Smog e stop alle auto, M5S: "Un altro flop, adesso basta. Mascarin rimetta la delega"

1' di lettura Fano 04/02/2020 - Come avevamo previsto, anche la cosiddetta domenica "ecologica" di ieri - nelle modalità concepite dalla Giunta - si è rivelata completamente inutile. La centralina di Viale Monte Grappa ha registrato un valore di 74 microgrammi per metro cubo (oltre la soglia massima di 50), dopo quattro giorni in cui le polveri sottili si sono mantenute nei limiti di legge, con una media di 37, in condizioni meteorologiche simili.

Questo flop era ampiamente annunciato anche dai dati relativi al farsesco "blocco" del traffico della settimana scorsa, ma il Sindaco si è voluto incaponire su questa iniziativa di pura facciata. Paradossalmente gli ultimi due sforamenti si sono verificati proprio in corrispondenza delle due domeniche "ecologiche".

Non sappiamo fino a che punto Seri e Mascarin abbiano condiviso l'opportunità di ripetere questa infelice sperimentazione. Di sicuro, entrambi dovranno ora trarre seriamente le conseguenze di questo disastro, che è il coronamento di cinque anni e mezzo di totale immobilismo nelle politiche ambientali e per la qualità dell'aria. Ci sembra quindi superfluo suggerire che per l'assessore è arrivato il momento di rimettere la delega in materia (stessa richiesta anche da parte della Lega, ndr).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2020 alle 01:23 sul giornale del 04 febbraio 2020 - 349 letture

In questo articolo si parla di fano, viabilità, polveri sottili, politica, domeniche ecologiche, smog, MoVimento 5 Stelle Fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bfRc