisti ed editori prestigiosi (22-28 giugno) è stato presentato da Ippolita Bonci Del Bene mentre ad Adolfo Ciuccoli di Confesercenti, invece, è stato affidato il compito di tessere le lodi del Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce che quest’anno si chiamerà Brodetto Fest e sarà protagonista al Lido dal 30 aprile al 3 maggio, ed anche del progetto MAPS Flaminia.
Dal 22 al 30 luglio sarà invece la volta del Fano Jazz by the Sea, rappresentato a Milano dal factotum Adriano Pedini mentre lo stesso assessore Lucarelli ha ricordato le radici romane di Fano che dal 13 al 19 luglio si trasformerà in Fanum Fortunae - La Fano dei Cesari.
Ma lo stesso Lucarelli, nel suo intervento, ha potuto fare di fronte a curiosi e stampa specializzata, un focus su tutti gli altri appuntamenti turistici inseriti nell’anteprima eventi 2020 presentata lo scorso novembre e sui segni distintivi di Fano: Il Palio delle Contrade, la ColleMar-athon (che nel pomeriggio ha avuto uno spazio dedicato tra gli eventi sportivi di maggiore rilevanza insieme a Ginnastica Aurora Fano), Centrale Fotografia, Incontro Polifonico Città di Fano, Teatro della Fortuna, Fano Città delle Bambine e dei Bambini, concerti dell’Orchestra Sinfonica Rossini, In Gir per Fan, Il Paese dei Balocchi, Letteraria, Fano International Film Festival, Il Natale Più, La Via Flaminia, la Città da Giocare e i giovedì sotto le Stelle, Fanogeo – Fieragricola, eventi alla Rocca Malatestiana, Festa della Musica, Notte dei Desideri, Festa del Mare, Fiera di San Bartolomeo, Fano Fiorisce, Sapori e Aromi d’Autunno.
Nel pomeriggio poi, insieme al direttore di Confcommercio Pesaro-Urbino Amerigo Varotti e a Barbara Marcolini e Luciano Cecchini di Confcommercio Fano, il sindaco Massimo Seri e l’assessore Etienn Lucarelli sono stati protagonisti degli Itinerari della Bellezza di Confcommercio, campagna di promozione turistica che da qualche mese comprende anche la Città della Fortuna.
Oltre a raccontare di persona le bellezze e le offerte della città, sono state distribuite la brochure promozionale della città, la guida all’ospitalità (hotel, campeggi, ristoranti, ecc.) e l’anteprima eventi 2020.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2020 alle 15:12 sul giornale del 12 febbraio 2020 - 532 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bf0P





logoEV