De Micheli nelle Marche, Battistoni (FI): "Ministro ammette calo attenzione Governo verso il tema terremoto"

1' di lettura Fano 28/01/2020 - La visita del Ministro De Micheli era carica di aspettative, ma è stata un'assoluta delusione. Quando un importante e autorevole esponente di governo, in un incontro con sindaci e amministratori locali, declina tutte le sue frasi al futuro, c'è sicuramente qualcosa che non torna.

Le Marche hanno bisogno di risposte immediate e di tempi certi; invece il governo oltre all'assenza totale su molti temi infrastrutturali è anche latitante sul problema più sentito, quello del terremoto. D'altronde l'esecutivo giallo rosso ha lasciato scadere il mandato del commissario al sisma Piero Farabollini, senza preoccuparsi di trovare un'alternativa; ha dimenticato di prorogare l'autorizzazione per il trattamento delle macerie nei siti di stoccaggio, paralizzando lo smaltimento. Insomma, anche per questo governo, il terremoto, è come non ci fosse stato. E non lo dico soltanto io, non lo dicono solamente le opposizioni di centrodestra, ma è lo stesso ministro De Micheli che oggi lo ha ammesso dicendo "che è calata l'attenzione nazionale verso il tema del terremoto".

La presa d'atto non basta, ci aspettiamo molto di più dallo Stato, molto di più dai partiti di governo. Noi saremo vigili e attenti perché si snellisca la burocrazia nei territori del sisma, vengano investite risorse strategiche e venga quanto prima riequilibrato il divario tra nord e sud delle Marche.

Così in una nota il Senatore Francesco Battistoni commissario regionale di Forza Italia Marche


da Francesco Battistoni
Forza Italia Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2020 alle 18:00 sul giornale del 29 gennaio 2020 - 670 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, marche, ascoli, sisma, battistoni, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfC3





logoEV